Il WEC cancella la 1000 Miglia di Sebring, IMSA conferma la 12h

Il Presidente U.S.A. Trump ha chiuso l'accesso al paese a tutti i non-americani provenienti dall'Europa, dunque è saltata la gara del Mondiale Endurance, ma quella di sabato della serie locale dovrebbe svolgersi regolarmente.

Il WEC cancella la 1000 Miglia di Sebring, IMSA conferma la 12h
Carica lettore audio

Il FIA World Endurance Championship è stato costretto a cancellare la 1000 Miglia di Sebring, che si sarebbe dovuta svolgere la prossima settimana nel weekend in cui anche l'IMSA sarà impegnata sul tracciato della Florida.

Scontato dire che la causa è la diffusione del famigerato Coronavirus, alla fine giunto pure negli Stati Uniti iniziando a seminare il panico, tant'è che anche la NBA si è dovuta fermare.

Il Presidente americano Donald Trump ha ordinato la chiusura totale dell'accesso agli States a chi proviene dall'Europa (citando 26 paesi) per un mese intero, dunque è risultato inevitabile dover rinunciare all'evento, dato che la maggior parte dei protagonisti ha base proprio nel Vecchio Continente.

"Dopo l'annuncio del Presidente Trump fatto alle ore 9.00 pm (EST) dell'11 marzo, nel quale sospende i viaggi negli Stati Uniti ai non americani che provengono dall'Europa, i responsabili del WEC hanno dovuto rivedere i piani di viaggio per la 1000 Miglia di Sebring del 20 marzo - si legge nella nota ufficiale emessa dal FIA WEC - Al termine di una attenta analisi della situazione, è stato deciso di cancellare la gara del WEC, dato che un ampio numero di piloti, team, operatori e giudici sono ancora in Europa e avrebbero dovuto partire nei prossimi giorni, e non sarebbe stato giusto correre senza di loro. La scelta è stata comunicata a John Doonan, Presidente dell'IMSA, e accettata nella tarda serata di mercoledì 11 marzo".

Ovviamente sono stati cancellati anche i due giorni di test che si sarebbero dovuti effettuare nel weekend proprio a Sebring in preparazione dell'evento, per cui tutti quelli che avevano il materiale oltreoceano ora ritorneranno a casa.

Dispiaciuto anche Gerard Neveu, AD del WEC: "Non è stata una decisione da prendere con leggerezza, i nostri team e giudici erano importanti per correre a Sebring davanti a tutti i fantastici tifosi. Purtroppo la cancellazione dell'evento è stata inevitabile perché ci verrà impedito di viaggiare dall'Europa agli Stati Uniti, ma il WEC resta impegnato nel tenere sicurezza e salute in primo piano di tutti i suoi membri. Inoltre la qualità dell'evento e di ogni gara del WEC è il cuore pulsante della nostra serie e non va compromessa".

Di contro, l'IMSA ha invece comunicato che la 12h fissata sabato 21 si farà, tenendo comunque monitorata la situazione.

"L'International Motor Sports Association (IMSA) sta tenendo d'occhio la situazione e raccogliendo ogni informazione relativa alla diffusione del Coronavirus. Le priorità per IMSA sono sicurezza e salute dei nostri fan, piloti, collaboratori, lavoratori, volontari e tutti coloro coinvolti nelle nostre gare - recita il comunicato della Federazione USA - Sotto la guida e i consigli del Centro per i Controlli dei Disagi e Prevenzione (CDC), Organizzazione Mondiale della Salute (WHO), aziende sanitarie federali, locali e medici, non ci sono i presupposti per modificare il programma della prossima settimana a Sebring. IMSA, assieme a Sebring International Raceway, continuerà ad analizzare e implementare le raccomandazioni dei sopracitati, prendendo le precauzioni necessarie per proteggere la salute dei presenti. Chiediamo pertanto a tutti di continuare ad osservare le norme imposte, come lavarsi frequentemente le mani e utilizzare disinfettanti, coprendosi la bocca per tosse e starnuti. Capiamo che la situazione stia creando preoccupazionia tutti i coinvolti, comunicheremo aggiornamenti se sarà necessario".

condivisioni
commenti
Coronavirus: Ferrari e AF Corse confermano la presenza a Sebring
Articolo precedente

Coronavirus: Ferrari e AF Corse confermano la presenza a Sebring

Prossimo Articolo

Neveu: "Trump ha chiuso i voli, era impossibile correre Sebring"

Neveu: "Trump ha chiuso i voli, era impossibile correre Sebring"
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Il (mezzo) colpo al cuore di WRT Prime

Le migliori gare del 2021: Il (mezzo) colpo al cuore di WRT

Una 24 Ore viene dichiarata chiusa alla bandiera a scacchi. A volte è il destino a mettersi in mezzo a sogni di gloria ormai coronati e quest'anno la storia si è ripetuta ai danni di Ye/Kubica/Delétraz, proprio a pochi km dal termine.

Le Mans
15 gen 2022
WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh Prime

WEC-IMSA: che scenari si aprono con la convergenza Hypercar-LMDh

Dopo che FIA ed IMSA hanno raggiunto l'accordo per fare correre le Hypercar del FIA World Endurance Championship contro le LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship dal 2023, vediamo quali scenari si possono aprire per team, piloti, Case, calendari e format di gara.

WEC
17 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti... Prime

Le Mans 1991: Mazda e un successo a sorpresa. Per tutti...

La mitica Mazda 787 è considerata una delle più popolari auto vincitrici della 24 Ore di Le Mans, ma fino al suo successo a sorpresa di 30 anni fa, non era mai stata considerata come favorita. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un nuovo partner tecnico, alcune astute manovre politiche e un curioso 'autogol' di un rivale.

WEC
14 ago 2021
Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi Prime

Toyota a Quota 100: ecco il percorso... Mondiale coi prototipi

Nel fine settimana della 8 Ore di Portimao del FIA World Endurance Championship, la Toyota ha raggiunto le 100 gare nel Mondiale coi suoi prototipi. Ecco le principali pietre miliari di un percorso che era iniziato quasi 40 anni fa nel Gruppo C.

WEC
8 ago 2021
Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto Prime

Ferrari Hypercar ancora senza nome: F255 è la sigla di progetto

L'Hypercar di Maranello che farà il suo ritorno a Le Mans nel 2023 per vincere la classifica assoluta è ancora tutta sulla carta: per ora è filtrato solo il numero di progetto, perchè il nome della vettura non esiste. Lo staff tecnico diretto dall'ingegner Ferdinando Cannizzo si sta formando: Antonello Coletta, che è a capo del progetto, vuole unire tutte le esperienze aziendali pescando risorse dal GT ma anche dalla F1, dalla gestione industriale e dal... mercato.

WEC
26 lug 2021
Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar Prime

Analisi Peugeot: la 9X8 fa sembrare vecchie le altre Hypercar

In questo nuovo video di Motorsport.com, Francesco Corghi e Beatrice Frangione raccontano in dettaglio la nuovissima Hypercar della Casa del Leone: scopriamola assieme con tutte le immagini raccolte durante la presentazione.

WEC
23 lug 2021
Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar! Prime

Le Mans: Alpine e LMP2 possono sgambettare le Hypercar!

Le Hypercar di Toyota e Glickenhaus saranno le grandi protagoniste della 24h di agosto, ma la 'vecchia' Alpine LMP1 e le Oreca 07-Gibson della seconda categoria hanno molte carte a loro favore. Scopriamo quali e perché.

Le Mans
21 lug 2021