Rossetti: "Ci giochiamo il WRC3 a Montecarlo!"

Dopo aver vinto il Trofeo Clio R3T Produzione, il pilota di Pordenone punta forte sulla finale europea

Con la vittoria nel Rally Due Valli, Luca Rossetti si è assicurato la conquista del titolo del Trofeo Renault Clio R3T Produzione, ma soprattutto la chance di andare al Rally di Montecarlo per giocarsi un posto da pilota ufficiale della Casa francese nel WRC3 con gli altri campioni nazionali. Una chance che il pilota di Pordenone vuole giocarsi nel migliore dei modi e della quale ci ha parlato nell'intervista che segue.

Cosa ha impegnato più tempo nello sviluppo dell'auto turbo rispetto alle S2000?
"Sicuramente gli ammortizzatori e le scelte di assetto perché la vettura È sviluppata per tracciati molto diversi da quelli italiani, Che sono più lenti e guidati rispetto alla media dei tracciati europei. qui è dove ci siamo concentrati di più".

Il trionfo di quest'anno era immaginabile ad inizio o c'è stato un momento di difficoltà in particolare?
"A mettermi in difficoltà ci ho pensato io alla prima gara con un incidente che non ci voleva perché ci ha fatto iniziare il trofeo in salita. Era ovvio che non avrei più potuto sbagliare ma l'esperienza di tanti anni di competizione ha aiutato a recuperare".

Al Rally Due Valli avete centrato la vittoria tra le auto clienti, te lo aspettavi?
"Sapevamo di poter competere e l'affluenza di tanto pubblico ha reso tutto più bello e coinvolgente. La concorrenza era agguerrita ma vincere l'ultimo rally della stagione ed insieme il Trofeo ha un sapore speciale".

Avete avuto problemi con le componenti? Qualcosa non è andato come speravi?
"No, la macchina è stata sempre affidabile. Solo alla fine abbiamo avuto qualche problema perché si è rotto un perno della frizione e ci ha obbligato a sostituirlo, sono comunque piccolezze a cui siamo abituati".

Come si sono comportate le gomme Pirelli? In passato avete avuto Michelin come partner, cambia qualcosa?
"Abbiamo cambiato pneumatici in corsa, passando dal vecchio al nuovo disegno, ma siamo riusciti ad adottare velocemente la vettura al nuovo pneumatico. Direi anche Pirelli ha fatto un ottimo lavoro, perché la performance non è cambiata permettendoci di proseguire il lavoro iniziato con buoni risultati".

Quindi questa nuova clio ti è entrata un po' nel cuore dopo aver avuto l'opportunità di guidare tante auto diverse...
"Sì ne ho guidate tantissime ma da metà stagione ho cominciato anche a divertirmi veramente nel guidare quest'auto. La mia squadra ha fatto un ottimo lavoro perché venendo dalle quattro ruote motrici, dalle WRC, non era scontato che mi trovassi così a mio agio con una piccola due ruote motrici e anche quello conta".

Secondo te dovrebbe essere un marchio italiano a fare quello che fanno gli altri, cioè dare la possibilità soprattutto economicamente di correre i rally con possibilità di vincere?
"A riguardo avrei molto da dire come opinione personale ma preferisco non entrare nel merito..."

Un pro ed un contro del correre nei trofei produzione rispetto alle classi regine diciamo?
"Un pro è che si corre tutti con lo stesso materiale e quindi siamo tutti sullo stesso livello. Un contro è che invece usi per forza quello stesso materiale e non hai grosse possibilità di personalizzazione. Ti faccio un esempio: per le sospensioni anteriori possiamo usare soltanto una molla da 60 (diametro interno in millimetri), in termini assoluti sarebbe meglio usare un componente diverso ma non ne hai la possibilità".

Ora ti giochi la partecipazione al mondiale se arriva un buon risultato al Rally di Montecarlo , come ti senti?
"Con i punti raccolti in questo trofeo, andiamo a Montecarlo per l'ultima gara del trofeo europeo con tutti gli altri finalisti e lì ci giocheremo la partecipazione al programma WRC3 ufficiale di Renault Sport".

Che sensazioni hai per questa opportunità?
"Abbiamo fatto tanto lavoro per adattare l'auto ai nostri tracciati, mentre Montecarlo è una gara particolare che fa storia a sé perciò dovremmo fare veramente tanto lavoro sulla vettura".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Trofei Clio R3T
Piloti Luca Rossetti
Articolo di tipo Intervista