WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso

Bahrain, Libere 3: doppietta Porsche nella sessione diurna

condivisioni
commenti
Bahrain, Libere 3: doppietta Porsche nella sessione diurna
Di:
17 nov 2017, 09:37

Hartley e Jani hanno dominato il terzo turno, disputato in condizioni ben diverse da quelle che i piloti incontreranno in qualifica e gara. Bene la Ferrari di Pier Guidi in GTE PRO. DC Racing al comando in LMP2

Terza sessione di prove libere per la  6 Ore del Bahrain che non è servita a nulla per quasi tutte le squadre visto che le qualifiche avranno luogo alle 17 ore locali- 15 italiane - quando sarà già tramontato il sole e le temperature saranno differenti.

Nemmeno in funzione della preparazione della corsa il terzo turno del mattino bahreinita ha avuto importanza in una giornata che sarà lunghissima. Il problema per chiunque in Bahrain è far durare a un giusto grado di competitività le gomme e di conseguenza azzeccare la scelta delle mescole con cui schierarsi sulla griglia di partenza per il primo doppio stint.

Dubbi che stanno coinvolgendo soprattutto le squadre della GTE PRO che si trovano a doversi confrontare con l'ottima forma delle Dunlop montate sulle Aston Martin Vantage, le uniche tra Ferrari, Porsche e Ford a non avere interesse per il titolo iridato piloti GT.

Se a questo si aggiunge che la sessione ha visto l'esposizione di due regimi di full course yellow, il primo perché l'Oreca di Hanley si è fermata senza carburante all'ingresso della pit lane, la seconda per un birillo in pista, e di una bandiera rossa esposta per la rottura del motore-in regime di full course yellow-della Porsche 991 RSR GTEAM di Benjamin Barker con relativo principio d'incendio, si capisce come ben poco indicativa sia stata la mattinata del Bahrain.

Alti, con temperature di 30°dell'asfalto, i tempi rispetto alla seconda sessione di giovedi. La miglior performance è stata quella di Brendon Hartley con la Porsche 919 Hybrid con 1'42"438 davanti al compagno di squadra Neel Jani, 1'43"124 e alle due Toyota TS050 di Anthony Davidson e José Maria Lopez. Tutte e quattro le vetture della LMP1 hanno soprattutto effettuato prove di set up e piccoli aggiustamenti in vista della corsa.

In GTE PRO proprio sul finire della sessione Alessandro Pier Guidi ha piazzato la prestazione migliore lasciando a tre decimi la Ford GT di Harry Tincknell, la seconda Ferrari di Davide Rigon e la Porsche di Michael Christensen. Tutti hanno girato montando gomme con tipologie di usura una differente dall'altra, provando sezioni di stint.

In LMP2 alcuni problemi  sulla Oreca di Prost-Senna-Canal hanno rallentato il trio in una sessione nella quale è risputanta al primo posto la vettura del DC Racing di Ho Ping Tung-Jarvis-Laurent diretti rivali dei tre in classifica iridata.

Cla#PilotiAutoClassGiriTempoGapDistaccokm/h
1 2 germany Timo Bernhard 
new_zealand Brendon Hartley 
new_zealand Earl Bamber 
Porsche 919 Hybrid LMP1 17 1'42.438     190.195
2 1 germany André Lotterer 
switzerland Neel Jani 
united_kingdom Nick Tandy 
Porsche 919 Hybrid LMP1 20 1'43.124 0.686 0.686 188.929
3 8 united_kingdom Anthony Davidson 
japan Kazuki Nakajima 
switzerland Sébastien Buemi 
Toyota TS050 Hybrid LMP1 25 1'43.734 1.296 0.610 187.818
4 7 japan Kamui Kobayashi 
united_kingdom Mike Conway 
argentina José María López 
Toyota TS050 Hybrid LMP1 24 1'43.902 1.464 0.168 187.515
5 38 united_kingdom Oliver Jarvis 
china Ho-Pin Tung 
france Thomas Laurent 
Oreca 07 LMP2 18 1'48.879 6.441 4.977 178.943
6 37 china David Cheng 
france Tristan Gommendy 
united_kingdom Alex Brundle 
Oreca 07 LMP2 22 1'49.338 6.900 0.459 178.192
7 26 france Loïc Duval 
russia Roman Rusinov 
france Leo Roussel 
Oreca 07 LMP2 18 1'49.377 6.939 0.039 178.128
8 13 brazil Nelson Piquet Jr. 
denmark David Heinemeier Hansson 
switzerland Mathias Beche 
Oreca 07 LMP2 20 1'50.053 7.615 0.676 177.034
9 28 france François Perrodo 
france Emmanuel Collard 
france Matthieu Vaxivière 
Oreca 07 LMP2 21 1'50.106 7.668 0.053 176.949
10 24 france Jean-Éric Vergne 
united_kingdom Ben Hanley 
united_kingdom Matt Rao 
Oreca 07 LMP2 18 1'50.315 7.877 0.209 176.614
11 25 russia Vitaly Petrov 
switzerland Simon Trummer 
mexico Roberto Gonzalez 
Oreca 07 LMP2 19 1'50.727 8.289 0.412 175.957
12 31 brazil Bruno Senna 
france Julien Canal 
france Nicolas Prost 
Oreca 07 LMP2 19 1'51.276 8.838 0.549 175.088
13 36 france Nicolas Lapierre 
brazil André Negrao 
united_states Gustavo Menezes 
Alpine A470 LMP2 23 1'51.634 9.196 0.358 174.527
14 51 united_kingdom James Calado 
italy Alessandro Pier Guidi 
Ferrari 488 GTE LMGTE PRO 21 1'57.972 15.534 6.338 165.151
15 67 united_kingdom Harry Tincknell 
guernsey Andy Priaulx 
Ford GT LMGTE PRO 19 1'58.179 15.741 0.207 164.861
16 71 united_kingdom Sam Bird 
italy Davide Rigon 
Ferrari 488 GTE LMGTE PRO 19 1'58.456 16.018 0.277 164.476
17 92 denmark Michael Christensen 
france Kevin Estre 
Porsche 911 RSR LMGTE PRO 21 1'58.650 16.212 0.194 164.207
18 66 germany Stefan Mücke 
france Olivier Pla 
Ford GT LMGTE PRO 18 1'58.897 16.459 0.247 163.866
19 97 united_kingdom Darren Turner 
united_kingdom Jonathan Adam 
Aston Martin Vantage LMGTE PRO 22 1'59.323 16.885 0.426 163.281
20 91
Prossimo Articolo
Rivoluzione in vista ai vertici FIA per il mondo dell'endurance

Articolo precedente

Rivoluzione in vista ai vertici FIA per il mondo dell'endurance

Prossimo Articolo

Il FIA WEC rivela i risultati del sondaggio globale

Il FIA WEC rivela i risultati del sondaggio globale
Carica commenti