Lamborghini ufficializza la sua LMDh per WEC e IMSA nel 2024

Dopo le anticipazioni del 2021, anche la Casa di Sant'Agata Bolognese conferma finalmente il proprio impegno nella costruzione di un prototipo ibrido con cui correre nelle massime serie Endurance fornendo supporto ai propri team clienti.

Lamborghini ufficializza la sua LMDh per WEC e IMSA nel 2024
Carica lettore audio

La Lamborghini mantiene le promesse e per il 2024 sarà in azione nei più importanti campionati endurance con la sua LMDh ibrida.

La Casa di Sant'Agata Bolognese, come la 'cugina' Porsche del gruppo Volkswagen, abbraccia il concetto di prototipi che è stato lanciato nel 2020 con l'intenzione di unire i protagonisti delle serie IMSA e FIA in un'unica Classe assieme alle Hypercar.

L'anticipazione di questa scelta era stata data ad aprile 2021 a Motorsport.com dal Responsabile di Lamborghini Squadra Corse, Giorgio Sanna, il quale aveva sottolineato come il concetto LMDh fosse più adatto alla filosofia del Toro, legato soprattutto ai team clienti cui dare supporto ufficiale, più che impegnarsi in primissima persona con una sua squadra.

Giorgio Sanna, Direttore di Lamborghini Squadra Corse

Giorgio Sanna, Direttore di Lamborghini Squadra Corse

Photo by: Lamborghini Super Trofeo

Dopo ulteriori conferme d'intenti ammesse anche da parte del Presidente, Stephan Winkelmann, e la nomina di Maurizio Reggiani come Vice Presidente del motorsport, ecco che finalmente è giunto l'annuncio ufficiale della nuova avventura intrapresa dal marchio emiliano per FIA World Endurance Championship ed IMSA SportsCar Championship.

Questo sarebbe dovuto arrivare ad inizio anno, ma con i ribaltoni che nel Gruppo VAG hanno portato al congelamento del programma LMDh Audi, chiaramente si è dovuto attendere più del previsto, fino ad avere la tanto agognata fumata bianca nei giorni scorsi quando la Casa Madre ha dato l'ok per procedere.

Come dicevamo, la LMDh della Lamborghini sarà ibrida, in linea con le scelte che l'azienda emiliana apporterà entro il 2024 per i suoi prodotti stradali. Questo la vedrà competere nelle Classi LMH e GTP di WEC ed IMSA rispettivamente, avendo anche dei team clienti di riferimento di Lamborghini Squadra Corse ad incrociare le armi contro i Costruttori rivali come Porsche, Acura, Cadillac, Alpine e BMW, oltre alle LMH di Toyota, Glickenhaus, più Vanwall-ByKolles, Peugeot e Ferrari quando tutte queste saranno pronte.

Frederic Lequien, CEO del WEC, Pierre Fillon, Presidente ACO, Stephan Winkelmann, Lamborghini, Jim France, ISC, Richard Mille, John Doonan, IMSA, Ed Bennett, IMSA

Frederic Lequien, CEO del WEC, Pierre Fillon, Presidente ACO, Stephan Winkelmann, Lamborghini, Jim France, ISC, Richard Mille, John Doonan, IMSA, Ed Bennett, IMSA

Photo by: Lamborghini S.p.A.

“Questo passo segna un’importante pietra miliare per la nostra azienda – ha commentato Winkelmann - Ci misureremo con i migliori sul banco di prova più impegnativo".

"Questo progetto darà al nostro programma motorsport una visibilità ancora maggiore e al tempo stesso ci consentirà di testare le tecnologie del futuro. Il nostro prototipo LMDh diventerà un sofisticato laboratorio su quattro ruote”.

Giorgio Sanna, Capo del Motorsport di Lamborghini, aggiunge: “Sono entusiasta che l’azienda abbia sostenuto questo nuovo passo nel nostro percorso motorsport, entrando al massimo livello delle competizioni a ruote coperte".

"Il progetto LMDh giocherà un ruolo fondamentale nella nostra strategia, dandoci l’opportunità di espandere la nostra filososfia di Corse Clienti a nuove piattaforme, rafforzando inoltre le nostre relazioni con team e piloti”.

Grande soddisfazione anche da parte dei vertici delle serie in cui Lamborghini sarà coinvolta, a cominciare da Pierre Fillon, Presidente dell’Automobile Club de l’Ouest: “L’ingresso nella categoria LMDh di un marchio prestigioso come Lamborghini è una notizia splendida per il mondo delle gare endurance".

"La classe Hypercar sta richiamando costruttori da tutto il mondo; stiamo per celebrare il centenario della 24 Ore di Le Mans e l’inizio di una nuova età dell’oro dell’endurance. E io per primo sono pronto a godermela al massimo”.

 

Photo by: Alex Galli

D'accordo anche Frédéric Lequien, AD del FIA WEC: “L’annuncio del debutto di Lamborghini nella classe Hypercar del FIA WEC ci onora. Lamborghini è un marchio iconico, tuttavia non ha ancora gareggiato nella massima categoria dell’endurance fino ad ora".

"L'esordio avverrà in un momento unico nella storia del FIA WEC e il 2024 vedrà un numero eccezionale di marchi correre nella prima categoria: la competizione sarà accanita ma sono certo che Lamborghini saprà farsi valere”.

Gli fa eco John Doonan, Presidente IMSA: “IMSA vanta una partnership decennale con Lamborghini, risalente alla nascita del Super Trofeo Nord America. Siamo quindi orgogliosi che Lamborghini confermi il proprio debutto nella classe GTP dell’IMSA dal 2024".

"Avere un marchio di questo calibro in Classe GTP contribuisce a rafforzare l’intera piattaforma LMDh che abbiamo sviluppato assieme ai nostri partner dell’ACO e non vediamo l’ora di vedere i nuovi prototipi Lamborghini in pista”.

Naturalmente proseguiranno anche le operazioni sui progetti riguardanti le Huracán GT3 e Super Trofeo, delle quali sono arrivate le evoluzioni proprio quest'anno.

condivisioni
commenti
WEC | Peugeot firma con Marelli per l'ibrido della 9X8 Hypercar
Articolo precedente

WEC | Peugeot firma con Marelli per l'ibrido della 9X8 Hypercar

Prossimo Articolo

McLaren, Brown: "WEC? Forse dal 2024, decisione entro fine anno"

McLaren, Brown: "WEC? Forse dal 2024, decisione entro fine anno"