Toyota mostra le prime immagini della Hypercar per Le Mans

La Toyota ha rilasciato le prime immagini ed il nome della sua nuova Hypercar con cui parteciperà alla 24 Ore di Le Mans ed al WEC.

Toyota GR010 HYBRID

Toyota GR010 HYBRID
1/4

Foto di: Toyota Racing

Toyota GR010 HYBRID

Toyota GR010 HYBRID
2/4

Foto di: Toyota Racing

Toyota GR010 HYBRID

Toyota GR010 HYBRID
3/4

Foto di: Toyota Racing

Toyota GR010 HYBRID

Toyota GR010 HYBRID
4/4

Foto di: Toyota Racing

Il costruttore giapponese ha diffuso alcuni scatti della GR10 Hybrid, per il momento camuffata, in vista di venerdì, quando la vettura sarà mostrata per la prima volta con la livrea 2021.

GR sta per Gazoo Racing, il nuovo marchio sportivo della Toyota, mentre il sistema di numerazione a tre cifre delle vetture schierate a Le Mans, che risale alla TS010 degli anni '90, è stato mantenuto e resettato.

Le fotografie del primo test della vettura, avvenuto lo scorso ottobre al Paul Ricard, mostrano una vettura piuttosto simile alla TS050 Hybrid che ha vinto i titoli WEC 2018/2019 e 2019/2020, oltre a tre vittorie consecutive alla 24 Ore di Le Mans tra il 2018 ed il 2020.

Ma il direttore tecnico della Toyota Gazoo Racing Europe, Pascal Vasselon, ha sottolineato che in realtà sono state confermate solo poche componenti rispetto alla vettura precedente.

"A parte alcune cose generiche, come interruttori e sensori, non ci sono praticamente altre parti in comune tra le due vetture, perché la filosofia regolamentare è molto diversa", ha detto. "E' una vettura completamente nuova".

Vasselon ha spiegato che in termini di progettazione la differenza principale è l'architettura del sistema ibrido.

Il nuovo regolamento LMH consente un'unica unità di recupero di energia sull'asse anteriore, mentre la TS040 e la TS050 avevano dei sistemi gemelli.

"Abbiamo implementato un sistema con due sistemi di recupero dell'energia cinetica (KERS), uno sull'anteriore e uno sul posteriore [delle vetture precedenti], con un sistema di brake by wire anteriore e posteriore", ha detto Vasselon.

"Questo non è più permesso; l'opzione del sistema ibrido nel regolamento impone un solo KERS e un brake-by-wire, entrambi all'anteriore".

"Questo crea molte differenze e sfide: per esempio, non abbiamo più l'MGU posteriore, il che significa che ora abbiamo bisogno di un motorino di avviamento e il sistema frenante posteriore è ora completamente idraulico come su una tradizionale auto da corsa".

Toyota non ha ancora rivelato i dettagli tecnici del motore a combustione interna della GR010, che saranno annunciati durante la presentazione virtuale di venerdì.

Il regolamento definisce una potenza massima di 670 cavalli per una LMH, con il motore termico che funziona da solo o in combinazione con il sistema ibrido.

Vasselon ha detto che le prestazioni della GR010, che avrà un peso minimo di 1030 kg, saranno significativamente ridotte rispetto a quelle della vettura LMP1, il cui peso base era di 878 kg.

"C'è sicuramente un impatto sui tempi sul giro semplicemente perché l'obiettivo era quello di rendere le prestazioni più accessibili, e le prestazioni costano denaro", ha spiegato.

"Possiamo prevedere un aumento del tempo sul giro a Le Mans di circa 10 secondi, e dovrebbe essere di 4-5 secondi su un normale circuito WEC di cinque chilometri".

Il target per il tempo sul giro in gara a Le Mans per la classe Hypercar, che incorporerà vetture LMH e LMDh a partire dal 2022, è di 3'30" circa.

Toyota sta effettuando un terzo test con il GR010 sul circuito di Aragon, in Spagna, questa settimana, che è iniziato martedì e si concluderà giovedì.

Kamui Kobayashi e Kazuki Nakajima, che hanno entrambi saltato lo shakedown al Paul Ricard e poi il secondo test a Portimao a dicembre, sono i piloti impiegati questa settimana in Spagna. Anche questa volta la Toyota corre una sola vettura nel test.

Si prevede che la Toyota confermerà una line-up di piloti invariato per la stagione 2021 del WEC, quando venerdì rivelerà la sua nuova vettura in livrea completa.

condivisioni
commenti
Lapierre e Coigny fondano la CLX per la ELMS, niente WEC nel 2021

Articolo precedente

Lapierre e Coigny fondano la CLX per la ELMS, niente WEC nel 2021

Prossimo Articolo

WEC: Jota conferma Davidson-Da Costa-Gonzalez sulla Oreca LMP2

WEC: Jota conferma Davidson-Da Costa-Gonzalez sulla Oreca LMP2
Carica commenti
Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto Prime

Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto

L'Hypercar di Maranello che farà il suo ritorno a Le Mans nel 2023 per vincere la classifica assoluta è ancora tutta sulla carta: per ora è filtrato solo il numero di progetto, perchè il nome della vettura non esiste. Lo staff tecnico diretto dall'ingegner Ferdinando Cannizzo si sta formando: Antonello Coletta, che è a capo del progetto, vuole unire tutte le esperienze aziendali pescando risorse dal GT ma anche dalla F1, dalla gestione industriale e dal... mercato.

WEC
26 lug 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021
Glickenhaus: l'esordio di Davide vs Golia non è da bocciatura Prime

Glickenhaus: l'esordio di Davide vs Golia non è da bocciatura

A Portimão la 007 LMH di Westbrook/Briscoe/Dumas è rimasta molto lontana dalle Hypercar Toyota, ma l'obiettivo era raccogliere dati anche facendo fronte ad imprevisti che solo in gara possono accadere. A Monza e Le Mans ci si aspetta qualcosa in più.

WEC
16 giu 2021
Da Junior a Ufficiale: Altoè e la crescita in Lamborghini GT Prime

Da Junior a Ufficiale: Altoè e la crescita in Lamborghini GT

Intervista esclusiva di Motorsport.com al ragazzo del Toro, che in soli 3 anni è passato dal programma giovani ad essere uno dei prospetti su cui Sant'Agata Bolognese sta investendo enormemente. Ripercorriamo col veneto la storia dei trionfi del 2018 fino ai numerosi impegni di quest'anno.

LMh vs LMDh: le differenze delle classi regine di Le Mans Prime

LMh vs LMDh: le differenze delle classi regine di Le Mans

Andiamo a scoprire in questo video le differenze regolamentari tra le Le Mans Hypercar e le Le Mans Daytona Hypercar, le categorie regine del mondiale endurance ed ovviamente della 24 Ore più famosa del mondo

WEC
15 mag 2021
Aston Martin Racing-Prodrive: storia di un grande successo Prime

Aston Martin Racing-Prodrive: storia di un grande successo

La stagione 2021 del FIA World Endurance Championship è partita a Spa il 1° maggio e per la prima volta non c'erano le Aston Martin ufficiali in Classe LMGTE Pro, chiusa la era di Prodrive che si era occupata di queste vetture per conto della Casa dal 2005.

WEC
9 mag 2021