Salzburgring, Libere 2: svetta l'Audi di Comini

Ancora una volta i piloti hanno concluso tutti molto vicini, con il Campione a precedere per un soffio le SEAT di Oriola, Lloyd e Nash. Migliora Vernay, Colciago e Morbidelli in Top10, bene Moller e Paulsen, indietro le Alfa Romeo.

Salzburgring, Libere 2: svetta l'Audi di Comini
Carica lettore audio

Nella seconda sessione di Prove Libere che i piloti della TCR International Series hanno affrontato sul circuito del Salzburgring, l'Audi RS 3 LMS di Stefano Comini ha centrato il miglior crono assoluto in 1:26.370.

Inizialmente erano state le SEAT della Lukoil Craft-Bamboo ad occupare le posizioni di vertice, prima che le Opel Astra TCR di Thomas Jäger (Kissling Motorsport) e Mat’o Homola (DG Sport Compétition) si issassero al comando.

Successivamente, Pepe Oriola ha fermato il cronometro sull'1:26.384, battuto poco dopo da Comini per 0"014. Lo spagnolo ha comunque mantenuto la piazza d'onore dietro al pilota della Comtoyou Racing, mentre il terzo e quarto posto se li sono presi Daniel Lloyd (1:26.397) e James Nash (1:26.510).

Jean-Karl Vernay è riuscito a scendere in pista solamente nei minuti conclusivi, dato che i meccanici della Leopard Racing hanno dovuto lavorare sulla sua Volkswagen Golf GTI TCR. Il francese conclude quinto in 1:26.585, seguito dalla Honda Civic TCR di Roberto Colciago (M1RA) e dalla Golf di Gianni Morbidelli (WestCoast Racing), con quest'ultimo per la prima volta fra i primi dieci.

Attila Tassi (M1RA) ha invece piazzato la sua nuova Honda all'ottavo posto precedendo quella di Jens Reno Møller (1:26.718) e la SEAT di Stian Paulsen (1:26.720). Quest'ultimo è finito fuori pista alla curva 10 sfiorando le barriere proprio a pochi minuti dal termine, senza comunque riportare danni alla vettura.

Prove finite anzitempo anche per Homola, che ha parcheggiato la sua auto a bordo pista per la rottura della trasmissione.

Non ha preso parte alla sessione Duncan Ende, con il concorrente della Icarus Motorsports che ha pensato a riparare la sua SEAT in vista delle qualifiche in seguito all'incidente delle FP1.

La Zengo Motorsport ha invece deciso di rinunciare al weekend austriaco, dato che Ferenc Ficza è in ospedale e la SEAT troppo danneggiata dopo il tremendo botto della precedente sessione.

"Abbiamo lavorato sul set-up e direi che è andato tutto bene - ha detto Comini - Ho provato a correre da solo e poi a sfruttare una scia, in modo da comparare i due giri. Mi piace molto la curva 9, non va sottovalutata; infatti sono stato protagonista di una grande sbandata che mi ha fatto sudare freddo! Siamo tutti molto vicini, qualifiche e gare saranno molto interessanti".

TCR International Series - Salzburgring: FP2

 

condivisioni
commenti
Salzburgring, Libere 1: Borković porta l'Alfa Romeo in vetta
Articolo precedente

Salzburgring, Libere 1: Borković porta l'Alfa Romeo in vetta

Prossimo Articolo

Mat'o Homola piazza la Opel in pole position al Salzburgring

Mat'o Homola piazza la Opel in pole position al Salzburgring