Manor: Greenwood convinto a lasciare la Ferrari dalla sfida LMP1

condivisioni
commenti
Manor: Greenwood convinto a lasciare la Ferrari dalla sfida LMP1
Di: Gary Watkins
Tradotto da: Marco Di Marco
13 gen 2018, 11:17

Il direttore sportivo della Manor, Graeme Lowdon, ha confermato l'arrivo dell'ex ingegnere di pista di Kimi Raikkonen in Ferrari ed ha affermato come il ritorno dell'inglese sia stato dettato dalla complessità tecnica della Ginetta LMP1.

Dave Greenwood, ingegnere di pista, Ferrari
Lo stand Ginetta
Ginetta G60-LT-P1
Ginetta G60-LT-P1
Ginetta G60-LT-P1
#25 CEFC Manor TRS Team China ORECA 07-Gibson: Roberto Gonzalez, Simon Trummer, Vitaly Petrov
#24 CEFC Manor TRS Team China ORECA 07-Gibson: Matt Rao , Ben Hanley, Jean-Eric Vergne

Come già anticipato da Motorsport.com negli scorsi giorni, Dave Greenwood, ingegnere di pista di Kimi Raikkonen dal 2015 al 2017, si unirà alla Manor per diventare il direttore tecnico della squadra a seguito del passaggio del team nella classe LMP1 per la stagione 2018/19 del WEC e lavorerà sulla nuova Ginetta G60-LT-P1 che è stata svelata giovedì all'Autosport International.

Il direttore sportivo della Manor, Graeme Lowdon, ha dichiarato a Motorsport.com: "Competere nella prossima stagione del WEC richiederà un set up tecnico allo stesso livello della Formula 1".

"Ci sono delle differenze per quel che riguarda le richieste di una Formula 1 e di una LMP1, ma l'insieme di competenze necessarie è simile ed è per questo motivo che abbiamo creato la posizione di direttore tecnico ed abbiamo preso con noi Dave".

"L'impegno richiesto in LMP2 è maggiormente focalizzato sul correre più che sullo sviluppo della vettura, ed è per questo motivo che sino ad ora non abbiamo avuto bisogno di una figura simile".

Greenwood tornerà a collaborare con la Manor dopo essere stato parte del team con Lowdon e John Booth in Formula 1 sino alla fine del 2014, quando la scuderia ha chiuso i battenti per problemi finanziari.

L'inglese dovrebbe unirsi ufficialmente alla Manor all'inizio della superstagione del WEC che prenderà il via a Maggio sul tracciato di Spa-Francorchamps. 

Il team dovrebbe utilizzare una sola Ginetta nel corso del campionato 2018/2019, ma non è esclusa a prescindere l'ipotesi di schierare una seconda vettura ed al momento non è stato fatto alcun annuncio relativo ai piloti.

La G60-LT-P1 dovrebbe scendere in pista la prossima settimana per effettuare un primo shakedown, prima di iniziare una vera e propria sessione di test la settimana seguente.

La Ginetta verrà spinta dal propulsore francese Mecachrome V6 turbo, ma la Manor non ha ancora annunciato ufficialmente quale motore utilizzerà.

Prossimo articolo WEC
La Toyota ha completato il primo test con la LMP1 evoluta

Previous article

La Toyota ha completato il primo test con la LMP1 evoluta

Next article

La Ginetta mostra le forme della sua LMP1: ecco la G60-LT-P1

La Ginetta mostra le forme della sua LMP1: ecco la G60-LT-P1

Su questo articolo

Serie WEC
Team Manor Racing
Autore Gary Watkins
Tipo di articolo Intervista