Ad Azzano si attende grande spettacolo

Ad Azzano si attende grande spettacolo

Con Arminen già campione matematicamente è lecito aspettarsi una bella lotta

Torna in scena il Trofeo Rally Terra, la serie “cadetta” dell’ACI Csai che ripropone il piacere del corse sulle strade sterrate, della guida funambolica in palcoscenici spettacolari. Dopo due mesi di pausa il campionato riprende il cammino in Friuli, ad Azzano Decimo, e lì lo termina. La competizione organizzata da Automobile Club Pordenone in collaborazione con Asd North East Ideas è la prova conclusiva della stagione, il gran finale di un anno a cavallo tra gare valevoli per il CIR e manifestazioni proprie del Trofeo Rally Terra, interpretato dagli acclamati rallisti nazionali e stranieri. La classifica del campionato ha decretato con largo anticipo il suo vincitore, il finlandese Teemu Arminen, che con la Subaru Impreza della Motoring Club ha sbaragliato il campo con prestazioni di assoluto valore. Il finnico ha avuto in “Dedo” il principale antagonista, l’abruzzese che con la Peugeot 207 Super 2000 ha centrato il terzo posto al Rally San Crispino, il secondo al San Marino. Secondo ed ancora in corsa per il titolo di categoria, “Dedo” non sarà presente ad Azzano, lasciando di fatto via libera al toscano Daniele Batistini, leader della serie anch’egli su Peugeot 207 S 2000 Maverik. Terzo della graduatoria assoluta è Paolo andreucci, grazie alla vittoria al Rally Italia in Sardegna, ma di estremo interesse è il duello che vede opposti Mauro Trentin e Luigi Ricci. Il trevigiano della Hawk Racing a bordo della Peugeot 207 S 2000, si è sempre espresso ad alto livelli nella gara friulana ed anche in questa occasione tenterà di riproporre il ritmo che lo ha portato a vincere la gara d’apertura al Conca D’Oro. Trentin proverà a staccare il bresciano della Movisport, con cui divide la quarta piazza assoluta. Ricci è infatti l’ottimo interprete della ritrovata Subaru Impreza con la quale occupa il secondo posto tra le vetture a trazione integrale del Produzione. Tra le integrali aspirate, le Super 2000, fanno l’esordio il friulano Fabrizio Martinis su di una Abarth Grande Punto MRC Sport e Andrea De Luna con una Peugeot 207 S 2000 della Marca Racing, rientra in gara anche il campione turco Volkan Isik con la Peugeot 207 S2000 nei colori Lassa Team, autore di un buon avvio di stagione in Sicilia ed al San Crispino ed ora quarto di categoria. Si presentano anche Alessandro Taddei della Car Racing e Mario Borruso per la Island Motorsport. Ancora nella derivate dalla grande serie, è nutrita la pattuglia dei piloti con le Subaru Impreza con Cappella della Car Racing, Griso della Omega Racing, Tomassini San Marino, Galiazzo G.S. Promotion, Bresolin Hawk Racing; Trevisin Motor Group; Giorgi Maverik, che si sfideranno con i piloti delle Mitsubishi Lancer sempre di classe N4 il cui elenco dei piloti annunciati evidenzia Rendina, Errepi Racing, Pascale, Girardi e Vallario della Vomero Racing, Biolghini ed il campione veneto Giovanni Manfrinato. Le Super 1600 sono protagoniste con Enrico Zille, TRT, Alberto Carniello e Emanuele Danieluz con altrettante Renault Clio, mentre in R3 spettacolare sarà la sfida a quattro tra Ruoso e “Brik” con le Renault Clio della Vimotorsport, Salmaso con la Peugeot 207 e Stefano Guerra con la più piccola Citroen C2 Car Racing. Tutta da giocare la lotta per il primato nella 2 Ruote Motrici di Gruppo N tra Lamonato, su Renault Clio Vimotorsport e leader della graduatoria nazionale assieme a Toninelli, ma quest’ultimo non è presente ad Azzano, il sanmarinese Leo Guerra quarto, ad una decina di punti dal primo con un’altra Clio, il veneto Marco Chiesura con la Honda Civic Type R e un nugolo di piloti locali.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Trofei TRT
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag inghilterra