Mediani: "La BR01 è velocissima sul bagnato ma deve migliorare sull'asciutto"

condivisioni
commenti
Mediani:
Guido Schittone
Di: Guido Schittone
17 apr 2016, 09:43

Il pilota reggiano del team SMP, che partirà con Minassian e Markozov dalla quarta posizione delle LMP2 spiega perché per la vettura italo-russa sarà difficile mantenere la stessa competitività mostrata nelle qualifiche

#37 SMP Racing BR01 - Nissan: Vitaly Petrov, Viktor Shaytar, Kirill Ladygin
#37 SMP Racing BR01 - Nissan: Vitaly Petrov, Viktor Shaytar, Kirill Ladygin
#37 SMP Racing BR01 - Nissan: Vitaly Petrov, Viktor Shaytar, Kirill Ladygin
#27 SMP Racing BR01 - Nissan: Maurizio Mediani, Nicolas Minassian, David Markozov

Maurizio Mediani, Nicolas Minassian e David Marzokov partiranno con la loro BR01-Nissan dalla quarta posizione in griglia tra le LMP2. I loro compagni Vitaly Petrov-Kirill Ladygin e Victor Shaytar appena più dietro, dalla quinta. Segno che la vettura  del team SMP, gestita dalla HPR, costola della AF Corse, sul bagnato e sull'asfalto viscido è all'altezza delle migliori. Lo si era già visto l'anno passato e anche in Imsa alla 24 Ore di Daytona quando una BR aveva regolato la concorrenza appunto in condizioni di precaria aderenza. Eppure il pilota reggiano non è convinto che la squadra possa confermare queste prestazioni anche in corsa.

"Sul bagnato andiamo bene, è un dato oggettivo e nell'automobilismo la regola è che l'acqua esalti le caratteristiche delle vetture morbide e non troppo rigide. Però è sull'asciutto che ancora dobbiamo lavorare per essere davvero competitivi. Lo abbiamo visto anche nelle due sessioni di prove libere. Non siamo molto distanti dai migliori ma ci manca qualcosa".

L'anno passato la BR 01 montava gomme Michelin; nel 2016 è passata alla fornitura della Dunlop come la concorrenza iridata ed è probabile che ancora la squadra debba capire come farle lavorare nel miglior modo possibile.

"La situazione dell'assetto è cambiata. Dove nel 2015 andavamo quasi in pieno nel 2016 dobbiamo rallentare perché il comportamento dei pneumatici è differente e quindi dobbiamo trovare una soluzione ideale per sposare gomma con sospensioni. Durante le libere abbiamo fatto alcuni esperimenti ma non siamo ancora soddisfatti. Il potenziale della vettura comunque è elevato e questa corsa che si disputerà sull'asciutto dovrebbe offrirci le risposte che cerchiamo".

Prossimo articolo WEC
Dopo Le Mans penalizzata l'Audi numero 7

Articolo precedente

Dopo Le Mans penalizzata l'Audi numero 7

Prossimo Articolo

Video da Spa: Guido Schittone commenta le qualifiche del WEC

Video da Spa: Guido Schittone commenta le qualifiche del WEC
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WEC
Evento Silverstone
Sotto-evento Domenica, pre gara
Location Silverstone
Autore Guido Schittone
Tipo di articolo Intervista