Sakhir, 911 e Lietz campioni nel giorno dell'addio?

L'austriaco e il team Manthey iridati 2015 nella GT. Ma per Porsche si prospetta un anno sabbatico con i privati

Sakhir, 911 e Lietz campioni nel giorno dell'addio?
#91 Porsche Team Manthey Porsche 911 RSR: Richard Lietz, Michael Christensen
#91 Porsche Team Manthey Porsche 911 RSR: Richard Lietz, Michael Christensen
#91 Porsche Team Manthey Porsche 911 RSR: Richard Lietz, Michael Christensen
#91 Porsche Team Manthey Porsche 911 RSR: Richard Lietz, Michael Christensen
#91 Porsche Team Manthey Porsche 911 RSR: Richard Lietz, Michael Christensen
#91 Porsche Team Manthey Porsche 911 RSR: Richard Lietz, Michael Christensen
#91 Porsche Team Manthey Porsche 911 RSR: Richard Lietz, Michael Christensen
#91 Porsche Team Manthey Porsche 911 RSR: Richard Lietz, Michael Christensen
#91 Porsche Team Manthey Porsche 911 RSR: Richard Lietz, Michael Christensen

È stata la gioia più grande della sua carriera. Pilota di Porsche e con Porsche ormai da tantissimi anni, Richard Lietz, dopo la 6 Ore del Bahrain, era il ritratto della felicità. E la cosa bella è stato l'abbraccio dei suoi rivali, nessuno escluso, che in lui hanno sempre riconosciuto una grande professionalità, correttezza,spiccata simpatia. Ed è stato quasi naturale per il neo campione del mondo GT esprimere come primo pensiero più che la felicità-la sprizzava da tutti i pori- parole dolci nei confronti di Gian Maria Bruni: "Per me essere campione del mondo dopo avere lottato con Gimmi Bruni, con Toni Vilander, James Calado e Davide Rigon è un onore. Sono stati avversari leali, che hanno fatto un lavoro stupendo. È chiaro che la chiave di volta del campionato sia avvenuta in modo quasi definitivo in Cina perché in quella occasione la pioggia ci ha permesso di recuperare uno svantaggio che dopo le qualifiche era evidente. Quindi sono arrivato qui con un margine di relativa tranquillità in classifica, attento soprattutto a non commettere errori e a portare la vettura al traguardo. E alla fine questa si è rivelata la corsa più difficile della stagione".

In effetti mentre la Porsche gemella di Pilet e Makowiecki volava-in corsa ha tenuto un passo che nessuno dei rivali è riuscito a reggere, permettendo al team Manthey di consegnare alla Casa tedesca anche il titolo iridato costruttori GT- quella di Lietz e di Christensen ha avuto un sacco di problemi fin dalle prime prove libere.

"Si non siamo riusciti a capire cosa non ha funzionato. Non avevamo il passo degli altri, faticavamo. La gestione delle gomme è stata disastrosa ma credo che ci sia dell'altro, perché il bilanciamento e la guidabilità ci hanno messo in crisi e penso sia stato visibile a chiunque".

Ringrazia i compagni che hanno vinto la corsa e soprattutto la Porsche con la quale Lietz ha iniziato un programma internazionale, culminato nel titolo iridato di quest'anno. Ma è il futuro che ora è un rebus. Ci sono voci-ma sono ...quasi sicurezze- che dal 2016 la Porsche si prenderà un anno sabbatico in vista di un ritorno nelle corse GT iridate quando verrà sviluppata la nuova RSR turbo, ovvero non prima del 2017. Inutile, secondo i calcoli della Casa, cercare di evolvere ancora il progetto del sei cilindri boxer aspirato che ormai, dopo 52 anni dalla sua prima versione, inizia ad accusare il peso dell'età. Su questo, però, il campione del mondo non si sbilancia:"Noi piloti non sappiamo nulla-dice-siamo in attesa di decisioni". Forse sa che il destino del gruppo dei porschisti da GT sarà quello di accudire coloro i quali gareggeranno nella classe AM. E il professionista Lietz si adeguerà con il solito sorriso sulle labbra e il forte impegno nel lavoro.

condivisioni
commenti
Campioni sì ma che fatica!

Articolo precedente

Campioni sì ma che fatica!

Prossimo Articolo

Per Ferrari l'unica gioia è italo-russa

Per Ferrari l'unica gioia è italo-russa
Carica commenti
WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh Prime

WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh

Dopo che FIA ed IMSA hanno raggiunto l'accordo per fare correre le Hypercar del FIA World Endurance Championship contro le LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship dal 2023, vediamo quali scenari si possono aprire per team, piloti, Case, calendari e format di gara.

WEC
17 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti... Prime

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti...

La mitica Mazda 787 è considerata una delle più popolari auto vincitrici della 24 Ore di Le Mans, ma fino al suo successo a sorpresa di 30 anni fa, non era mai stata considerata come favorita. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un nuovo partner tecnico, alcune astute manovre politiche e un curioso 'autogol' di un rivale.

WEC
14 ago 2021
Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi Prime

Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi

Nel fine settimana della 8 Ore di Portimao del FIA World Endurance Championship, la Toyota ha raggiunto le 100 gare nel Mondiale coi suoi prototipi. Ecco le principali pietre miliari di un percorso che era iniziato quasi 40 anni fa nel Gruppo C.

WEC
8 ago 2021
Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto Prime

Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto

L'Hypercar di Maranello che farà il suo ritorno a Le Mans nel 2023 per vincere la classifica assoluta è ancora tutta sulla carta: per ora è filtrato solo il numero di progetto, perchè il nome della vettura non esiste. Lo staff tecnico diretto dall'ingegner Ferdinando Cannizzo si sta formando: Antonello Coletta, che è a capo del progetto, vuole unire tutte le esperienze aziendali pescando risorse dal GT ma anche dalla F1, dalla gestione industriale e dal... mercato.

WEC
26 lug 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021