Morbidelli: "Sofferto per diversi problemi, pista dura"

Il pilota Honda non è soddisfatto, mentre sorride Oriola. Le temperature alte creano grattacapi a Comini e Monje.

Ecco le parole di alcuni piloti della TCR dopo le prime prove a Singapore.

Pepe Oriola: "Faceva un gran caldo, ma la pista è stupenda. Fra la prima e la seconda sessione abbiamo cambiato poche cose, ma la vettura è migliorata parecchio. Penso però che il tracciato possa gommarsi di più e i tempi possanno abbassarsi ulteriormente. Sono contento del bilanciamento, ma questi risultati non significano molto, sono certo che le Honda possano essere molto più rapide domani in Qualifica."

Gianni Morbidelli: "È dura avere un'idea chiara perché la pista era molto sporca e abbiamo avuto alcuni problemi in macchina che dobbiamo risolvere, a cominciare da noie ai freni. E' un tracciato molto impegnativo dove è facile fare errori."

Mikhail Grachev: "Abbiamo avuto una buona sessione, il grip era migliore rispetto a ciò che ci aspettavamo. Ci sono stati problemi ai freni che dovremo risolvere, ma l'auto è a posto. La pista è stretta e i muretti sono vicinissimi, penso che la prima e l'ultima curva siano le parti più impegnative."

Stefano Comini: "La pista è piuttosto impegnativa per via delle curve. Su tutte le SEAT ci sono state temperature troppo alte del motore, quando sei in scia arrivi subito a 125°C e si perde 1" al giro."

Fernando Monje: "Non è andata male, ma abbiamo sofferto le temperature alte e per alcuni problemi al set-up. Dopo un giro veloce bisognava sempre rallentare per fare raffreddare tutto."

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati TCR
Piloti Gianni Morbidelli , Pepe Oriola , Fernando Monje , Mikhail Grachev , Stefano Comini
Articolo di tipo Commento