La Rebellion conferma il ritorno in LMP1 oltre a Jani e Lotterer

La Rebellion Racing ha confermato che tornerà a correre in classe LMP1 nella superstagione 2018/2019 del FIA WEC.

Come aveva anticipato questa settimana Motorsport.com, gli ex piloti della Porsche in LMP1, Andre Lotterer e Neel Jani faranno parte della squadra.

Accanto a loro ci saranno anche i confermati Bruno Senna e Mathias Beche, inoltre arriveranno anche Gustavo Menezes e Thomas Laurent, rispettivamente dalla Signatech Alpine e dalla Jackie Chan DC Racing.

La Rebellion deve ancora confermare la vettura che schiererà, anche se si pensa che proseguirà la sua partnership tecnica con la Oreca, continuando anche a montare dei propulsori Gibson.

In ogni caso, è già stato escluso un possibile ritorno in pista della R-One, la LMP1 utilizzata fino al 2016 dalla squadra di Bart Hayden.

"Non vedo l'ora di tornare dove è cominciata la mia carriera nell'endurance nove anni fa" ha detto Jani, che ha corso con la Rebellion prima di unirsi alla Porsche nel 2014.

"La Rebellion Racing ha avuto un ruolo molto importante nella mia carriera e mi ha aiutato a diventare un pilota ufficiale Porsche. Quando la Porsche ha annunciato la sua uscita dalla LMP1, tornare qui è diventata la mia priorità".

"Con il nuovo regolamento, spero che possiamo raggiungere il podio a Le Mans e, con un po' di fortuna, forse potremmo anche raccogliere qualche vittoria".

Lotterer, che ha corso da privato nel 2009 con Kolles, ha aggiunto: "Il progetto LMP1 è molto eccitante, inoltre non volevo rinunciare alla sfida della 24 Ore di Le Mans e del FIA WEC".

"Sono molto motivato e non vedo l'ora di iniziare a lavorare con queste bravissime persone!".

La Rebellion svelerà la propria vettura LMP1 nel mese di marzo, in occasione del Motor Show di Ginevra.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Piloti André Lotterer , Neel Jani
Articolo di tipo Ultime notizie