Porsche: 31 ore di test per la 919 Hybrid al Ricard

condivisioni
commenti
Porsche: 31 ore di test per la 919 Hybrid al Ricard
Guido Schittone
Di: Guido Schittone
21 mar 2016, 08:11

La Porsche ha girato la scorsa settimana al Castellet percorrendo ben 1118 giri per un totale di quasi 6000km. La nuova 919, con la livrea per Le Mans, sarà svelata giovedi, mentre il 22 marzo via internet l'Audi presenterà la nuova R18

Porsche 919 Hybrid
Porsche 919 Hybrid
2016 Audi R18 e-tron quattro
Audi R18 e-tron quattro 2016, test Sebring
La Ferrari 488 GTE
Presentazione del quartier generale Ford GT Chip Ganassi Racing

La Porsche ha concluso la propria serie di test prima del prologo del WEC in programma il 25 e 26 marzo girando per tre giorni al Paul Ricard. Si è trattato di una prova generale di simulazione di lunga durata che ha impegnato entrambi gli equipaggi Timo Bernhard e Brendon Hartley-assente Mark Webber presente a Melbourne per il Gran Premio di F.1- e Marc Lieb, Neel Jani e Romain Dumas. 

In tre giorni di simulazione, anche notturna, la 919 Hybrid con il numero di telaio 1508 ha percorso qualcosa come 1118 giri per un totale di 31 ore e 7 minuti, girando oltre un'ora in più di quanto fosse previsto alla vigilia dei test. Top secret le risultanze cronometriche ma sembra che in Porsche siano rimasti molto soddisfatti del collaudo finale che ha seguito le prove svolte nei mesi scorsi dapprima ad Abu Dhabi e successivamente ad Aragon.

Questa prova generale, molto utile soprattutto in vista della 24 Ore di Le Mans, ha preceduto quindi la grande presentazione della rinnovata 919 Hybrid che si terrà sempre a Le Castellet giovedi. In quell'occasione verrà svelata la nuova livrea anche estetica e cromatica della vettura campione del mondo 2015 che, come è noto, presenterà parecchie migliorie e affinamenti rispetto all'esemplare che ha trionfato in entrambe le classifiche maggiori del WEC dell'anno passato. Per il prologo verranno utilizzati due telai nuovi siglati 1601 e 1602 mentre il giorno del vernissage la vettura sarà in configurazione scarica, ovvero quella che sarà utilizzata in giugno a Le Mans.

Ma al Paul Ricard, nella stessa giornata, non ci sarà soltanto la Porsche ad incuriosire: nell'autodromo della Costa Azzurra sarà svelata per la prima volta la fin qui misteriosa Toyota 050 Hybrid-Hybrid- questa la sua sigla definitiva- mentre  Audi anticiperà a martedi 22 marzo alle 14 la presentazione della propria R18 che sarà mostrata seguendo la moda in voga in F.1 attraverso il sito internet della Casa di Ingolstadt prima di essere spedita dalla Germania a Le Castellet.

I test generali in terra di Francia vedranno tutti gli equipaggi iscritti al WEC 2016 impegnati nel corso delle due giornate prepasquali. Non sarà solo interessante cercare di comprendere chi tra Porsche, Audi e Toyota avrà lavorato meglio nel corso dell'inverno tra le LMP1.

L'attesa, infatti, è elevata anche sul fronte delle GTE con le due nuovissime Ferrari 488 che Giammaria Bruni-James Calado e David Rigon-Sam Bird, già state al Paul Ricard lo scorso mese per test anche in condizioni di bagnato artificiale, impegnate in una sfida che si annuncia molto equilibrata con le belle Ford GT del team Ganassi e con le Aston Martin Vantage.

Prossimo articolo WEC

Su questo articolo

Serie WEC
Evento test porsche 919 Hybrid
Location Circuit Paul Ricard
Team Porsche Team
Autore Guido Schittone
Tipo di articolo Ultime notizie