Trionfo di Kris Richard (con giallo) in Gara 2 a Spa-Francorchamps

Il pilota della Target Competition ha condotto fin dall'inizio, ma al penultimo giro ha spedito nell'erba Briché che lo aveva superato. Il francese rientra ed è secondo, sul podio anche l'ottimo Potty. Altoè vince nel DSG, incubo per le Honda, fuori Comini, Tassi e Files per problemi.

Trionfo di Kris Richard (con giallo) in Gara 2 a Spa-Francorchamps
Carica lettore audio

Kris Richard vince con il giallo (e con le cattive) Gara 2 della TCR Europe Series a Spa-Francorchamps, condotta perfettamente fin dal primo giro dal pilota della Target Competition, ma con un episodio che nel finale potrebbe cambiare tutto.

I giudici stanno indagando su quanto accaduto nel corso del penultimo giro, quando lo svizzero è stato attaccato sul rettilineo del "Kemmel" da Julien Briché, che autore di una rimonta incredibile dall'ottava piazza dello schieramento aveva portato l'attacco decisivo alla Hyundai i30 N TCR biancoazzurra del leader.

Richard ha frenato in ritardo e ha letteralmente tamponato la Peugeot 308 TCR del rivale della JSB Compétition spedendolo nella via di fuga a "Les Combes", con il francese che comunque è riuscito a riprendere la pista e a concludere alle sue spalle, ma senza poter portare l'ultimo assalto a Richard, che quindi conquista il primo successo nella serie.

Richard è stato pure bravo a gestire il proprio vantaggio, annullato dall'ingresso della Safety Car al giro 4 per consentire la rimozione della Honda Civic Type R TCR FK7 di Attila Tassi, dopo che l'ungherese dell'Hell Racing Team with KCMG si era dovuto fermare a causa di una foratura.

Fra l'altro bisogna segnalare che Briché non era stato trattato bene nemmeno da Jean-Karl Vernay: al giro 8 il pilota del Leopard Lukoil Team ha tentato di infilare il transalpino alla "Bus Stop" mentre questo aveva portato l'attacco all'esterno a Maxime Potty. "JK" è piombato sul posteriore della 308 andando a rompere la sospensione anteriore sinsitra della sua Audi RS 3 LMS TCR e dovendo quindi alzare mestamente bandiera bianca.

Il podio viene completato proprio da Potty, autore di un weekend da applausi sfruttando il potenziale della sua Volkswagen Golf GTI TCR con la quale il ragazzino della Comtoyou Racing ha rimontato dalla nona posizione dello schieramento invertito.

Bella risalita anche per Mikel Azcona, che con la Cupra TCR della PCR Sport è quarto precedendo quella di Stian Paulsen. A seguire abbiamo tre Hyundai: Dániel Nagy è sesto sulla i30 N TCR della M1RA, davanti alle altre due della Target Competition affidate a Dušan Borković e Reece Barr. Il serbo è stato costretto ad un recupero a denti stretti in seguito al contatto che nel corso del primo giro ha visto Danny Kroes toccarlo a "Les Combes" facendogli perdere posizioni, mentre il britannico ha sulla coscienza una pessima partenza dalla pole position venendo sfilato dal gruppo.

Kroes taglia il traguardo nono con la seconda Cupra TCR della PCR Sport, la Hyundai i30 N TCR di Francisco Mora (M1RA) ha battuto la Peugeot 308 TCR di Francisco Abreu (Sports&You) nel duello per l'ultima posizione in zona punti.

Altra gara letteralmente da dimenticare per le Honda, dato che quelle dei migliori hanno tutte avuto problemi. Detto di Tassi, il primo ad alzare bandiera bianca era stato Stefano Comini, incappato in guai elettronici già nel giro di formazione e poi schieratosi sulla terza casella. Le cose non sono andate a posto e il pilota dell'Autodis Racing by THX ha preferito levarsi di mezzo svoltando sull'erba mentre gli altri lo passavano.

Non è andata meglio a Josh Files, costretto a rallentare per noie elettriche dopo la ripartenza dalla Safety Car proprio mentre si trovava al secondo posto con l'altra Civic dell'Hell Energy Racing with KCMG. Alla fine la vettura della JAS Motorsport miglior posizionata è quella di Cedric Piro (Autodis Racing by Piro Sports), dodicesimo davanti a Jens Reno Møller.

In Classe DSG concede il bis con una gara consistente Giovanni Altoè, quattordicesimo assoluto dopo una bella rimonta sulla Audi RS 3 LMS TCR della Pit Lane Competizioni. Il ragazzo di Adria ha battuto ancora una volta Marie Baus-Coppens (Cupra TCR - JSB Compétition).

TCR Europe - Spa: Classifica Gara 2

condivisioni
commenti
Tassi e Paulsen penalizzati per gli incidenti di Gara 1
Articolo precedente

Tassi e Paulsen penalizzati per gli incidenti di Gara 1

Prossimo Articolo

Richard penalizzato, la vittoria di Gara 2 va a Briché e Peugeot

Richard penalizzato, la vittoria di Gara 2 va a Briché e Peugeot
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Monteiro risorge all'Inferno (Verde) Prime

Le migliori gare del 2021: Monteiro risorge all'Inferno (Verde)

Nel 2017 ha visto la morte in faccia, nel 2018 ha lottato per tornare e il 2021 del portoghese nel WTCR è cominciato come meglio non potesse sognare: trionfo da Campionissimo al Nordschleife, sulla pista più dura e assassina del mondo.

WTCR
13 gen 2022
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Le TCR perdute: oggi chi fa da sè... non fa per tre Prime

Le TCR perdute: oggi chi fa da sè... non fa per tre

Le TCR Series hanno preso il via nel 2015 e ad oggi sono diversi i modelli delle Case presenti in pista, più o meno nuovi. Ma c'è anche qualcuno che in questi anni ha provato a mettersi in proprio, con risultati differenti e particolari. Scopriamo di chi si tratta.

TCR
6 ago 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Coletti-Filippi: "Alfa Giulia e Pure ETCR le nostre scommesse" Prime

Coletti-Filippi: "Alfa Giulia e Pure ETCR le nostre scommesse"

Intervista doppia esclusiva di Motorsport.com ai due piloti della Romeo Ferraris, che corrono con la Giulia ETCR nel campionato turismo elettrico: ecco le loro impressioni e aspettative di questa avventura.

ETCR
8 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021