Coppa Italia ed RS Cup regalano spettacolo al Mugello

Tarabini piazza la doppietta nella Coppa Italia GT, mentre Meloni centra quella nella Coppa Italia Turismo. Un successo a testa per Sposito e Jelmini invece tra le Clio. In pista anche Bleu France, Alfa Race Championship e BMW Open.

Un fine settimana completamento disputato in condizioni di asfalto asciutto e temperature estive, il primo senza pioggia del 2016 per il Gruppo Peroni Race, è stato teatro di un weekend ricco di spettacolo con ben sedici gare.

Nella Coppa Italia GT Luciano Tarabini (Porsche 997 GT3R) si dimostra il più in palla facendo segnare dopo la pole anche la vittoria in entrambe le gare.

In gara 1 conduce da bandiera a bandiera lasciando ai rivali la sfida per gli ultimi due gradini del podio. Lo spunto migliore al via è di Maurizio Fondi su una simile vettura della Casa di Stoccarda che sopravanza il sanmarinese Stefano Valli (Bmw Z4 GT3). I due iniziano un duello serrato che si conclude al nono passaggio con Valli che nel cambio di traiettorie alla Palagio infila Fondi. Allo stesso tempo netta la supremazia di Riccardo De Bellis (Porsche 997 GT3 Cup) nella classe Cup sul podio con Alessandro Mazzolini su una simile Porsche e alla Ferrari 458 Challenge di Giuseppe Ramelli).

Il podio di Gara 2 è identico a quello di gara 1 con la partenza lanciata che non rimescola le carte né nelle posizioni di vertice, né per la vittoria della classe GT Cup con De Bellis questa volta però davanti a “Togo” e Mazzolini. Doppietta per Dario Cerati nella classe GT4.

Netta supremazia anche in Coppa Italia Turismo dove Paolo Meloni (BMW M3 V8 4.0) si aggiudica entrambe le gare sfruttando al meglio il potenziale della sua vettura.

In gara 1 con lui sul podio la Megane Rs Trofeo di Luciano Giuffrè e la BMW M3 3.2 di Alberto Fumagalli. A dare spettacolo è però Alessio Caiola che dalla terza casella in griglia sfila nelle retrovie a causa di noie alla frizione che comportano un difficile start. Il suo recupero è forsennato e lo porta fino alla quarta posizione assoluta. Ottimo invece lo start del toscano Massimiliano Milli che al contrario completa il primo giro in terza posizione avendone guadagnate quattro. Nel corso della gara viene però sopravanzato da Luigi Bamonte e Alessandro Nardilli nell’ordine al traguardo, riuscendo però a tenere dietro l’austriaco Robert Terlep. In classe 2 litri è spettacolo fra lo svizzero Jean Michael Biasca (BMW 320i) e Rino Dell’Antonia (Honda Civic). Un errore proprio sotto la bandiera a scacchi invece rovina la gara di Carlino Ranzato che sfila così ultimo di classe perdendo preziosi punti in ottica campionato.

In gara 2 posizioni invertite sul podio con Riccardo Fumagalli subentrato al padre Alberto che ha la meglio fin dal via su Giuffrè. Nuovamente quarta la Leon della Sirio Motorsport con Ercole Cipolla al volante al posto di Caiola. In questa gara il duello più bello è quello per la settima piazza fra Riccardo Ruberti (al posto di Ranzato), Milli e Terlep, con Ruberti che solo sul finale regola gli avversari. Molto bella anche la rimonta di Bamonte scivolato in coda nel primo giro per un lungo e risalito fino in sesta posizione alle spalle di Nardilli.

 

Partenza RS Cup
Partenza RS Cup

Photo by: Actualfoto

Gian Domenico Sposito si aggiudica con autorevolezza gara 1 della Rs Cup. Partito dalla seconda casella in griglia alla luce del risultato della superpole, impiega due tornate a passare Felice Jelmini che tuttavia non perde il contatto col battistrada per tutta la durata della gara. Sull’ultimo gradino del podio il leader in classifica Giacomo Trebbi, davanti al deb Fulvio Casciandrini ottimo quarto. Quinta piazza per il migliore della Over 45 Massimo Billo. Mario Beltrami e Benedetto Palermo completano il podio di categoria.

La vittoria di gara 2 è invece di Jelmini che impiega una tornata ad avere la meglio su Fabrizio Tablò alternatosi al volante con Sposito. Ben nove giri invece ci vogliono al leader di campionato Trebbi per avere la meglio su Tablò con un duello molto bello e corretto. Altrettanto bello è il duello per il quarto posto con uno scatenato Alessandro Leopardi che con un ottimo start si porta in quarta posizione duellando con Casciandrini che poi ha la meglio. A Fabrizio Tablò anche la vittoria di classe Over 45.

Nuove vittorie per l’anglo italiano Federico Borrett nella BMW Open Cup anche lui autore di una doppietta. Il colpo di scena di Gara 1 arriva proprio nel finale quando il deb Giulio Bensi, issatosi in seconda posizione assoluta davanti ai più esperti Massimo Orlandini e Andrea Oliva invece di prendere bandiera rientra ai box scivolando in terza piazza assoluta e seconda di classe N oltre 3.0. Buon quinto posto per Andrea Giani anche lui al debutto. Bensi si riscatta in gara 2 dove segna il secondo posto assoluto e la vittoria di classe davanti a De Vuono e Magonio.

 

BMW Open Cup, azione in pista
BMW Open Cup, azione in pista

Photo by: Actualfoto

Due vincitori diversi per ciascuna delle due gare. Questi i verdetti dell'autodromo del Mugello nelle prove dei campionati Bleu France Race Cup e Alfa Race Championship. Nella Bleu France Race Cup in gara 1 Marco Magri (Renault Clio – E/1 Italia 2000) si aggiudica la vittoria nelle ultime curve, coronando l'inseguimento a Raffaele Lissignoli (Renault Clio E/1 Italia 2000) con un deciso sorpasso al Palagio. L'arrivo è praticamente in volata sotto la bandiera a scacchi con Lissignoli, più lesto al via del poleman Magri, relegato in piazza d'onore davanti a Mauro Mirandola (Renault Clio Rs Cup), che completa il podio. Buona quarta posizione per Matteo Bommartini (Honda Civic – Civt 1600), premiato da costanza e regolarità. Completa la top five Matteo Barozzi (Peugeot 205) che si aggiudica il successo in gruppo A/1600. In gara 2 Lissignoli si prende la rivincita e conquista un successo cristallino, precedendo sotto la bandiera a scacchi Andrea Pergreffi (Renault Clio – E1 Italia/2000) e a Mirandola che, in buona forma, replica il terzo posto. In gruppo A/1600, successo per Sebastiano Mascolo (Peugeot 205), quarto assoluto. Quinta posizione generale per Lorenzo Accorsi (Honda Civic – Civt 1600).

Enrico Bettera (Alfa Romeo 147 Cup) conquista il successo nella gara 1 dell'Alfa Race Championship, prevalendo sull'agguerrito Alberto Cioffi (Alfa Romeo 147 Cup) e su Domenico Gaudenzi (Alfa Romeo Gt), ottimo terzo e primatista nella classe 24h Special Diesel. Sfortunato Armin Hafner (Alfa Romeo 147 – E1/2000), tradito da una sospensione, dopo essere partito dalla pole position. L'altoatesino Hafner si prende la rivincita in gara 2, risalendo dalle retrovie fino alla vetta. Di sorpasso in sorpasso, Hafner battaglia con Bettera e lo scavalca, relegando il veloce lombardo in seconda posizione. Completa il podio Cioffi, solido ed efficace. Gaudenzi, Milla, Senzacqua replicano i successi nelle rispettive classi.

Per l’ottavo weekend targato Gruppo Peroni Race si dovrà attendere l’ultimo weekend di settembre quando si tornerà in pista a Vallelunga.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Turismo
Evento Coppa Italia: Mugello
Sub-evento Domenica
Articolo di tipo Ultime notizie