Primo trionfo Cetilar, leader WEC GTE Am: "E' dura crederlo!"

Sernagiotto, Lacorte e Fuoco centrano un fantastico successo con la Ferrari a Portimao, il primo della storia del team, che ora è primo nella sua categoria dopo anni di battaglie e sofferenze.

Primo trionfo Cetilar, leader WEC GTE Am: "E' dura crederlo!"

Dopo anni di tentativi e sofferenze, la Cetilar Racing conquista finalmente e meritatamente la sua prima vittoria nel FIA WEC alla 8h di Portimao.

La squadra toscana, coadiuvata da AF Corse, non ha sbagliato assolutamente nulla all'Algarve, nonostante in Classe LMGTE Am la concorrenza fosse spietata e fino alla bandiera a scacchi tutto in bilico.

Il tutto è cominciato con una ottima qualifica della Ferrari 488 #47 che Roberto Lacorte ha piazzato al terzo posto sabato, tenendosi dietro anche vetture più quotate e dopo che già nelle Prove Libere anche Giorgio Sernagiotto e Antonio Fuoco erano riusciti a dire la loro ottimamente.

"Siamo stati tutti estremamente soddisfatti di questo terzo tempo - ha commentato Lacorte - Abbiamo fatto una scelta coraggiosa, decidendo di disputare la qualifica solamente con un set di gomme e il risultato è stato ottimo, risparmiando anche un treno di pneumatici per la gara".

"Credo che sia stata la situazione migliore, poi sapevamo che la posizione non è tanto importante in gare come queste, ma abbiamo visto che noi ci siamo, la vettura c'è e ci siamo piazzati lì davanti. Le condizioni per fare bene c'erano tutte, bisognava solo tenere la concentrazione e un bel passo, facendo una gara pulita”.

La gara, in effetti, è stata non solo pulita, ma anche perfetta in termini di strategie. Lacorte ha cominciato difendendosi bene e restando attaccato al gruppetto dei migliori, evitando di essere coinvolto in incidenti e problemi che invece altri hanno avuto.

Sernagiotto ha stretto i denti, complice anche un turno di guida senza cambiare due gomme, mentre Fuoco, esperto pilota GT Ferrari, ha sfruttato il suo potenziale per respingere gli assalti finali della Porsche #54 del Team Project 1 (Egidio Perfetti/Riccardo Pera/Matteo Cairoli), chiudendo vittorioso con 5" di margine sulla 911.

Ciò significa che, unito al podio di Spa-Francorchamps, Cetilar Racing è anche prima nella classifica di campionato fra le LMGTE Am.

"Descrivere ciò che si prova è difficile quanto lo è realizzarlo. E' la prima vittoria per me in una gara FIA e ACO, e abbiamo lavorato per tantissimo tempo per arrivarci, ma è meritatissima, soprattutto dalle persone che hanno operato con noi", ha commentato Lacorte, visibilmente commosso.

"Per guadagnarcela tra l'altro abbiamo dovuto lottare fino all'ultimo, senza commettere alcun errore, e per questo direi che è ancora più bella e speciale. Debbo ringraziare i miei compagni di squadra, Giorgio e Antonio, ma anche Amato Ferrari di AF Corse e Antonio Coletta, capo di Ferrari GT", ha commentato Lacorte, visibilmente commosso.

Sernagiotto ha invece svelato ciò che non è andato per il verso giusto: "Il primo stint per me è stato molto difficile perché abbiamo subito capito che c'era un problema con le temperature e le pressioni delle gomme. Abbiamo cercato di raccogliere dati, in modo da migliorare. Purtroppo al secondo stint ho avuto un problema al pit-stop, la pistola non ha funzionato e quindi le gomme di destra non sono state cambiate".

"E' stata durissima continuare con le stesse gomme, ma ho attaccato dando l'anima per dare la macchina ad Antonio nella miglior posizione possibile. Abbiamo fatto un ottimo lavoro, siamo arrivati qui dopo anni difficilissimi, con una macchina nuova e tante cose da scoprire. Onestamente è faticoso capire che siamo primi, ci vorrà un po' per realizzarlo!"

"La cosa che mi fa riflettere è che siamo gli stessi dello scorso anno, con lo stesso impegno di allora. La soddisfazione è incredibile. E adesso siamo primi in campionato. Roberto fra i piloti Bronze è il top, "Tony Fire" è assolutamente da vertice e io come Silver direi che, tutto sommato, me la cavo abbastanza bene..."

Fuoco ha chiosato: "È stato un bellissimo weekend. Ci siamo trovati molto bene con la vettura fin dalle prove libere. Roberto poi ha fatto un'ottima qualifica e anche nel primo stint era il primo dei Bronze. E' stato molto bravo a tenere la macchina vicino ai primi, così quando è toccato a me è stato più facile riprenderli".

"E' stata dura tenersi dietro uno veloce come Cairoli, che ci ha sempre dato filo da torcere, ma la squadra ha fatto un'ottima strategia e siamo usciti dai box davanti a loro. Abbiamo sempre tenuto tutto sotto controllo, poi il Full Course Yellow ci ha sicuramente aiutato nel finale. I ringraziamenti vanno chiaramente al team, al momento siamo tutti molto contenti, però dobbiamo continuare a lavorare e a spingere perché la stagione è ancora lunga”.

#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
1/18

Foto di: Ferrari

#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
2/18

Foto di: Ferrari

#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
3/18

Foto di: Ferrari

#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
4/18

Foto di: Ferrari

#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
5/18

Foto di: Ferrari

#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
6/18

Foto di: Ferrari

#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
7/18

Foto di: Ferrari

#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
8/18

Foto di: Ferrari

#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
9/18

Foto di: Cetilar Racing

#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
10/18

Foto di: Cetilar Racing

#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing, Ferrari 488 GTE Evo: Giorgio Sernagiotto, Roberto Lacorte, Antonio Fuoco
11/18

Foto di: Cetilar Racing

#47 Cetilar Racing Ferrari 488 GTE EVO: Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing Ferrari 488 GTE EVO: Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto, Antonio Fuoco
12/18

Foto di: JEP / Motorsport Images

#47 Cetilar Racing Ferrari 488 GTE EVO: Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing Ferrari 488 GTE EVO: Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto, Antonio Fuoco
13/18

Foto di: JEP / Motorsport Images

#47 Cetilar Racing Ferrari 488 GTE EVO: Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing Ferrari 488 GTE EVO: Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto, Antonio Fuoco
14/18

Foto di: JEP / Motorsport Images

#47 Cetilar Racing Ferrari 488 GTE EVO: Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing Ferrari 488 GTE EVO: Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto, Antonio Fuoco
15/18

Foto di: JEP / Motorsport Images

#47 Cetilar Racing Ferrari 488 GTE EVO: Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing Ferrari 488 GTE EVO: Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto, Antonio Fuoco
16/18

Foto di: JEP / Motorsport Images

#47 Cetilar Racing Ferrari 488 GTE EVO: Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing Ferrari 488 GTE EVO: Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto, Antonio Fuoco
17/18

Foto di: Cetilar Racing

#47 Cetilar Racing Ferrari 488 GTE EVO: Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto, Antonio Fuoco
#47 Cetilar Racing Ferrari 488 GTE EVO: Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto, Antonio Fuoco
18/18

Foto di: JEP / Motorsport Images

condivisioni
commenti
WEC: doppiette Toyota, Ferrari e Jota alla 8h di Portimao
Articolo precedente

WEC: doppiette Toyota, Ferrari e Jota alla 8h di Portimao

Prossimo Articolo

Cairoli, un 2° posto che fa morale: "Ma si poteva vincere"

Cairoli, un 2° posto che fa morale: "Ma si poteva vincere"
Carica commenti
WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh Prime

WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh

Dopo che FIA ed IMSA hanno raggiunto l'accordo per fare correre le Hypercar del FIA World Endurance Championship contro le LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship dal 2023, vediamo quali scenari si possono aprire per team, piloti, Case, calendari e format di gara.

WEC
17 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti... Prime

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti...

La mitica Mazda 787 è considerata una delle più popolari auto vincitrici della 24 Ore di Le Mans, ma fino al suo successo a sorpresa di 30 anni fa, non era mai stata considerata come favorita. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un nuovo partner tecnico, alcune astute manovre politiche e un curioso 'autogol' di un rivale.

WEC
14 ago 2021
Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi Prime

Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi

Nel fine settimana della 8 Ore di Portimao del FIA World Endurance Championship, la Toyota ha raggiunto le 100 gare nel Mondiale coi suoi prototipi. Ecco le principali pietre miliari di un percorso che era iniziato quasi 40 anni fa nel Gruppo C.

WEC
8 ago 2021
Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto Prime

Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto

L'Hypercar di Maranello che farà il suo ritorno a Le Mans nel 2023 per vincere la classifica assoluta è ancora tutta sulla carta: per ora è filtrato solo il numero di progetto, perchè il nome della vettura non esiste. Lo staff tecnico diretto dall'ingegner Ferdinando Cannizzo si sta formando: Antonello Coletta, che è a capo del progetto, vuole unire tutte le esperienze aziendali pescando risorse dal GT ma anche dalla F1, dalla gestione industriale e dal... mercato.

WEC
26 lug 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021
La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar? Prime

La buona, la brutta, la cattiva: con Peugeot è svolta Hypercar?

La Casa del Leone ha presentato la sua 9X8, che va ad aggiungersi alle già presenti e attive Toyota e Glickenhaus. Ma le forme definite "rivoluzionarie" del prototipo francese possono portare finalmente a qualcosa di distinguibile e vario nell'endurance e a Le Mans.

WEC
11 lug 2021