Nurburgring, 6°Ora: prima vittoria dell'anno per la Porsche #1

Il trio campione del mondo domina le ultime fasi di una corsa condizionata da cinque regimi di bandiere gialle. Seconde e terze le Audi R18 mentre le Toyota non sono mai state competitive. Doppietta Ferrari in GTE PRO e terza vittoria Alpine in LMP2

La Porsche 919 Hybrid di Bernhard-Hartley-Webber ha vinto la 6 Ore del Nurburgring. Per il trio campione del mondo si tratta della prima affermazione della stagione mentre per la Porsche di una terza vittoria che consolida il suo primato al comando della classifica costruttori. La corsa però è stata pesantemente condizionata dalla direzione gara che ha esposto su sei ore di durata ben cinque regimi di bandiere gialle, tre dei quali del tutto inutili, esibendosi poi in una fin troppo severa penalizzazione nei confronti della Porsche 919 Hybrid di Marc Lieb-Romain Dumas-Neel Jani causata da un tentativo di doppiaggio sbagliato da parte di Lieb.

Ha vinto quindi la Porsche con le due Audi R18 di Duval-Di Grassi-Jarvie e Lotterer-Faessler che hanno occupato le posizioni più basse del podio in una gara dove, rischiando qualcosa nella tattica, le vetture di Ingolstadt avrebbero potuto fare di più. Mai in lotta per il podio, invece, sono state le Toyota, prive del carico aerodinamico necessario per combattere con i migliori.

Per Jani oltre il danno anche la beffa

Quinta full course yellow della corsa e ancora una volta a essere coinvolta è la Porsche numero 2 che con Jani al volante cerca di resistere al ritorno dell'Audi R18 di Lotterer che la insidia per il terzo posto. Tra i due il duello è rusticano, portiera contro portiera, muso contro coda, con manovre al limite del regolamento e con quasi sempre lo svizzero che ha la peggio. Infatti la Porsche inizia a perdere pezzi dll'estrattore che restano sulla pista. Nuove bandiere gialle esposte, tutti-tranne Jani-si fermano per il sesto pit stop con Bernhard che prende il posto. In classifica la Porsche numero 2 retrocede al quarto posto che riesce a mantenere anche dopo essersi fermata.

Ma senza fondo ha anche perduto tutte le luci posteriori, ragione per cui dal danno subito dalla penalità precedente si arriva alla beffa della bandiera nera con bollo arancione che costringe di nuovo la vettura ai box per la sostituzione del cofano posteriore e dell'estrattore. Risultato: una perdita di tempo incredibile che di fatto estromette il trio dal podio in modo definitivo.

La corsa si trascina verso la fine con un unico motivo di interesse: il duello per la seconda piazza tra le due Audi perché in LMP2 la situazione ormai è cristallizata con Lapierre-Richelmi-Menezes davanti alla Ligier di Senna-Abuquerque-Gonzalez e all'altra Ligier, gommata Michelin, di Derani-Dalziel-Cumming e anche in GTE PRO le due Ferrari 488 si avviano verso una clamorosa doppietta che ribalta il risultato negativo delle qualifiche. In GTE AM invece la vittoria va alla Vantage di Lamy-Lauda-DallaLana con la Porsche di Henzler-Ried e Camathias seconda davanti alla Ferrari di Perrodo-Collard-Aguas e alla Corvette di Ruberti-Ragues-Yamagishi.

Cla #PilotiAutoClassGiriTempoGapDistaccoPitsRitiratoPunti
1   1 Mark Webber
Timo Bernhard
Brendon Hartley
Porsche 919 Hybrid LMP1 194       6    
2   8 Lucas Di Grassi
Loïc Duval
Oliver Jarvis
Audi R18 LMP1 194 53.787     6    
3   7 Andre Lotterer
Marcel Fassler
Audi R18 LMP1 194 54.483     6    
4   2 Romain Dumas
Neel Jani
Marc Lieb
Porsche 919 Hybrid LMP1 194 1'37.324     8    
5   5 Anthony Davidson
Kazuki Nakajima
Sébastien Buemi
Toyota TS050 Hybrid LMP1 193 1 lap     6    
6   6 Stéphane Sarrazin
Kamui Kobayashi
Mike Conway
Toyota TS050 Hybrid LMP1 190 4 laps     7    
7   13 Alexandre Imperatori
Dominik Kraihamer
Matheo Tuscher
Rebellion R-One LMP1 178 16 laps     7    
8   36 Nicolas Lapierre
Gustavo Menezes
Stéphane Richelmi
Alpine A460 LMP2 178 36.256     6    
9   43 Bruno Senna
Ricardo Gonzalez
Filipe Albuquerque
Ligier JS P2 LMP2 178 52.734     7    
10   31 Pipo Derani
Ryan Dalziel
Chris Cumming
Ligier JS P2 LMP2 176 18 laps     7    
11   42 Nick Leventis
Jonny Kane
Lewis Williamson
Gibson 015S LMP2 176 0.071     7    
12   44 Antonio Pizzonia
Matthew Howson
Tor Graves
Oreca 05 LMP2 176 17.836     7    
13   37 Vitaly Petrov
Viktor Shaytar
Kirill Ladygin
BR01 LMP2 175 19 laps     7    
14   35 Nelson Panciatici
Ho-Pin Tung
David Cheng
Alpine A460 LMP2 175 28.842     7    
15   27 Maurizio Mediani
David Markozov
Nicolas Minassian
BR01 LMP2 175 1'06.488     6    
16   30 Scott Sharp
Ed Brown
Johannes van Overbeek
Ligier JS P2 LMP2 172 22 laps     6    
17   12 Nick Heidfeld
Nicolas Prost
Mathias Beche
Rebellion R-One LMP1 171 23 laps     10    
18   51 Gianmaria Bruni
James Calado
Ferrari 488 GTE LMGTE PRO 170 24 laps     5    
19   71 Sam Bird
Davide Rigon
Ferrari 488 GTE LMGTE PRO 170 29.730     5    
20   95 Marco Sorensen
Nicki Thiim
Aston Martin Vantage V8 LMGTE PRO 170 47.394     5    
21   66 Stefan Mücke
Olivier Pla
Ford GT LMGTE PRO 169 25 laps     6    
22   97 Darren Turner
Richie Stanaway
Jonathan Adam
Aston Martin Vantage V8 LMGTE PRO 169 44.003     5    
23   77 Richard Lietz
Michael Christensen
Porsche 911 RSR (2016) LMGTE PRO 169 1'11.303     6    
24   98 Pedro Lamy
Paul Dalla Lana
Mathias Lauda
Aston Martin Vantage V8 LMGTE AM 166 28 laps     5    
25   78 Christian Ried
Wolf Henzler
Joel Camathias
Porsche 911 RSR LMGTE AM 166 29.179     5    
26   83 François Perrodo
Emmanuel Collard
Rui Aguas
Ferrari F458 Italia LMGTE AM 166 1'02.201     6    
27   50 Paolo Ruberti
Pierre Ragues
Yutaka Yamagishi
Chevrolet Corvette C7-Z06 LMGTE AM 165 29 laps     5    
28   88 David Heinemeier Hansson
Patrick Long
Khaled Al Qubaisi
Porsche 911 RSR LMGTE AM 164 30 laps     5    
29   86 Michael Wainwright
Adam Carroll
Ben Barker
Porsche 911 RSR LMGTE AM 164 1'16.498     5    
30   67 Harry Tincknell
Andy Priaulx
Marino Franchitti
Ford GT LMGTE PRO 155 39 laps     6    
31   45 Roberto Merhi
Richard Bradley
Matt Rao
Oreca 05 LMP2 149 45 laps     6    
32   4 Simon Trummer
Oliver Webb
Pierre Kaffer
CLM P1/01 LMP1 98 96 laps     3    
33   26 Roman Rusinov
René Rast
Alex Brundle
Oreca 05 LMP2 74 120 laps     3  

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Evento Nürburgring
Sub-evento Domenica, la gara
Circuito Nürburgring
Articolo di tipo Gara