La Toyota tocca i 1000 cavalli con la TS040 Hybrid!

La Toyota tocca i 1000 cavalli con la TS040 Hybrid!

Presentata la nuova LMP1 della Casa giapponese, che ritiene di avere il miglior sistema ibrido del lotto

Domani ci saranno i primi test collettivi della stagione 2014 del Mondiale Endurance FIA ed oggi quindi anche la Toyota ha dovuto svelare le sue carte, mostrando le forme della TS040 Hybrid, la LMP1 realizzata in base ai nuovi regolamenti ACO e FIA che entreranno in vigore quest'anno. I giapponesi sono stagli ultimi a presentare la loro nuova arma, attendendo che a farlo per prime fossero l'Audi e la Porsche e questa mattina si sono detti convinti di disporre del sistema ibrido più avanzato, che permette di arrivare a mettere insieme una potenza massima di addirittura 1000 cavalli, 520 derivanti dal motore V8 da 3,7 litri, con gli altri 480 che invece dovrebbero arrivare dal sistema ibrido che rende la vettura quattro ruote motrici. Ma è stato molto importante anche il lavoro svolto sull'efficienza della vettura, perchè per soddisfare gli standard richiesti dai nuovi regolamenti i consumi sono stati ridotti del 25%. E questo risultato non è stato ottenuto lavorando esclusivamente sul propulsore alimentato a benzina, ma migliorando anche l'aerodinamica (intervento necessario anche per ridurre l'impatto delle gomme più larghe di 5 centimetri rispetto al 2013) e chiedendo ai piloti di modificare il loro stile di guida. Le regole 2014 prevedono delle limitazioni per quanto riguarda il consumo di carburante in ogni singolo giro, ma questo dovrà dipendere anche da quanta energia viene recuperata dai sistemi ibridi. La Casa giapponese ha annunciato di aver scelto una configurazione che le consentirà di recuperare 6 MJ di energia nell'arco di una tornata di Le Mans, quattro in più rispetto a quelli dell'Audi, che ha deciso di rinunciare al recupero dell'energia dei gas di scarico. In Toyota, dunque, sono convinti di aver migliorato decisamente il loro sistema ibrido, con l'inserimento del nuovo generatore AISIN sull'asse anteriore che si somma a quello DENSO al posteriore, e quindi di poter arrivare a sprigionare una potenza di ben 480 cavalli con trazione su entrambi gli assi della vettura tramite il sistema NISSHINBO, da sommare appunto agli oltre 500 del V8. Una crescita dovuta comunque ad un miglioramento dell'efficienza generale dell'intero pacchetto rispetto all'antenata TS030 Hybrid. Ad oggi, dopo il debutto dello scorso 21 gennaio, la vettura ha già completato oltre 18.000 chilometri di test, alternando alla guida tutti i suoi piloti: qui bisogna ricordare quindi che l'equipaggio numero 7 sarà composto da Alex Wurz, Stephane Sarrazin e Kazuki Nakajima, mentre sulla vettura numero 8 si daranno il cambio Anthony Davidson, Nicolas Lapierre e Sebastien Buemi. "Entriamo nella terza stagione del nostro programma con l'obiettivo di inseguire il sogno di vincere la 24 Ore di Le Mans ed il Mondiale. I nuovi regolamenti sono davvero molto stimolanti ed hanno reso ancora di più il FIA WEC il campionato più rilevante dal punto di vista della tecnologia trasferibile su strada. Per questo siamo lieti di poter competere con Porsche ed Audi per dimostrare che la Toyota è la Casa più avanzata tecnologicamente per quanto riguarda l'ibrido" ha spiegato il presidente Yoshiaki Kinoshita. "Nell'ultima stagione abbiamo utilizzato buona parte delle nostre risorse allo sviluppo della TS040 Hybrid. Dal punto di vista dell'aerodinamica e del telaio questa vettura rappresenta una profonda evoluzione della TS030 Hybrid, realizzata in base alle nuove richieste regolamentari, ma anche all'esperienza accumulata in questi primi due anni. Ma non è tutto, perchè è stato fondamentale implementare il nostro hardware ibrido per ottenere maggiore potenza ed allo stesso tempo ridurre il peso del sistema. Sinceramente sono convinto che siamo riusciti ad ottenere i nostri obiettivi" ha aggiunto il direttore tecnico Pascal Vasselon.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Piloti Anthony Davidson , Alexander Wurz , Stéphane Sarrazin , Nicolas Lapierre , Kazuki Nakajima , Sébastien Buemi
Articolo di tipo Ultime notizie