Brutto incidente e frattura alla caviglia per Bruno Senna. Il brasiliano salta Silverstone

condivisioni
commenti
Brutto incidente e frattura alla caviglia per Bruno Senna. Il brasiliano salta Silverstone
Guido Schittone
Di: Guido Schittone
17 ago 2018, 16:24

Il pilota della Rebellion è rimasto vittima di un brutto incidente nelle prove libere del mattino, sbattendo violentemente nella velocissima curva Copse. Ancora da stabilire le cause dell'uscita di pista

Bruno Senna non prenderà parte alla 6 Ore di Silverstone: il forte pilota brasiliano, protagonista di un brutto incidente nelle prime prove libere di questa mattina, ha infatti subìto la frattura non scomposta della caviglia destra nell’impatto contro le barriere della curva Copse.

Come si può notare dalla foto la parte destra della Rebellion R13 che Senna divide con André Lotterer e Neel Jani è andata completamente distrutta anche se in questo caso le strutture di assorbimento d’urto della vettura hanno fatto il loro dovere. L’incidente è avvenuto nella prima parte delle prove, subito dopo un ottimo tempo stabilito da Senna. Le cause sono ancora in via di accertamento ma sembra escluso che si sia trattato di un errore di guida. Piuttosto di un problema di natura meccanica, legato alla sospensione o di un'improvvisa perdita di carico aerodinamico. La Copse è una di quelle curve in cui si fa la differenza ed è la più veloce del tracciato. Nella vecchia configurazione della pista britannica era la prima piega a destra dopo la partenza. Già l’anno passato si era verificato nello stesso punto un brutto incidente che aveva coinvolto la Toyota dell’argentino Lopez, costretto a sua volta a saltare la gara successiva di Spa-Francorchamps e a presentarsi a Le Mans in non perfette condizioni fisiche.

La natura della frattura di Senna, in ogni caso, non dovrebbe pregiudicare i suoi prossimi impegni agonistici nel WEC.

Nulla infine è dato da sapere sull’eventuale partecipazione di Lotterer e Jani alla 6 Ore. Il team sta valutando i danni ma non è escluso che sia in grado di schierare la Rebellion R13 con una scocca di riserva già nelle prove libere di domani mattina.

Prossimo articolo WEC
Silverstone, prove libere 1: Mike Conway svetta tra le bandiere rosse

Articolo precedente

Silverstone, prove libere 1: Mike Conway svetta tra le bandiere rosse

Prossimo Articolo

Silverstone, prove libere 2: lampo di Jose Maria Lopez che abbatte il muro del 1'39"

Silverstone, prove libere 2: lampo di Jose Maria Lopez che abbatte il muro del 1'39"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WEC
Piloti Bruno Senna
Team Rebellion Racing
Autore Guido Schittone
Tipo di articolo Notizie