Rigon: "Penalizzati dalla mancanza di velocità "

Davide Rigon spiega i problemi che hanno afflitto le due 488 GTE, indicando nel ritardo di risposta del turbo e nella maggiore prestazione sui rettifili delle Aston Martin le cause principali dei distacchi subìti in qualifica

Sono state qualifiche difficili per le due Ferrari 488 GTE PRO che nulla hanno potuto per contrastare la maggiore competitività delle Aston Martin Vantage. È dal Nurburgring che le vetture britanniche hanno riacquistato la competitività che fino a Le Mans sembrava perduta. Merito indubbiamente del gran lavoro di sviluppo effettuato dalla Dunlop sul fronte pneumatici ma anche del BoP che in alcune situazioni privilegia le Vantage. " Il problema principale-ha detto Davide Rigon dopo le qualifiche- è che noi paghiamo innanzitutto il ritardo di risposta tipica dei propulsori sovralimentati. Nel lento usciamo più piano di loro che sul rettifilo poi si avvantaggiando perché, come sempre, le Aston sono le vetture in assoluto più veloci sul dritto (ndr. 265 per le Vantage, 258 per le Ferrari)".

-C'è stata anche parecchia difficoltà nel trovare un set up ideale. Nel corso delle libere vi siete spesso fermati per cambiare le regolazioni.

" Si non siamo riusciti a trovare un equilibrio ideale e abbiamo sofferto con le gomme e le loro pressioni. Non è una questione di consumo, ma di aderenza che aumenta o viene a perdersi quando da temperature più calde si passa a quelle più fredde e viceversa. Ma il nostro maggior problema dipenda dalla mancanza di potenza e di velocità nei confronti delle Vantage"

-Tu e Sam avete rischiato nelle qualifiche di occupare l'ultima posizione. Vi siete riscattati nel finale. Cosa è successo?

" Nulla di particolare, abbiamo avuto sfortuna soprattutto nel finale perchè abbiamo incontrato parecchio traffico nei nostri giri. Io di sicuro potevo fare meglio ma la posizione di partenza non mi preoccupa. Sarà una gara lunghissima e molto complessa. L'importante è cercare di tenere dietro le Ford e di guadagnare punti in classifica nei loro confronti. Quindi cercheremo di applicare una tattica di corsa molto riflessiva anche nella gestione del passo, perchè prevedo parecchi regimi di bandiere gialle, senza contare l'incertezza del tempo". Che, per la cronaca, appare molto incerto: le ultime di radio box indicano possibilità di pioggia fortissima a partire dalle 16 locali (23 italiane) .

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Evento Mexico City
Sub-evento Venerdì, qualifiche
Circuito Autódromo Hermanos Rodríguez
Piloti Davide Rigon
Articolo di tipo Intervista