Ad Imola doppio successo per Alessio Caiola

condivisioni
commenti
Ad Imola doppio successo per Alessio Caiola
Di: Francesco Corghi
17 set 2018, 05:45

Nelle due gare sul tracciato del Santerno ad imporsi è il pilota della Cupra dopo due belle battaglie con D'Aste, sfortunato in Gara 1. Podio anche per Fumagalli e Fabiani.

In un caldo fine settimana di gare all’Enzo e Dino Ferrari di Imola, Alessio Caiola fa en plein nella Coppa Italia Turismo con due vittorie assolute su due.

In Gara 1 il successo per Caiola matura negli ultimi giri, quando il leader Stefano D'Aste (Lotus Elise Cup – Pb Racing) rimane col cambio bloccato in quarta marcio che lo costringerà al terzo posto, di cui beneficia anche Riccardo Fumagalli (Bmw M3 E92 24h Special – Gruppo Piloti Forlivesi) che conquista un'ottima piazza d'onore. Caiola, in ogni modo, ha meritato ed è stato a lungo in bagarre con lo stesso D'Aste.

Positive le prestazioni di Omar Fiorucci e Alessandro Revello, entrambi su Seat Leon Cup Racer Tcr Dsg che hanno completato la top five, aggiudicandosi le prime due posizioni di classe.

Ottimo sesto Raffaele Lissignoli (Renault Clio E1 Italia 2.0 – Gl Autosport) che, ancora una volta primeggia in Seconda divisione, tenendosi alle spalle sul podio Giulio Bensi (Bmw M3 E36 – Motorsport Drive Team) e Rino De Luca (Honda Civic Type R 24h Special – Vimotorsport).

Sfortunati Samuele Piccin (Honda Civic Type R Tcr – Mm Motorsport) ed Edoardo Bergonzini (Seat Leon Cup Racer Tcr Dsg – Bf Motorsport). Il primo, dopo una prova travagliata, si deve accontentare del decimo posto, mentre il secondo resta appiedato alla Tosa senza raggiungere il traguardo.

In Gara 2 al via Caiola e D'Aste prendono subito il largo, ma la gara viene interrotta quasi subito perché Alberto Fumagalli (Bmw M3 E92 24h Special – Gruppo Piloti Forlivesi), in quel momento terzo, si scompone alla Rivazza sul filler sparso nella gara precedente, andando a muro e provocando l'ingresso della Safety Car.

Una situazione che ricompatta il gruppo, in cui si erano subito distinti con grandi rimonte Fabio Fabiani (Honda Civic Type R Tcr – Mm Motorsport) da decimo a quarto; Luigi Bamonte (Honda Civic Type R Tcr – Mm Motorsport) da diciottesimo a sesto; Edoardo Barbolini (Seat Leon Cup Racer Tcr Dsg – Bf Motorsport), da diciassettesimo a nono.

Alla ripartenza Caiola e D'Aste si involano nuovamente per concludere primo e secondo, mentre Fabiani e Barbolini sfilano Fiorucci che chiuderà quinto alle loro spalle, precedendo Alessandro Revello (Seat Leon Cup Racer Tcr Dsg).

Dalla settima posizione Camillo Piccin (Honda Civic Type R 24h Special – Vimotorsport) conquista il successo in seconda divisione beneficiando di 25 secondi di penalità inflitti a Lissignoli in seguito a una contestazione nelle procedure di Safety Car. Dietro Piccin e Lissignoli è Stefano Tassi (Bmw M3 E36 Vso) a completare il podio di divisione.

Prossimo articolo Turismo
Ad Imola c'è l'ottavo appuntamento del Gruppo Peroni Race

Articolo precedente

Ad Imola c'è l'ottavo appuntamento del Gruppo Peroni Race

Prossimo Articolo

Sandrucci e Bagnasco sono i campioni 2018 del MINI Challenge

Sandrucci e Bagnasco sono i campioni 2018 del MINI Challenge
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Turismo , Coppa Italia
Evento Coppa Italia: Imola
Location Imola
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Gara