Shanghai, 4° ora: Bernhard e Jani allungano

Grazie al doppio stint i due portacolori della Porsche hanno un bel vantaggio sulle Audi. Dominio 991 in GTEPRO

È quando si va dalla terza alla quarta ora che i giochi si chiariscono. Le due Audi si fermano e cambiano i pneumatici. Le due Porsche proseguono con lo stesso treno e gli stessi piloti facendo solo il rifornimento. In questo modo Jani e Bernhard riescono a prendere un vantaggio consistente sulle due Audi R18 e tron Quattro di Treluyer e Di Grassi su una pista che continua a cambiare. A un certo punto qualcuno, come la Toyota rischia la soluzione del pneumatico da asciutto  ma la mossa non riesce. Le posizioni in tutte le classi sembrano ora più delineate:in LMP2 una penalizzazione per non aver rispettato la velocità nel regime di full course yellow ha rallentato ulteriormente la Ligier di Derani-Yacaman-Gonzalez mentre la Morgan di Brundle-Tung-Cheng è a sorpresa al comando. In GTEPRO il terreno è ideale per le due Porsche che stanno mettendo una seria ipoteca a una doppietta con Lietz-Christensen padroni assoluti della situazione davanti a Makowiecki-Pilet e alle due Ferrari 458 di Vilander-Bruni e Calado-Rigon.

Al 100 giro è l'Audi che si prende il primo rischio, montando sulla vettura che Treluyer consegna a Faessler le gomme slick intermedie.. Il giro seguente Neel Jani consegna la posizione a Timo Bernhard mentre la mossa dell'Audi non sembra essere giusta perché Faessler non riesce a guadagnare più di tanto.

Le due Porsche 919 Hybrid procedono assieme mentre ai box Mark Webber ha già indossato il casco e sta attendendo che Timo Bernhard si fermi alla conclusione del proprio doppio stint. Stessa cosa Loic Duval con Lucas Di Grassi che è terzo.

Regina della penalità invece è la Ligier della G Drive di Derani che riceve un ulteriore drive through per avere mandato fuori pista la Porsche di Patrick Dempsey in una concitata fase di doppiaggio.

A tre minuti dallo scoccare della quarta ora è il turno di Di Grassi a fermarsi e consegnare la vettura a Duval. Anche per la seconda R18 e tron Quattro la scelta è quella di montare le gomme slick intermedie. Dai tempi, però, sembra che tra le due opzioni, bagnato e intermedio, non ci sia grossa differenza.  "Abbiamo ottenuto lo stesso tempo con entrambe le coperture-ha commentato Di Grassi-ed è una situazione che non avevo mai vissuto. In ogni caso è una gara molto difficile, che può ricordare quella del Fuji. Noi abbiamo preso un rischio nella speranza di mettere pressione ai ragazzi della Porsche ".

Ma la pista sta migliorando e tutto lascia prevedere che anche le due 919 Hybrid faranno la stessa scelta quando la gara entrerà nella quinta ora.

 

6 ore Shanghai classifica 4.ora

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Evento Shanghai
Circuito Shanghai International Circuit
Piloti Mark Webber , Timo Bernhard , Brendon Hartley
Articolo di tipo Gara