Michelin e Extreme Speed: parte l'attacco al mercato LMP2

condivisioni
commenti
Michelin e Extreme Speed: parte l'attacco al mercato LMP2
Guido Schittone
Di: Guido Schittone
23 lug 2016, 08:05

L'accordo tra la Casa francese e il team dove corre Pipo Derani consente a Michelin di collaborare con una delle migliori strutture del campionato e soprattutto di creare un canale preferenziale con la Ligier

#31 Extreme Speed Motorsports Ligier JS P2 - Nissan: Ryan Dalziel, Pipo Derani, Christopher Cumming
#31 Extreme Speed Motorsports Ligier JS P2 - Nissan: Ryan Dalziel, Pipo Derani, Christopher Cumming
#31 Extreme Speed Motorsports Ligier JS P2 - Nissan: Ryan Dalziel, Pipo Derani, Christopher Cumming

L'accordo per la fornitura di gomme tra Extreme Speed e Michelin, inaugurato proprio al Nurburgring, cela risvolti interessanti soprattutto in prospettiva WEC 2017. Come è noto la Casa di pneumatici francese non ha la leadership del mercato tra le LMP2-appartiene alla Dunlop- ma da questa stagione sta cercando di impostare un lavoro il più possibile costruttivo in vista della grande rivoluzione dell'anno prossimo, quando le attuali vetture dovranno essere abbandonate a favore della nuova categoria. Il fatto che ci sarà la possibilità di schierare anche le attuali LMP2 non appare influente, vista la potenziale differenza di prestazioni a livello motoristico, con un vantaggio per il propulsore della Gibson di almeno cinquanta-sessanta cavalli rispetto quelli del 2016.

Michelin ha già una squadra alla quale guarda con grande interesse nell'ELMS: è il team Panis-Barthez che ha preso parte alla 24 Ore di Le Mans con la Ligier. Il fatto di accettare la collaborazione con Extreme Speed per Michelin è importante: la squadra ha come punta di diamante tra i piloti Pipo Derani, ovvero uno dei conduttori in assoluto più veloci del WEC e della LMP2. I telai sono anche in questo caso Ligier, fino ad oggi in leggera difficoltà rispetto agli Oreca, e il team ha finanze sufficienti per impostare un programma ambizioso nelle prossime stagioni. Grazie a questa mossa Michelin, che già nel 2016 ha ampliato la propria produzione di gomme per la LMP2, potrà concentrarsi sulle problematiche della categoria e soprattutto della vettura francese, iniziando a sviluppare un pneumatico che per forza di cosa sarà molto adatto alle specifiche della Ligier edizione 2017. Come è noto a differenza dei telai Oreca, adattabili alle nuove normative, quelli realizzati dalla OAK non potranno più essere usati. La Ligier ha già completato il primo esemplare della nuova vettura 2017 ed Extreme Speed sarà un cliente privilegiato. Lavorare in accoppiata con una delle migliori strutture della LMP2 consentirà alla Casa transalpina di pneumatici di ricavare informazioni importanti e impostare evoluzioni, di modo da essere pronta per una fornitura competitiva in una classe che secondo le previsioni degli organizzatori dovrebbe, dall'anno prossimo, vivere un boom di iscrizioni. Ora si attende la risposta della Dunlop che comunque fino ad oggi ha proseguito il proprio dominio nella classe inferiore della LMP.

Prossimo articolo WEC
Video da Spa: Guido Schittone commenta le qualifiche del WEC

Articolo precedente

Video da Spa: Guido Schittone commenta le qualifiche del WEC

Prossimo Articolo

La Manor punta alla classe LMP1 con la Ginetta dal 2018

La Manor punta alla classe LMP1 con la Ginetta dal 2018
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WEC
Evento Nürburgring
Location Nürburgring
Autore Guido Schittone
Tipo di articolo Ultime notizie