Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
2 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
58 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

TCR Europe: Briché trionfa in Gara 2 ad Hockenheim nella doppietta Peugeot, podio per Jessica Bäckman

condivisioni
commenti
TCR Europe: Briché trionfa in Gara 2 ad Hockenheim nella doppietta Peugeot, podio per Jessica Bäckman
Di:
26 mag 2019, 11:11

Grande prova del francese che precede Comte e la ragazza della Hyundai-Target. Quarto Andreas Bäckman seguito da Urrutia e Potty, grandissimo duello Engstler-Files, Coronel rimonta in Top10 beffando Filippi e Morbidelli. Disastroso Borković che butta fuori Paulsen, malissimo Renault e Cupra, K.O. Panciatici e Homola.

Con una grandissima prestazione, Julien Briché centra il successo in Gara 2 del TCR Europe ad Hockenheim, in un altro round dove i colpi proibiti (e anche gratuiti) non sono mancati.

Il francese della JSB Compétition è stato perfetto nello scatto al via dalla Pole Position della griglia invertita con la sua Peugeot 308, mantenendo la posizione di testa davanti a Jessica Bäckman, che al tornantino "Spitzkehre" è stata infilata da Aurélien Comte.

Dietro alla Hyundai i30 N della ragazza di casa Target Competition si è issato il suo compagno di squadra e fratello Andreas Bäckman, approfittando di un'altra partenza da dimenticare da parte di Santiago Urrutia, scivolato addirittura ottavo dopo il primo giro.

Nemmeno il tempo di completare la prima tornata che già i contatti si sono sprecati, soprattutto da centro gruppo in poi. Ancora una volta Dušan Borković ha ragionato più con i piedi (sull'acceleratore) che con la testa, andando a tamponare sciaguratamente la Cupra del povero Stian Paulsen, finito largo alla "Mobil 1" e spedito nella ghiaia dalla Hyundai i30 N del portacolori della Target Competition alla successiva "Sachs"; ovviamente il serbo è stato punito con un Drive-Through per l'episodio che ha posto fine alla gara del privato norvegese.

La Safety Car è dovuta entrare in azione per un paio di giri e consentire la rimozione della macchina di Paulsen, poi la gara è ripresa con Briché ad allungare sulla Peugeot 308 della DG Sport Compétition di Comte e sui fratelli Bäckman, con Maxime Potty quinto.

Alle spalle della Volkswagen Golf GTI del ragazzino del Team WRT si è accesa una bagarre bellissima fra le Hyundai i30 N di Luca Engstler (M1RA) e del vincitore di Gara 1, Josh Files (Target Competition), ruota a ruota praticamente in ogni curva del tracciato.

Questo duello ha consentito ad Urrutia di approfittarne e superare entrambi, poi l'uruguaiano del Team WRT è riuscito a raggiungere anche il compagno di squadra Potty e a piazzare la propria Audi RS 3 LMS davanti a lui soffiandogli la Top5 con un bel sorpasso al tornantino.

Engstler e Files hanno continuato a dare spettacolo, ma senza che le posizioni cambiassero ulteriormente, con l'Audi RS 3 LMS di Gilles Magnus (Comtoyou Racing-RACB National Team) e la Hyundai i30 N della BRC condotta da Luca Filippi, bravi a passare un Daniel Lloyd apparso molto in difficoltà con la Honda Civic Type R del Brutal Fish Racing Team a mantenere la zona punti.

Intanto in testa, Briché non ha avuto grossi problemi ad amministrare la situazione e transitando davanti a Comte sotto la bandiera a scacchi i due regalano la doppietta al Leone.

Grandissima festa invece in casa Hyundai Motorsport per il primo podio "rosa" nella serie TCR europea firmato da Jessica Bäckman, che ha battuto in sequenza il fratello Andreas, Urrutia e Potty.

Il braccio di ferro Engstler-Files si è risolto in favore del tedesco, mentre nono conclude Magnus. Tom Coronel è autore di una rimonta grandiosa dalle retrovie e regala un punto alla Boutsen Ginion Racing portando la sua Honda Civic Type R in decima piazza.

Riescono ugualmente ad andare a punti i piloti di casa nostra, Filippi e Gianni Morbidelli, con il pesarese della WestCoast Racing che nelle battute conclusive è riuscito a superare per l'undicesimo posto il connazionale, mentre Lloyd termina tredicesimo.

Niente da fare per gli altri piloti armati di Hyundai i30 N, dato che Borković ha alzato bandiera bianca, così come il suo compagno Mat'o Homola e il duo della M Racing, Nelson Panciatici e Natan Bihel.

Altra gara opaca per Jonh Filippi con la Renault Mégane R.S. della Vuković Motorsport, arrivato diciottesimo. La seconda vettura francese condotta da Alex Morgan non ha preso parte alla gara poiché in casa Wolf-Power Racing hanno preferito tornare alla base e concentrarsi sullo sviluppo.

Disastrose le Cupra: con Paulsen (che poi fa tutto da solo, senza un team alle spalle) fuori, la migliore delle auto spagnole è 19a grazie a Davit Kajaia (PCR Sport), seguita da quella del compagno di scuderia Abdulla Ali Al-Khelaifi.

TCR Europe - Hockenheim: Gara 2

Prossimo Articolo
TCR Europe: un perfetto Josh Files trionfa fra le botte da orbi di Gara 1 ad Hockenheim

Articolo precedente

TCR Europe: un perfetto Josh Files trionfa fra le botte da orbi di Gara 1 ad Hockenheim

Prossimo Articolo

Hockenheim agrodolce per Paulsen: "Sembrava Rallycross, non TCR. Io sono stato grintoso e corretto"

Hockenheim agrodolce per Paulsen: "Sembrava Rallycross, non TCR. Io sono stato grintoso e corretto"
Carica commenti