Kobayashi: "L'esperienza con Ferrari mi ha aiutato nel debutto in LMP1"

condivisioni
commenti
Kobayashi:
Di: Erwin Jaeggi
Tradotto da: Marco Di Marco
27 mar 2016, 08:18

Il pilota giapponese, da quest'anno alla guida della Toyota TS050 Hybrid, si mostra fiducioso in vista della stagione 2016 ed afferma che l'esperienza del 2013 al volante della 458 Italia sarà fondamentale per il debutto in LMP1.

#5 Toyota Racing Toyota TS050 Hybrid: Anthony Davidson, Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Alexander
Toyota Racing: Mike Conway, Stephane Sarrazin e Kamui Kobayashi
#5 Toyota Racing Toyota TS050 Hybrid: Anthony Davidson, Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Mike Conwa
Toyota Racing: Stephane Sarrazin, Sebastien Buemi, Mike Conway, Anthony Davidson, Kazuki Nakajima, K
La Toyota TS050 Hybrid 2016 con Alexander Wurz, Anthony Davidson, Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima,
#5 Toyota Racing Toyota TS050 Hybrid: Anthony Davidson, Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Alexander

Dopo aver perso il sedile in Sauber Formula 1, nel 2013 Kamui Kobayashi ha condiviso l'abitacolo della Ferrari 458 Italia con Toni Vilander.

Il duo ha concluso il campionato al settimo posto, conquistando quattro podi, ed ha colto la quinta piazza di classe nella 24 Ore di Le Mans con Olivier Beretta terzo pilota dell'equipaggio.

Kobayashi, da questa stagione, farà parte del team Toyota in LMP1 avendo preso il posto di Alex Wurz ritiratosi alla fine dello scorso anno. Il giapponese, in una intervista rilasciata a Motorsport.com, si è detto certo che l'esperienza maturata in GT con la Ferrari lo aiuterà in questa stagione.

"Grazie alla mia precedenza esperienza conosco tutti i tracciati del campionato ad eccezione del Messico, ma non credo che questo possa essere uno svantaggio notevole per me".

Il giapponese, in questa stagione, si alternerà tra il mondiale endurance e la Super Formula, così come un altro pilota del mondiale endurance, Andre Lotterer.

"Per me correre in Super Formula si è rivelato difficoltoso considerando che non ho molta conoscenza di quei tracciati e di quel modo di lavorare. Se paragoniamo il WEC alla Super Formula, possiamo dire che qui mi sento a casa".

In occasione del prologo del WEC, le nuove vetture regine della categoria sono finalmente scese in pista, ma per Kobayashi è ancora prematuro fare previsioni per capire quale sarà la vettura da battere.

"E' difficile fare una previsione simile in questa categoria. Prendete ad esempio la Porsche lo scorso anno. Sono riusciti a migliorare la propria vettura di 5 secondi da una stagione all'altra!".

"La nostra vettura sembra buona, ma se in Porsche riescono a migliorare di altri 5 secondi per noi sarà difficile".

"Vediamo come si svolgeranno questi test. Credo che il team abbia fatto un buon progresso rispetto alla passata stagione, ma non sappiamo ancora se sia sufficiente o meno. In Toyota hanno rivoluzionato la vettura e dobbiamo essere competitivi su ogni tipo di tracciato".

 

Prossimo articolo WEC
Lotterer: "La Super Formula è la miglior categoria per arrivare in Formula 1"

Articolo precedente

Lotterer: "La Super Formula è la miglior categoria per arrivare in Formula 1"

Prossimo Articolo

Davidson: "Siamo più vicini alla Porsche, ma non abbastanza"

Davidson: "Siamo più vicini alla Porsche, ma non abbastanza"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WEC
Evento Test ufficiali di Marzo
Location Circuit Paul Ricard
Piloti Kamui Kobayashi
Team Toyota Racing
Autore Erwin Jaeggi
Tipo di articolo Intervista