W Series: Jamie Chadwick domina il secondo round in Austria

La vincitrice del campionato 2019 è tornata sul gradino più alto del podio al termine di una corsa condotta in solitaria che ha completato un weekend praticamente perfetto.

W Series: Jamie Chadwick domina il secondo round in Austria

La campionessa in carica della W Series, Jamie Chadwick, è tornata al successo in occasione del secondo appuntamento della stagione in Austria mettendo in scena un vero e proprio dominio al Red Bull Ring. La portacolori del Veloce Racing, infatti, ha messo la propria firma sia nelle Libere, che in qualifica e gara.

Per la Chadwick si tratta di una rivincita dopo che lo scorso weekend aveva dovuto affrontare un inizio di campionato in salita chiudendo in rimonta in settima posizione.

Alle sue spalle ha ottenuto il secondo gradino del podio Irina Sidorkova, al primo trofeo dell’anno, mentre Emma Kimilainen ha chiuso in terza piazza.

L’intensa lotta tra Sarah Moore e Bruna Tomaselli ha consentito alla portacolori della Scuderia W di prevalere nella lotta per la quarta posizione, mentre Abbie Eaton ha avuto la meglio su Nerea Marti a pochi minuti dal termine della gara per centrare così la sesta piazza.

Beitske Visser dopo essere partita seconda ha stallato in griglia ed ha vanificato il risultato della qualifica retrocedendo in fondo al gruppo.

A 24 minuti dal termine la Chadwick si è trovata al comando in solitaria con 2 secondi di margine sulla Sidorkova. Al quinto giro Marti ha passato Moore per salire in quinta piazza, ma alla tornata successiva le due si sono scambiate nuovamente le posizioni.

All’ottavo passaggio Gosia Rdest è stata spedita in ghiaia dopo un contatto con Marta Garcia per poi tornare in pista, ma in fondo al gruppo.

A metà gara la Chadwick poteva vantare 5 secondi di vantaggio sulla diretta inseguitrice ed identico margine era presente tra la Kimilainen e la Tomaselli in terza e quarta posizione.

A meno di cinque minuti dal termine la Eaton ha compiuto la mossa decisiva sulla Marti per artigliare la sesta piazza, mentre nelle battute conclusive la Moore ha completato una gara tutta all’attacco infilando la Tomaselli e centrando così la quarta posizione.

Gosia Rdest precede Abbie Eaton
Gosia Rdest precede Abbie Eaton
1/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Gosia Rdest precede Bruna Tomaselli
Gosia Rdest precede Bruna Tomaselli
2/22
Irina Sidorkova
Irina Sidorkova
3/22
Irina Sidorkova
Irina Sidorkova
4/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Irina Sidorkova
Irina Sidorkova
5/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Jamie Chadwick
Jamie Chadwick
6/22
Jamie Chadwick
Jamie Chadwick
7/22
Jessica Hawkins
Jessica Hawkins
8/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Jamie Chadwick parla con la stampa
Jamie Chadwick parla con la stampa
9/22
Jamie Chadwick
Jamie Chadwick
10/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Jamie Chadwick
Jamie Chadwick
11/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Marta Garcia
Marta Garcia
12/22
Marta Garcia
Marta Garcia
13/22
Marta Garcia
Marta Garcia
14/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Marta Garcia
Marta Garcia
15/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Le auto di Nerea Marti e Irina Sidorkova
Le auto di Nerea Marti e Irina Sidorkova
16/22
Sarah Moore
Sarah Moore
17/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sarah Moore
Sarah Moore
18/22
Sabre Cook
Sabre Cook
19/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sarah Moore
Sarah Moore
20/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Vicky Piria
Vicky Piria
21/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Vicky Piria
Vicky Piria
22/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
W Series: in Stiria è un monologo di Alice Powell
Articolo precedente

W Series: in Stiria è un monologo di Alice Powell

Prossimo Articolo

W Series, Silverstone: Alice Powell conquista il successo

W Series, Silverstone: Alice Powell conquista il successo
Carica commenti