Filippi concede il bis in Gara 2, ma stavolta Vincent lo fa sudare

condivisioni
commenti
Filippi concede il bis in Gara 2, ma stavolta Vincent lo fa sudare
Di:
03 mar 2019, 20:37

Ad Austin altro successo per la Hyundai del pilota TFB, che però è stato insidiato dalla Volkswagen del rivale griffato FCP Euro. Terza la Golf di Hurczyn in difesa sul rimontante Walker con l'Alfa Romeo, Lauzière vince nel DSG sull'Audi.

Mason Filippi completa il suo trionfale weekend di Austin andando a vincere anche Gara 2 del TC America, ma questa volta sudando più del previsto.

Dopo aver dominato qualifiche e Gara 1 (in rimonta), il pilota del team TFB Performance ha condotto ancora una volta al successo la Hyundai Veloster N, ma con un Nate Vincent che fino alla bandiera a scacchi lo ha seguito come un'ombra, approfittando in particolar modo nel finale dei doppiaggi per riportare la Volkswagen Golf GTI della FCP Euro negli scarichi del leader, il quale però si è difeso bene.

Filippi era scattato molto bene dalla pole position, mantenendo il comando delle operazioni davanti a Vincent e al compagno di squadra di quest'ultimo, Michael Hurczyn, bravo a scavalcare la Alfa Romeo Giulietta della Risi Competizione con sopra James Walker, scattato terzo tentando un attacco al secondo posto.

Dietro di loro Christian Cole ha seminato il panico arrivando a ruote fumanti alla prima staccata; il ragazzo della McCann Racing è piombato con la sua Audi RS 3 LMS DSG contro quella di Alain Lauzière (Alphasonic Motorsport), che ha mantenuto il controllo mentre quelli che sopraggiungevano cercavano di evitare la vettura di Cole in testacoda. A rimetterci è stato Tyler Maxson con la Mazda Global MX5 Cup di Classe TCA finendo insabbiato e costringendo i commissari a mandare in pista la Safety Car.

Uscita l'auto di sicurezza, Walker ha dovuto guardarsi le spalle da un trio molto agguerrito di Audi, con Bryan Putt (eEuroparts.com ROWE Racing) che ha perso la quinta piazza a vantaggio di Lauzière, e Michael McCann Jr (McCann Racing) che ha rischiato di fare "strike" alla penultima curva andando lunghissimo e portandosi dietro le RS 3 LMS DSG di Putt e Nelson Chan (Alphasonic Motorpsort).

Da qui non è successo più nulla, se non - come detto sopra - un ultimo attacco di Vincent a Filippi. Hurczyn ha dovuto anche lui guardare negli specchietti durante l'ultima tornata, dato che Walker si era nuovamente incollato al suo paraurti, dovendo però desistere e accontentarsi del quarto posto con la Giulietta costruita dalla Romeo Ferraris.

Lauzière centra la Top5 e il successo in Classe DSG Cup davanti a Putt, Chann e McCann Jr. Harry Cheung taglia nono il traguardo al volante della Honda Civic Type R della LAP Motorsport, con Cole che recupera fino alla Top10 dopo l'errore iniziale precedendo le Audi RS 3 LMS di Eddie Killeen (TWOth Motorsport) e Todd Archer (RS Werkes).

In campionato Filippi conduce a quota 51 punti, seguito da Hurczyn e Vincent a 44, Lauzière a 36 e Walker a 35.

La prossima settimana si terrà il secondo evento stagionale sul tracciato cittadino di St. Petersburg.

TC America - Austin: Gara 2

Prossimo Articolo
Rimonta dal fondo e passeggiata per Filippi ad Austin, la Hyundai demolisce gli avversari

Articolo precedente

Rimonta dal fondo e passeggiata per Filippi ad Austin, la Hyundai demolisce gli avversari

Prossimo Articolo

Europe: la Vuković Motorsport si affida ad Eric Nève e consegna la Renault a John Filippi

Europe: la Vuković Motorsport si affida ad Eric Nève e consegna la Renault a John Filippi
Carica commenti
Be first to get
breaking news