Un errore di Nato manda un meccanico all'ospedale

Il pilota della Rebellion Racing Norman Nato ha espresso il proprio dispiacere per un suo errore nella gara di apertura del Campionato WEC a Silverstone, che ha costato il ricovero in ospedale per uno dei suoi meccanici.

Un errore di Nato manda un meccanico all'ospedale

L’incidente è avvenuto quando Nato ha effettuato la terza sosta con la Rebellion #1, per passare dalle gomme da asciutto a quelle da bagnato a causa di uno scroscio di pioggia nella seconda delle quattro ore di gara. Ha perso il controllo della vettura, colpendo tre dei suoi meccanici.

Due di loro sono riusciti ad uscirne illesi, ma uno – un meccanico che lavora per l’organizzazione Oreca e che è responsabile in larga parte della gestione delle due R-13 alimentate da Gibson – è stato trasportato all’ospedale Generale di Northampton a causa della frattura dell’alluce sinistro.

Nato, al debutto nella LMP1 con la Rebellion, ha ammesso che l’incidente è stato dovuto in parte alla sua mancanza di esperienza. Il francese ha dichiarato a Motorsport.com: “Non ho fatto tante prove di procedure durante le sessioni di libere. È successo che in pitlane, quando abbiamo deciso di passare alle gomme da bagnato, ero concentrato nel cambio del set. Ero un po’ perso in pitlane perché c’era un po’ di confusione, dato che tutti si stavano fermando nello stesso momento. Non ho veramente visto dove fosse il team e, quando ho visto il mio box, era già troppo tardi”.

“Quando ho girato, ho completamente bloccato l’anteriore ed è stato impossibile girare. È stato come trovarsi sul ghiaccio. Direi che è stato uno stupido errore, mancanza di esperienza con la vettura, condizioni insidiose. È stato un mio errore ed imparerò da questo”.

Nato ed i compagni di squadra Gustavo Menezes e Bruno Senna erano in corsa per concludere in quarta posizione alle spalle della vettura gemella #3, prima che un’ulteriore sosta portasse la Rebellion #1 in quinta posizione nella LMP1, alle spalle di Ginetta, ed in decima generale.

Menezes ha spiegato a Motorsport.com che l’incidente di Nato inizialmente è costato alla vettura #1 un giro, un danno ed un problema al servosterzo è stato il motivo dell’ultima sosta: “Ci siamo fermati alla fine perché eravamo fuori dalla lotta per il podio, avevamo dei problemi al servosterzo ed uno dei sensori era rotto, quindi non potevamo vedere fino a che punto”.

“Temevamo di avere un problema più grande, quindi ci siamo messi al sicuro ed abbiamo portato a casa la gara. C’era molta saturazione al servosterzo, si accendeva e si spegneva e non volevamo prendere ulteriori rischi a quel punto della gara”.

La Rebellion #3 guidata da Pipo Derani, Loic Duval e Nathanael Berthon è salita sul podio alle spalle delle due Toyota TS050 Hybrids, anche se ha perso un giro per un paio di penalità causate da infrazioni del flusso di carburante.

#3 REBELLION RACING - Rebellion R13 - Gibson: Loic Duval, Pipo Derani, Nathanael Berthon

#3 REBELLION RACING - Rebellion R13 - Gibson: Loic Duval, Pipo Derani, Nathanael Berthon

Photo by: Paul Foster

condivisioni
commenti
WEC: prima doppietta stagionale per la Toyota a Silverstone

Articolo precedente

WEC: prima doppietta stagionale per la Toyota a Silverstone

Prossimo Articolo

WEC: 1° e 3° posto per le Ferrari in GTE Am a Silverstone

WEC: 1° e 3° posto per le Ferrari in GTE Am a Silverstone
Carica commenti
WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh Prime

WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh

Dopo che FIA ed IMSA hanno raggiunto l'accordo per fare correre le Hypercar del FIA World Endurance Championship contro le LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship dal 2023, vediamo quali scenari si possono aprire per team, piloti, Case, calendari e format di gara.

WEC
17 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti... Prime

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti...

La mitica Mazda 787 è considerata una delle più popolari auto vincitrici della 24 Ore di Le Mans, ma fino al suo successo a sorpresa di 30 anni fa, non era mai stata considerata come favorita. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un nuovo partner tecnico, alcune astute manovre politiche e un curioso 'autogol' di un rivale.

WEC
14 ago 2021
Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi Prime

Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi

Nel fine settimana della 8 Ore di Portimao del FIA World Endurance Championship, la Toyota ha raggiunto le 100 gare nel Mondiale coi suoi prototipi. Ecco le principali pietre miliari di un percorso che era iniziato quasi 40 anni fa nel Gruppo C.

WEC
8 ago 2021
Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto Prime

Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto

L'Hypercar di Maranello che farà il suo ritorno a Le Mans nel 2023 per vincere la classifica assoluta è ancora tutta sulla carta: per ora è filtrato solo il numero di progetto, perchè il nome della vettura non esiste. Lo staff tecnico diretto dall'ingegner Ferdinando Cannizzo si sta formando: Antonello Coletta, che è a capo del progetto, vuole unire tutte le esperienze aziendali pescando risorse dal GT ma anche dalla F1, dalla gestione industriale e dal... mercato.

WEC
26 lug 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021