Vernay vola con la Golf nelle Libere di Singapore

Jean Karl Vernay ha rifilato 1" al suo compagno di squadra Comini nella sessione di prove libere a Marina Bay, con Borković terzo. Oriola è quinto, Morbidelli settimo e alla ricerca del set-up migliore. Problemi per Fulín.

I piloti della Leopard Racing hanno dominato la sessione di prove libere (40' in totale) della TCR International Series andata in scena a Singapore.

Jean-Karl Vernay e Stefano Comini hanno dunque piazzato le rispettive Volkswagen Golf Gti in vetta alla classifica, con il francese che ha rifilato 1" al suo compagno di squadra.

Nelle prime fasi di prove Dušan Borković (2:28.992), Comini (2:28.889) e Pepe Oriola (2:27.656) hanno segnato i migliori tempi, ma a 13' dal termine Vernay è riuscito a scavalcarli con un bel 2:25.570 che nessuno è più riuscito a battere.

Comini ha migliorato in 2:26.572 agguantando la seconda posizione e precedendo per 0"057 Borković (2:26.629). Mikhail Grachev si classifica quarto (2:26.791) ed è il migliore delle Honda, davanti alla SEAT di Pepe Oriola (2:26.817).

Settimo Gianni Morbidelli (2:27.070), con i meccanici della WestCoast Racing che hanno dovuto lavorare a lungo sulla sua Civic per modificare il set-up delle sospensioni posteriori. Il leader del campionato James Nash è undicesimo (2:28.127) seguito dal rientrante Kevin Gleason (2:29.094).

Jordi Oriola piazza la sua Opel Astra in tredicesima posizione, anche se in casa Kissling Motorsport ci sono stati grattacapi dovuti a noie al cambio e all'impianto idraulico.

La FRD Motorsports ha invece lavorato per affinare il set-up della Ford Focus, con Martin Cao che ha chiuso quindicesimo.

Alcuni problemi al motore (solo tre cilindri funzionanti) accusati dalla Alfa Romeo Giulietta di Petr Fulín hanno relegato il ceco in diciassettesima piazza, dietro alla Honda Civic di Rafaël Galiana, rallentato da problemi di surriscaldamento.

In casa Liqui Moly Team Engstler si è dovuto risolvere un problema elettrico sulla VW Golf di Filipe de Souza, ma non in tempo per mandare il pilota di Macao in pista.

Jean-Karl Vernay: "La prima uscita su questa pista è stata molto positiva, non conoscevo il tracciato e sono sorpreso del risultato. Inizialmente il fondo era molto sporco, un paio di volte sono andato oltre i limiti, ma stavo cercando di capire come impostare le traiettorie. Ho seguito per un po' Stefano e alla fine ho montato gomme nuove facendo il miglior giro. Le prime sensazioni sono buone, mi sono sempre piaciuti i circuiti cittadini, ora dobbiamo lavorare bene sul set-up".

Dušan Borković: "E' la prima volta che corro a Singapore e non è la stessa cosa che provare al simulatore o studiarlo con le immagini TV. Ieri ho percorso a piedi tutta la pista per conoscerla. Il terzo posto è positivo perché non avevo montato gomme nuove, le condizioni cambieranno molto domani. C'è il problema del caldo in macchina, forse il peggiore che abbia mai visto in carriera".

Mikhail Grachev: "L'auto va molto meglio rispetto a Buriram, spero di essere competitivo come lo fui a Sochi! Abbiamo avuto qualche problema ai freni e di scivolamento all'uscita delle curve lente. Il caldo è terribile, soprattutto quando ti fermi ai box perché tutto il calore della vettura entra nell'abitacolo e non si respira".

Le qualifiche sono in programma sabato alle ore 8;30 italiane.

TCR INTERNATIONAL SERIES - Singapore: Prove Libere

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati TCR
Evento Singapore
Sub-evento Venerdì
Circuito Singapore Street Circuit
Articolo di tipo Prove libere