Joshua Brookes si esalta tra i "newcomer" del TT

Anche i piloti del Lightweight TT hanno saggiato il Mountain Course, con Dunlop al top

Joshua Brookes si esalta tra i "newcomer" del TT
Due giorni fa hanno iniziato ad accendersi i motori sull'isola di Man con le prime giornate di prove dedicate all'edizione 2013 del Tourist Trophy. Come sempre, ad aprire le danze sono stati i cosiddetti "newcomer", ovvero i debuttanti, che hanno avuto modo di cominciare a prendere confidenza con lo Snaefell Mountain Course. Dopo aver eseguito un giro a velocità controllata, potendo ascoltare anche i consigli di veterani del calibro di John McGuinness, Bruce Anstey, Keith Amor e Richard Quayle, i rookie di quest'anno hanno iniziato a fare sul serio e a mettersi in evidenza è stato senza ombra di dubbio Joshua Brookes. Il pilota britannico, che ha esperienze importanti nel Mondiale Supersport e nel British Superbike, ha impressionato per la rapidità con cui si è adattato a questa realtà, effettuando tre giri in costante miglioramento, fino ad arrivare a segnare un crono di 19'45" alla media di 114,620 miglia sulla sua Suzuki GSX-R preparata dalla Tyco Suzuki by TAS. Solamente altri due sono riusciti a varcare la soglia delle 110 miglia orarie e si tratta di Branko Srdanov (BMW S1000RR, 113,800) e Derek Sheils (Kawasaki ZX-10R, 113,240). Più staccati tutti gli altri, a partire da Jonathan Howarth e Sam Wilson che completano la top five. Oltre ai neofiti, in azione si sono visti anche gli iscritti al Lightweight TT. A svettare è stato l'espertissimo Michael Dunlop, che è arrivato a toccare le 113,555 miglia orarie con la sua Kawasaki ER6, stessa moto cavalcata anche dai suoi diretti inseguitori Ivan Lintin e Michael Rutter, rimasti alle sue spalle davvero per un soffio. Il primo in sella ad una moto differente è Olie Linsdell, ottavo con la Suzuki SV650 con la quale ha girato alla media di 111,081 miglia. Da segnalare anche l'esordio della cinese WK Bikes, che ha chiuso in 14esima posizione, con Gary Johnson che è stato capace di girare a 109,505 miglia orarie di media. Infine, tra i sidecar, neanche a dirlo, è stato il "solito" Dave Molineux a mettere tutti in fila: forte delle sue 16 affermazioni all'isola di Man, ha piazzato un crono di 20'20"621 in coppia con Patrick Farrance, chiudendo quindi con una media di 111,278 miglia orarie. Dopo la pausa di ieri, le prove riprenderanno oggi al Mountain Course, con i piloti che saranno pronti ad accendere i motori quando in Italia saranno le 19:20.

TT 2013 - 1° Turno Newcomer

TT 2013 - Lightweight TT

condivisioni
commenti
Rico Penzkofer torna al Tourist Trophy nel 2013

Articolo precedente

Rico Penzkofer torna al Tourist Trophy nel 2013

Prossimo Articolo

La pioggia rallenta ancora le prove del TT 2013

La pioggia rallenta ancora le prove del TT 2013
Carica commenti