Toyota: "L'ordine di scuderia? Le regole sono chiare ai piloti"

Il direttore tecnico, Vasselon, ha spiegato perché nel finale della 8h di Portimao la #7 di Lopez si è dovuta fare da parte per dare il successo alla #8 di Buemi, tenendo conto di quanto i piloti si erano detti prima della gara.

Toyota: "L'ordine di scuderia? Le regole sono chiare ai piloti"

La Toyota ha voluto spiegare i perché dell'ordine di scuderia impartito alle sue vetture nella doppietta siglata alla 8h di Portimao.

Nel round portoghese del FIA World Endurance Championship, le Hypercar giapponesi erano in prima e seconda posizione, piazze ormai congelate dopo le ultime soste, anche per motivi interni al team.

Negli ultimi 20', però, si è assistito ad uno scambio fra la #8 e la #7 - quest'ultima appena fermatasi dopo un Full Course Yellow - che poi è stato ripetuto a favore della prima, che ha vinto la corsa.

"Coi piloti parliamo sempre di queste cose e siamo d'accordo che solitamente si arriva alla fine nell'ordine in cui si è - spiega il direttore tecnico, Pascal Vasselon - Dopo l'ultima sosta, però, le macchine non erano nella stessa situazione, per questo è stato detto a Sebastien di far passare Pechito".

Sebastien Buemi era infatti davanti a Jose Maria Lopez, che si è avvicinato rapidamente allo svizzero, il quale si è fatto da parte.

Tre giri dopo, però, è stato l'argentino a dover dare strada al compagno, ristabilendo l'ordine iniziale.

"Stavamo controllando il traffico dopo il FCY e nel primo settore Jose Maria era più veloce, però quando è stato davanti non ha ripetuto le stesse prestazioni, quindi abbiamo preferito far ripassare Buemi. Queste sono le regole che abbiamo stabilito per fare sì che i piloti le accettino".

Le Toyota stavano correndo su strategie diverse dopo l'unica safety car entrata alla quinta ora. Ai piloti della #8 era stato detto di risparmiare carburante per evitare la necessità di un pit-stop verso la fine.

Lopez, con la #7 di Kamui Kobayashi e Mike Conway, ha invece continuato a spingere, per poi effettuare un rabbocco veloce a poco meno di mezz'ora dalla fine, per non rischiare di restare a secco dopo il FCY.

condivisioni
commenti
Cairoli, un 2° posto che fa morale: "Ma si poteva vincere"
Articolo precedente

Cairoli, un 2° posto che fa morale: "Ma si poteva vincere"

Prossimo Articolo

Fotogallery WEC: tante doppiette nella 8 Ore di Portimao

Fotogallery WEC: tante doppiette nella 8 Ore di Portimao
Carica commenti
WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh Prime

WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh

Dopo che FIA ed IMSA hanno raggiunto l'accordo per fare correre le Hypercar del FIA World Endurance Championship contro le LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship dal 2023, vediamo quali scenari si possono aprire per team, piloti, Case, calendari e format di gara.

WEC
17 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti... Prime

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti...

La mitica Mazda 787 è considerata una delle più popolari auto vincitrici della 24 Ore di Le Mans, ma fino al suo successo a sorpresa di 30 anni fa, non era mai stata considerata come favorita. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un nuovo partner tecnico, alcune astute manovre politiche e un curioso 'autogol' di un rivale.

WEC
14 ago 2021
Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi Prime

Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi

Nel fine settimana della 8 Ore di Portimao del FIA World Endurance Championship, la Toyota ha raggiunto le 100 gare nel Mondiale coi suoi prototipi. Ecco le principali pietre miliari di un percorso che era iniziato quasi 40 anni fa nel Gruppo C.

WEC
8 ago 2021
Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto Prime

Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto

L'Hypercar di Maranello che farà il suo ritorno a Le Mans nel 2023 per vincere la classifica assoluta è ancora tutta sulla carta: per ora è filtrato solo il numero di progetto, perchè il nome della vettura non esiste. Lo staff tecnico diretto dall'ingegner Ferdinando Cannizzo si sta formando: Antonello Coletta, che è a capo del progetto, vuole unire tutte le esperienze aziendali pescando risorse dal GT ma anche dalla F1, dalla gestione industriale e dal... mercato.

WEC
26 lug 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021