Gené: "Macao è una lotteria e credo ancora nel Titolo"

condivisioni
commenti
Gené:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
21 nov 2015, 10:44

Lo spagnolo si è piazzato quarto in qualifica, ma sa che in gara tutto può accadere ed essere davanti è un bene

Partenza Gara 2: Jordi Gene Guerrero ,Seat Motorsport Italia, Seat Leon Racer-TCR #103 al comando
Jordi Gené Guerrero, Seat Motorsport Italia, Seat Leon Racer-TCR #103
Partenza Gara 2: Jordi Gene Guerrero ,Seat Motorsport Italia, Seat Leon Racer-TCR #103 al comando
Il vincitore di Gara 2 Jordi Gené Guerrero, Seat Motorsport Italia

Per la serie "occhio al terzo incomodo", ecco che nelle Qualifiche a Macao Jordi Gené ribadisce che in lotta per il Titolo Piloti TCR c'è anche lui.

Lo spagnolo della Craft-Bamboo ha piazzato la sua SEAT al quarto posto alle spalle di Stefano Comini, ma davanti a quella del compagno di squadra Pepe Oriola. Se da un lato la cosa favorisce lo svizzero (che guadagna punti preziosi sulla coppia), dal canto suo Gené è consapevole che il Circuito da Guia regalerà emozioni ed incognite ad ogni curva, dunque trovarsi nelle prime file è sicuramente un vantaggio.

"Tutto è andato bene, ho cercato di fare molta attenzione e finire nelle prime due file a Macao mi consente di mantenere aperte le speranze per il Titolo - ha detto Gené al termine della sessione - Qui le gare sono una lotteria, tutto può accadere. Qualsiasi passo falso lo potresti pagare a caro prezzo."

Prossimo articolo TCR
La Subaru della Top Run è pronta per Singapore

Articolo precedente

La Subaru della Top Run è pronta per Singapore

Prossimo Articolo

Larini prova le otto vetture TCR per definire il BoP

Larini prova le otto vetture TCR per definire il BoP
Carica commenti

Su questo articolo

Serie TCR
Evento Macao
Location Circuito da Guia
Piloti Jordi Gene
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Commento