Vasselon: "La Hypercar Toyota inizierà a girare in ottobre"

Il direttore tecnico della Casa giapponese conferma che il progetto LMh procede, nonostante qualche ritardo nella produzione visto il lockdown. E per il futuro non nasconde ulteriori ambizioni con motori alternativi.

Vasselon: "La Hypercar Toyota inizierà a girare in ottobre"
Carica lettore audio

La nuova Hypercar di Toyota comincerà a macinare i primi chilometri in ottobre. Questo è ciò che ha affermato Pascal Vasselon, protagonista di una diretta Instagram organizzata da ACO nella quale ha parlato di una serie di cose che riguardano il suo team.

In questo momento di sosta forzata dovuta alla pandemia di Coronavirus, il Direttore Tecnico della Toyota Gazoo Racing Europe (nuovo nome del team giapponese che ha sede a Colonia nel Vecchio Continente) ha trovato anche un modo alternativo di passare il tempo.

“Abito a Spa e in garage ho diverse cosine a motore: una moto d'acqua, alcune moto e auto, inclusa una replica della Ford GT40 che partecipò alla 24h di Le Mans nel 1968 e 1969; la mia ha la livrea di quest'ultimo anno. Da quando ci hanno imposto la chiusura, mi tengo impegnato con loro e sistemo ogni cosa in casa, quindi non mi manca troppo il lavoro a Colonia!", spiega il francese.

Il FIA WEC ha dovuto rimescolare il proprio calendario e la 24h di Le Mans si svolgerà a settembre in uno scenario totalmente inedito per ogni concorrente.

"L'aspetto positivo è che con le basse temperature il motore potrà essere più efficiente, ma comunque ci sono diversi fattori sconosciuti, come le finestre riguardanti gli pneumatici, le quali sono sempre differenti e specialmente se prendiamo in considerazione la fase notturna coi lunghi rettilinei di Le Mans. Inoltre non avremo il Test Day per prepararci, quindi sarà molto diversa dal solito”.

"Per noi sarà anche una gara particolare perché la nostra LMP1 affronterà l'ultima Le Mans della sua storia. Amo la TS050 Hybrid, è una macchina bellissima e la ritengo una delle punte della tecnologia motoristica. Qualcuno mi ha chiesto se può coprire i 13km del Circuit de la Sarthe in modalità elettrica completamente: purtroppo no, ma quasi!"

Questo dà modo anche di guardare indietro, quando Toyota fece sforzi immani per riuscire a vincere contro Audi e Porsche, mandando già bocconi amarissimi come nel 2014 e nel 2016; quest'ultimo episodio rimane il più incredibile della storia recente, con il successo sfumato a soli 4' dalla bandiera a scacchi.

“Toyota ha contribuito alla storia della 24h di Le Mans. Quel finale del 2016 fu incredibile. Quando Kazuki Nakajima capì che c'era un problema tecnico gli dicemmo subito di non correre rischi, ma tutto accadde nel salto sul cordolo dell'ultima variante. Eravamo al penultimo giro e oltrepassò il traguardo prima di fermarsi, questo ci costò la vittoria perché a quel punto non potè completare la tornata e venne ovviamente classificato come ritirato".

E' il momento anche di guardare avanti e Vasselon fa il punto della situazione sul programma Hypercar, sul quale Toyota lavora già da diverso tempo e per il quale ha detto che continuerà ad impegnarsi nonostante altri abbiano già mollato.

“Il nostro programma è diviso in due: auto stradali e auto da corsa. Per quanto riguarda le corse, siamo molto concentrati nel capire come sarà il programma del FIA World Endurance Championship, per cominciare ad organizzare sessioni di test. L'idea iniziale era di partire a luglio coi primi, ma la situazione di oggi non ce l'ha permesso.

"Il fatto che la prima gara del 2021 sarà a marzo ci dà comunque uno spazio di tempo per lavorare bene; la Hypercar andrà in pista ad ottobre, tutto il resto è in via di sviluppo e il lavoro prosegue".

All'ingegnere transalpino è stato chiesto anche se Toyota ha in campo programmi alternativi, visto che la Casa nipponica si è sempre distinta nell'introdurre novità tecniche prima di altri.

“Siamo un costruttore di auto e Toyota nel campo dei motori ibridi è stata subito in prima linea, anticipando le tecnologie introdotte rispetto al mercato, che oggi prevece appunto questo tipo di motori rispetto a quelli a combustione. Per il futuro, però, non si sa dove si andrà, perché in molti parlano di auto elettriche, ma c'è anche l'idrogeno da considerare. E Toyota ne sta già producendo una stradale del genere, la Mirai".

Infine Vasselon commenta positivamente anche un'altra novità importante per il FIA WEC, ossia il legame instaurato coi colleghi americani dell'IMSA per unire i regolamenti e proseguire a braccetto.

“Personalmente ho solo una risposta in merito: si deve accogliere l'IMSA coi suoi nuovi concorrenti dal 2022 con grande entusiasmo. In Toyota non abbiamo progetti LMDh perché dovremmo proporre un telaio e un motore da corsa, ma capisco che ad altri costruttori questa idea piace. Noi ci concentriamo sulla nostra Le Mans Hypercar".

Pascal Vasselon, Toyota Racing technical director
Pascal Vasselon, Toyota Racing technical director
1/20

Foto di: XPB Images

Pascal Vasselon, Toyota Racing
Pascal Vasselon, Toyota Racing
2/20

Foto di: ACO

Pascal Vasselon
Pascal Vasselon
3/20

Foto di: Toyota Racing

Pascal Vasselon
Pascal Vasselon
4/20

Foto di: ACO

Pascal Vasselon, direttore tecnico Toyota Racing
Pascal Vasselon, direttore tecnico Toyota Racing
5/20

Foto di: James Holland

Rendering Toyota Gazoo Racing Hypercar
Rendering Toyota Gazoo Racing Hypercar
6/20

Foto di: Toyota Racing

#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
7/20

Foto di: JEP / Motorsport Images

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley
#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley
8/20

Foto di: JEP / Motorsport Images

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley
#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley
9/20

Foto di: JEP / Motorsport Images

#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
10/20

Foto di: JEP / Motorsport Images

#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
11/20

Foto di: JEP / Motorsport Images

#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
12/20

Foto di: JEP / Motorsport Images

#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
13/20

Foto di: JEP / Motorsport Images

#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
14/20

Foto di: JEP / Motorsport Images

#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
15/20

Foto di: JEP / Motorsport Images

#7 Toyota Gazoo Racing - Toyota Ts050 - Hybrid: Mike Conway, Kamui Kobayashi, Jose Maria Lopez
#7 Toyota Gazoo Racing - Toyota Ts050 - Hybrid: Mike Conway, Kamui Kobayashi, Jose Maria Lopez
16/20

Foto di: Paul Foster

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley
#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley
17/20

Foto di: JEP / Motorsport Images

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley
#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley
18/20

Foto di: JEP / Motorsport Images

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley
#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley
19/20

Foto di: JEP / Motorsport Images

#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
20/20

Foto di: JEP / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Crawley: "Si andrà molto più forte correndo Le Mans a settembre"
Articolo precedente

Crawley: "Si andrà molto più forte correndo Le Mans a settembre"

Prossimo Articolo

Dijon 1990: il debutto di Schumacher in Endurance

Dijon 1990: il debutto di Schumacher in Endurance
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Il (mezzo) colpo al cuore di WRT Prime

Le migliori gare del 2021: Il (mezzo) colpo al cuore di WRT

Una 24 Ore viene dichiarata chiusa alla bandiera a scacchi. A volte è il destino a mettersi in mezzo a sogni di gloria ormai coronati e quest'anno la storia si è ripetuta ai danni di Ye/Kubica/Delétraz, proprio a pochi km dal termine.

Le Mans
15 gen 2022
WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh Prime

WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh

Dopo che FIA ed IMSA hanno raggiunto l'accordo per fare correre le Hypercar del FIA World Endurance Championship contro le LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship dal 2023, vediamo quali scenari si possono aprire per team, piloti, Case, calendari e format di gara.

WEC
17 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti... Prime

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti...

La mitica Mazda 787 è considerata una delle più popolari auto vincitrici della 24 Ore di Le Mans, ma fino al suo successo a sorpresa di 30 anni fa, non era mai stata considerata come favorita. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un nuovo partner tecnico, alcune astute manovre politiche e un curioso 'autogol' di un rivale.

WEC
14 ago 2021
Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi Prime

Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi

Nel fine settimana della 8 Ore di Portimao del FIA World Endurance Championship, la Toyota ha raggiunto le 100 gare nel Mondiale coi suoi prototipi. Ecco le principali pietre miliari di un percorso che era iniziato quasi 40 anni fa nel Gruppo C.

WEC
8 ago 2021
Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto Prime

Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto

L'Hypercar di Maranello che farà il suo ritorno a Le Mans nel 2023 per vincere la classifica assoluta è ancora tutta sulla carta: per ora è filtrato solo il numero di progetto, perchè il nome della vettura non esiste. Lo staff tecnico diretto dall'ingegner Ferdinando Cannizzo si sta formando: Antonello Coletta, che è a capo del progetto, vuole unire tutte le esperienze aziendali pescando risorse dal GT ma anche dalla F1, dalla gestione industriale e dal... mercato.

WEC
26 lug 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021