Vernay in pole davanti a Comini nel diluvio di Macao

Sul Circuito da Guia si è abbattuto un acquazzone prima della Q2 che ha premiato il duo della Leopard Racing. Monteiro è terzo davanti ad un grande Buri, soffrono Nash (settimo) e Oriola (decimo). Male le Alfa.

Vernay in pole davanti a Comini nel diluvio di Macao

Le qualifiche della TCR International Series andate in scena a Macao sono state dominate dalla coppia di piloti della Leopard Racing.

Jean-Karl Vernay ha centrato una grande pole position precedendo il compagno di squadra Stefano Comini, in una sessione dove la pioggia ha rimescolato le carte nella seconda parte.

Il giovane francese ha fermato il cronometro nel suo ultimo giro della Q2 sul 3:00.602 che gli è valso la prima posizione davanti alla Volkswagen Golf GTI TCR del Campione in carica, attardato di 0"491. Lo svizzero stava migliorando, ma nell'ultimo settore si è ritrovato bloccato dietro Pepe Oriola, il quale stava cercando di spingere, ma che non gli ha lasciato spazio nonostante fosse possibile superare.

Lo spagnolo della Craft-Bamboo Lukoil e il suo compagno di squadra James Nash hanno sofferto molto in condizioni di bagnato, con quest'ultimo classificatosi settimo, mentre Oriola ha chiuso decimo.

Tiago Monteiro ha invece piazzato la Honda Civic TCR della WestCoast Racing al terzo posto, seguito da un sorprendente Antti Buri, il migliore delle SEAT, con il finlandese che si è messo alle spalle Dušan Borković.

Q1: Oriola è il più rapido
Pepe Oriola è l'unico concorrente in grado di scendere sotto il muro del 2:34 girando in 2:33.480. Tutti i migliori hanno cercato di realizzare il giro buono in avvio di manche per evitare il problema del traffico dovuto alle vetture più lente. Oriola (2:36.713), Mat’o Homola (2:36.646) e Tiago Monteiro (2:35.362) si sono issati in sequena in vetta alla classifica, poi lo spagnolo ha centrato il giro record senza che nessuno lo riuscisse a battere. Jean-Karl Vernay (2:34.121), Monteiro (2:34.217), Dušan Borković (2:34.415), James Nash (2:34.456), Josh Files (2:34.700), Stefano Comini (2:34.738), Homola (2:34.814), Sergey Afanasyev (2:34.821) e Attila Tassi (2:34.892) hanno invece completato la Top10. A 5' dal termine della Q1 la pioggia ha impedito a tutti di migliorare, con Antti Buri e Gianni Morbidelli che sono stati gli ultimi due a qualificarsi per la Q2.

Eliminati Andy Yan (13° ad un solo decimo da Morbidelli), Davit Kajaia (14°), Tin Sritrai (20° dopo essere andato a sbattere alla curva "Police") e le due Alfa Romeo di Petr Fulín (21°) ed Andrea Belicchi (25°), incappate rispettivamente in problemi al turbo e al cambio. Mikhail Grachev ha invece perso l'intera sessione dopo essere finito a muro al "Mandarin" al suo primo giro lanciato.

Q2: Vernay in pole sul bagnato
Con la pista bagnata i tempi si sono inevitabilmente alzati e i piloti della Leopard Racing hanno iniziato una battaglia a due con le rispettive Volkswagen Golf. All'ultimo tentativo Vernay si è preso la seconda pole position della stagione con il tempo di 3:00.602 che ha relegato Comini (3:01.093) al secondo posto. Monteiro conclude terzo (3:02.604) davanti a Buri (3:04.393), Borković (3:04.442) e Morbidelli (3:04.723). Le SEAT della Craft-Bamboo Lukoil di Nash (3:05.033) ed Oriola (3:05.936) sono settima e decima.

Con il risultato delle qualifiche la classifica piloti vede Comini ridurre da 17 a 13 il margine che lo separa da Nash in classifica, mentre Vernay resta quarto a - 34 dalla vetta e ad un solo punto da Oriola.

Le due gare si svolgeranno domenica a partire dalle ore 3;00 italiane; entrambe saranno su una distanza di 10 giri.

TCR INTERNATIONAL SERIES - Macao: Qualifiche

condivisioni
commenti
Grido unanime d'allarme: "Alcuni piloti sono troppo lenti, situazione pericolosa!"

Articolo precedente

Grido unanime d'allarme: "Alcuni piloti sono troppo lenti, situazione pericolosa!"

Prossimo Articolo

Comini: "Peccato per Oriola in mezzo...". Nash: "E' stato Stefano a rallentarmi!"

Comini: "Peccato per Oriola in mezzo...". Nash: "E' stato Stefano a rallentarmi!"
Carica commenti