WEC
22 feb
-
23 feb
Evento concluso
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
128 giorni

Bahrain, 5° Ora: le R18 verso la doppietta

condivisioni
commenti
Bahrain, 5° Ora: le R18 verso la doppietta
Di:
19 nov 2016, 18:09

Prosegue indisturbata la cavalcata delle due Audi contro le quali nulla sembrano potere la Porsche di Bernhard-Hartley-Webber e le due Toyota. Collard-Aguas-Perrodo iridati della GTE AM

Audi Sport Team Joest Audi R18
#8 Audi Sport Team Joest Audi R18: Lucas di Grassi, Loic Duval, Oliver Jarvis
#1 Porsche Team Porsche 919 Hybrid: Timo Bernhard, Mark Webber, Brendon Hartley, #2 Porsche Team Por
#51 AF Corse Ferrari 488 GTE: Gianmaria Bruni, James Calado
#71 AF Corse Ferrari 488 GTE: Davide Rigon, Sam Bird

La 6 Ore del Bahrain si sta trascinando verso gli ultimi sessanta minuti di corsa con un clima da ultimo giorno di scuola. Le Audi R18 di Duval-Di Grassi-Jarvis e di Fässler-Lotterer-Treleuyer proseguono la loro marcia indisturbate e l'unico dubbio è legato al gioco delle soste tra i due equipaggi,che sono stati diversificati dopo l'esposizione alla terza ora del regime di full course yellow con relativa sosta anticipata della R18 attualmente al comando.

Nulla sembrano potere le avversarie. La Porsche 919 di Hartley-Bernhard e di Mark Webber, il quale presumibilmente effettuerà l'ultimo stint, è terza davanti alle due Toyota mentre il sesto posto di Lieb-Jani-Dumas assicura ai piloti della 919 numero 2 il titolo mondiale conduttori.

Sembra tutto deciso anche in GTE PRO. L'Aston Martin Vantage di Thiim-Sorensen sta avviandosi verso l'iride, dopo una corsa nella quale il duo danese non è stato impensierito da nessuno se non dagli sfortunati compagni Adam e Turner che pur rimontando ora sono relegati al quinto posto, negando alla Casa britannica la gioia del titolo costruttori GTE che invece è nelle mani della Ferrari, seconda e terza con Bruni-Calado e Rigon-Bird.

Tutto deciso, infine, in GTE AM: il titolo è andato a Collard-Perrodo-Aguas con la Ferrari 458 Italia. I tre, che si trovano al terzo posto dietro alle Porsche di Heinemeier Hansson-Long-Al Qubaisi e a quella di Henzler-Camathias-Ried hanno compiuto il 70 per cento della distanza prevista e aritmeticamente non potranno più essere superati da nessuno. Un calcolo comunque ormai inutile visto che DallaLana-Lauda-Lamy, unici in grado di effettuare una disperata rimonta, sono già ritirati da tempo.

Prossimo Articolo
Bahrain, 4°Ora: L'Audi gioca con le soste e l'Aston Martin vede il titolo sfumare

Articolo precedente

Bahrain, 4°Ora: L'Audi gioca con le soste e l'Aston Martin vede il titolo sfumare

Prossimo Articolo

Bahrain, 6° Ora: l'ultimo trionfo dell'Audi. Lieb-Jani-Dumas campioni piloti

Bahrain, 6° Ora: l'ultimo trionfo dell'Audi. Lieb-Jani-Dumas campioni piloti
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WEC
Evento Bahrain
Sotto-evento Sabato, gara
Location Bahrain International Circuit
Autore Guido Schittone