Spa, Libere 2: nella bagarre la spunta Gleason

condivisioni
commenti
Spa, Libere 2: nella bagarre la spunta Gleason
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
05 mag 2016, 15:24

Kevin Gleason ha piazzato la sua Honda davanti alle SEAT di Oriola, Borković e Tassi. Vernay migliore VW, indietro Morbidelli, Comini e le Peugeot 308.

Kevin Gleason (WestCoast Racing) è stato il più rapido nella seconda sessione di prove libere della TCR a Spa-Francorchamps. Ancora una volta i 30' hanno visto parecchi piloti scambiarsi le posizioni di vertice più volte. In pista è sceso anche Loris Hezemans, che aveva saltato il lavoro in mattinata a causa di una esame universitario.

Jean-Karl Vernay (2:37.971) e James Nash (2:37.474) sono stati i primi a segnare tempi di riferimento, con il francese che ha migliorato poi in 2:36.551, battuto successivamente da Pierre-Yves Corthals (2:36.291).

A metà sessione sono emersi i piloti del B3 Racing Team, con Mat’o Homola (2:36.001) e Attila Tassi (2:35.461) a scambiarsi la prima piazza. Successivamente Pepe Oriola è stato il primo a scendere sotto il muro del 2:35, girando in 2:34.922, mentre Dušan Borković (2:35.201) è risalito in seconda posizione.

Nell'ultimo giro a disposizione Gleason ha fermato il cronometro sul 2:34.839 precedendo definitivamente Oriola, Borković e Tassi. Vernay è risultato il migliore delle Volkswagen con il quinto tempo (2:35.466), mentre le Peugeot non sono andate oltre la 16a e 17a piazza.

Domani sono in programma le Qualifiche (13:40) e Gara 1 (17:30).

TCR Spa-Francorchamps - Libere 2

Kevin Gleason: "E' la prima volta che corro a Spa, è un circuito incredibile e già lo amo! Debbo ancora imparare molto, ma mi sto divertendo tantissimo. L'auto funziona bene, abbiamo cambiato un paio di cose rispetto alle FP1 e siamo riusciti a migliorare".

Dušan Borković: "Sono contento delle mie performance, ma dopo ciò che è accaduto all'Estoril non voglio fare previsioni. L'auto è ben bilanciata e il passo è buono. La cosa più importante per me è prendere punti, cominciando già con una buona qualifica domani. Non sarà facile correre su una pista così lunga e impegnativa, bisognerà mantenere la concentrazione al massimo sempre".

Jean-Karl Vernay: "Sono felice perché continuiamo a migliorare. Ad ogni giro capiamo qualcosa in più dell'auto e guadagnamo centesimi. Avevamo gomme usate, vogliamo risparmiarne per qualifiche e gara. Non penso che gli pneumatici avranno lo stesso peso come all'Estoril, ma sicuramente saranno un fattore importante".

Grégory Guilvert: "Sono state due sessioni positive dove abbiamo continuato a lavorare e migliorare. L'auto è ben bilanciata e affidabile, questo è ciò che conta. Rispetto ai nostri avversari abbiamo un deficit di potenza, nei rettilinei lo si nota molto, così come nei tornatini e in accelerazione. Penso che Spa sia il peggior circuito per noi sotto questo aspetto".

Prossimo articolo TCR
Larini prova le otto vetture TCR per definire il BoP

Articolo precedente

Larini prova le otto vetture TCR per definire il BoP

Prossimo Articolo

Audi ha la sua arma TCR: ecco la RS 3 LMS!

Audi ha la sua arma TCR: ecco la RS 3 LMS!
Carica commenti

Su questo articolo

Serie TCR
Evento Spa-Francorchamps
Sotto-evento Giovedì
Location Spa-Francorchamps
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Prove libere