Monza, Gara 2: Morbidelli completa il suo show

Bis del pilota Honda davanti a Gené. Fantastico Monje sul podio con la Opel, Comini chiude 4° nella bagarre finale.

Monza, Gara 2: Morbidelli completa il suo show

Gianni Morbidelli completa la sua fantastica giornata a Monza conquistando anche Gara 2 e diventando il primo pilota a vincere due gare nello stesso weekend in questa stagione 2015 della TCR.

Questa manche è stata da brividi fin dal via, con una gran lotta che ha visto coinvolti Morbidelli, Comini, Gené, Monje (tutti a punti al traguardo) e Belicchi. Le vetture si sono affiancate a gruppetti di tre e quattro, regalando un incredibile spettacolo agli spettatori giunti sul circuito brianzolo.

Alla fine Morbidelli è riuscito a passare Comini, partito dal fondo e come al solito capace di recuperare con grinta fin dal primo giro; nell'azione del pesarese lo svizzero ha perso qualche posizione. Sul podio salgono anche Jordi Gené e un ottimo Fernando Monje, che regala il miglior risultato alla Opel Astra OPC della Campos Racing, vista anche al comando per 5 giri. Quarto Comini davanti a Belicchi, a punti troviamo anche Szabó, Veglia, Grachev e D’Amico.

IL FILM DELLA GARA

GRIGLIA – Le vetture di Nykjær e Afanasyev non vengono riparate in tempo e non si schierano, Grachev (che doveva partire in pole) scatta dalla pit lane, mentre Comini dal fondo. La prima fila è di D’Amico e Gené, seguiti da Skuz e Monje.
VIA – Gené parte bene, D’Amico si tocca con Belicchi e va contro le barriere della prima chicane; contatto anche tra Monje e Oriola.
GIRO 1 – Gené è primo ma viene attaccato da Monje; dietro a loro arrivano spediti Belicchi e Morbidelli, che hanno passato Skuz.
GIRO 2 – Ad inizio giro Monje passa Gené e sale al comando, Belicchi è 3° seguito da Morbidelli, Skuz e Comini.
GIRO 3 – Morbidelli passa Belicchi ed è 3°, mentre Comini e Oriola passano Skuz; Comini si mette dietro anche Belicchi. Grande lotta per la 7a posizione tra Skuz, Gleason e Veglia.
GIRO 4 - Morbidelli passa Gené alla "Roggia" ed è 2°.
GIRO 5 – Monje resiste a Morbidelli, con dietro Gené, Comini, Belicchi, Oriola e Gleason.
GIRO 6 – Comini e Belicchi passano Gené. Morbidelli tocca Monje alla "Ascari", Comini cerca di beffarli alla "Parabolica".
GIRO 7 – Monje, Morbidelli e Comini entrano affiancati alla prima chicane, con la Honda che tocca la SEAT e la manda al taglio della variante: lo svizzero è in vetta. Oriola finisce fuori a "Lesmo" e si ritira.
GIRO 8 – Gené, Morbidelli, Belicchi e Monje sono affiancati sul rettilineo; Gené riesce a prendersi il 2° posto.
GIRO 9 - Monje scivola sul cordolo e tocca Belicchi.
GIRO 10 – Grande battaglia tra Comini e Morbidelli, con lo svizzero che resta davanti. Belicchi perde la 6a posizione a vantaggio di Skuz.
GIRO 11 – Morbidelli passa Comini sul rettilineo, lo svizzero cerca di resistere all'esterno all'ingresso della chicane; i due si toccano e il pilota SEAT si gira rischiando di venire centrato da Gené. Morbidelli vince davanti a Gené, Monje, Comini, Belicchi e Skuz.

TCR Monza - Gara 2

TCR - Classifiche Campionato

condivisioni
commenti
Monza, Gara 1: Successo in rimonta per Morbidelli
Articolo precedente

Monza, Gara 1: Successo in rimonta per Morbidelli

Prossimo Articolo

Monje: "Fatto un gran lavoro regalando spettacolo!"

Monje: "Fatto un gran lavoro regalando spettacolo!"
Carica commenti
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Le TCR perdute: oggi chi fa da sè... non fa per tre Prime

Le TCR perdute: oggi chi fa da sè... non fa per tre

Le TCR Series hanno preso il via nel 2015 e ad oggi sono diversi i modelli delle Case presenti in pista, più o meno nuovi. Ma c'è anche qualcuno che in questi anni ha provato a mettersi in proprio, con risultati differenti e particolari. Scopriamo di chi si tratta.

TCR
6 ago 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Coletti-Filippi: "Alfa Giulia e Pure ETCR le nostre scommesse" Prime

Coletti-Filippi: "Alfa Giulia e Pure ETCR le nostre scommesse"

Intervista doppia esclusiva di Motorsport.com ai due piloti della Romeo Ferraris, che corrono con la Giulia ETCR nel campionato turismo elettrico: ecco le loro impressioni e aspettative di questa avventura.

ETCR
8 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021