Rob Huff è sempre Re di Macao, trionfo in Gara 1

Il britannico vince in solitaria davanti al trio SEAT Gené-Comini-Oriola. Morbidelli sesto, brutto botto al via

Rob Huff è sempre Re di Macao, trionfo in Gara 1
Rob Huff, Honda Civic TCR, West Coast Racing
Rob Huff, Honda Civic TCR, West Coast Racing
Pepe Oriola, SEAT Leon, Team Craft-Bamboo LUKOIL
Rob Huff, Honda Civic TCR, West Coast Racing
Stefano Comini, SEAT Leon, Target Competition
Stefano Comini, SEAT Leon, Target Competition
Francisco Mora, Seat Leon, Target Competition
Jordi Gene, SEAT Leon, Team Craft-Bamboo LUKOIL
Andrea Belicchi, SEAT Leon, Target Competition

Come previsto Rob Huff ha dominato Gara 1 della TCR International Series a Macao centrando il suo 8° successo in carriera sul Circuito da Guia.

Il pilota della WestCoast Racing scattava dalla pole position con la sua Honda e al via ha resistito agli attacchi di Jordi Gené e Stefano Comini, tenuti dietro con una gran staccata alla "Lisboa". Il britannico è poi scappato via, lasciando il trio di pretendenti al Titolo (Gené, Comini e Pepe Oriola) liberi di battagliare fra loro.

Per tutti i 10 giri ci sono stati tentativi, attacchi, pressioni e contatti, ma le posizioni non sono cambiate, nonostante Oriola abbia tentato il tutto per tutto all'ultima tornata per superare Comini; lo svizzero scatterà dunque davanti allo spagnolo in Gara 2, sul quale porta il proprio margine a 7 lunghezze. Gené è invece fuori matematicamente dalla lotta.

Bel quinto posto per Jordi Oriola, autore di grandi sorpassi sulle Honda di Gianni Morbidelli e Kevin Gleason. In Top10 troviamo anche Andrea Belicchi, la VW Golf di Lorenzo Veglia e Sergey Afanasyev.

Rodolfo Ávila (Asia Racing Team) conclude 12° e vince in TCR Asia.

La gara è stata caratterizzata da un brutto incidente al via che ha visto coinvolti Francisco Mora, Kenneth Lau e Frank Yu; la safety car è stata costretta ad entrare in pista per tre giri e Mora è stato trasportato in ospedale per accertamenti.

IL FILM DELLA GARA

VIA – Ottima partenza di Comini e Gené dalla seconda fila, la coppia stringe a sandwich Huff; il trio arriva appaiato alla "Lisboa", ma il britannico riesce ad avere la meglio e si tiene dietro Gené, Comini, P. Oriola, Morbidelli e Gleason. Al "Mandarin" è il caos, con Mora che finisce contro il muro; il pilota della SEAT viene centrato da Lau, il quale tentava di evitare Yu. Safety Car in pista, Mora in ospedale. Ho rientra ai box per problemi elettrici.
GIRO 4 – La gara riprende con Huff davanti a Gené, Comini, P. Oriola, Morbidelli e Gleason.
GIRO 5 – Bella lotta per il 5° posto fra Morbidelli, Gleason, J. Oriola, Afanasyev e Belicchi.
GIRO 6 – Huff è primo con 2" di margine su Gené, Comini e P. Oriola. Nash (che era 15°) deve rientrare ai box per problemi di surriscaldamento al motore. Bel sorpasso di Jordi Oriola su Gleason e Morbidelli, lo spagnolo è 5°.
GIRO 8 – Le emozioni le regalano i tre in lotta per il Titolo. Le Golf di Veglia e Grachev passano Afanasyev ed entrano in zona punti.
GIRO 10 – P. Oriola tenta l'ultimo assalto a Comini alla "Lisboa", ma lo svizzero resiste. Un altro contatto al tornantino "Melco", ma nulla cambia e Comini taglia il traguardo terzo dietro ad Huff e Gené, ma comunque davanti a P. Oriola. Afanasyev è 10° dopo aver ripassato Grachev.

condivisioni
commenti
Michael Choi è Campione della TCR Asia Series
Articolo precedente

Michael Choi è Campione della TCR Asia Series

Prossimo Articolo

Huff e Gené innescano una carambola al via di Gara 2!

Huff e Gené innescano una carambola al via di Gara 2!
Carica commenti
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Le TCR perdute: oggi chi fa da sè... non fa per tre Prime

Le TCR perdute: oggi chi fa da sè... non fa per tre

Le TCR Series hanno preso il via nel 2015 e ad oggi sono diversi i modelli delle Case presenti in pista, più o meno nuovi. Ma c'è anche qualcuno che in questi anni ha provato a mettersi in proprio, con risultati differenti e particolari. Scopriamo di chi si tratta.

TCR
6 ago 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Coletti-Filippi: "Alfa Giulia e Pure ETCR le nostre scommesse" Prime

Coletti-Filippi: "Alfa Giulia e Pure ETCR le nostre scommesse"

Intervista doppia esclusiva di Motorsport.com ai due piloti della Romeo Ferraris, che corrono con la Giulia ETCR nel campionato turismo elettrico: ecco le loro impressioni e aspettative di questa avventura.

ETCR
8 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021