Spa, Libere 2: nella bagarre la spunta Gleason

Kevin Gleason ha piazzato la sua Honda davanti alle SEAT di Oriola, Borković e Tassi. Vernay migliore VW, indietro Morbidelli, Comini e le Peugeot 308.

Kevin Gleason (WestCoast Racing) è stato il più rapido nella seconda sessione di prove libere della TCR a Spa-Francorchamps. Ancora una volta i 30' hanno visto parecchi piloti scambiarsi le posizioni di vertice più volte. In pista è sceso anche Loris Hezemans, che aveva saltato il lavoro in mattinata a causa di una esame universitario.

Jean-Karl Vernay (2:37.971) e James Nash (2:37.474) sono stati i primi a segnare tempi di riferimento, con il francese che ha migliorato poi in 2:36.551, battuto successivamente da Pierre-Yves Corthals (2:36.291).

A metà sessione sono emersi i piloti del B3 Racing Team, con Mat’o Homola (2:36.001) e Attila Tassi (2:35.461) a scambiarsi la prima piazza. Successivamente Pepe Oriola è stato il primo a scendere sotto il muro del 2:35, girando in 2:34.922, mentre Dušan Borković (2:35.201) è risalito in seconda posizione.

Nell'ultimo giro a disposizione Gleason ha fermato il cronometro sul 2:34.839 precedendo definitivamente Oriola, Borković e Tassi. Vernay è risultato il migliore delle Volkswagen con il quinto tempo (2:35.466), mentre le Peugeot non sono andate oltre la 16a e 17a piazza.

Domani sono in programma le Qualifiche (13:40) e Gara 1 (17:30).

TCR Spa-Francorchamps - Libere 2

Kevin Gleason: "E' la prima volta che corro a Spa, è un circuito incredibile e già lo amo! Debbo ancora imparare molto, ma mi sto divertendo tantissimo. L'auto funziona bene, abbiamo cambiato un paio di cose rispetto alle FP1 e siamo riusciti a migliorare".

Dušan Borković: "Sono contento delle mie performance, ma dopo ciò che è accaduto all'Estoril non voglio fare previsioni. L'auto è ben bilanciata e il passo è buono. La cosa più importante per me è prendere punti, cominciando già con una buona qualifica domani. Non sarà facile correre su una pista così lunga e impegnativa, bisognerà mantenere la concentrazione al massimo sempre".

Jean-Karl Vernay: "Sono felice perché continuiamo a migliorare. Ad ogni giro capiamo qualcosa in più dell'auto e guadagnamo centesimi. Avevamo gomme usate, vogliamo risparmiarne per qualifiche e gara. Non penso che gli pneumatici avranno lo stesso peso come all'Estoril, ma sicuramente saranno un fattore importante".

Grégory Guilvert: "Sono state due sessioni positive dove abbiamo continuato a lavorare e migliorare. L'auto è ben bilanciata e affidabile, questo è ciò che conta. Rispetto ai nostri avversari abbiamo un deficit di potenza, nei rettilinei lo si nota molto, così come nei tornatini e in accelerazione. Penso che Spa sia il peggior circuito per noi sotto questo aspetto".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati TCR
Evento Spa-Francorchamps
Sub-evento Giovedì
Circuito Spa-Francorchamps
Articolo di tipo Prove libere