Rimonta dal fondo e passeggiata per Filippi ad Austin, la Hyundai demolisce gli avversari

condivisioni
commenti
Rimonta dal fondo e passeggiata per Filippi ad Austin, la Hyundai demolisce gli avversari
Di:
03 mar 2019, 09:17

Il pilota della TFB ha recuperato dalle retrovie (dove era stato mandato per una infrazione) precedendo comodamente le Volkswagen di Hurczyn e Vincent. Ottimo quarto posto per Lauziére che si impone in DSG Cup davanti a Putt, Walker chiude sesto con l'Alfa Romeo, nona la Honda di Cheung.

Mason Filippi ha letteralmente dominato Gara 1 del TC America ad Austin, ma non scappando via alla partenza - come sarebbe dovuto essere naturale vista la pole position conquistata in qualifica - bensì scattando dal fondo dello schieramento.

Sulla Hyundai Veloster N del portacolori della TFB Performance è stata ravvisata una irregolarità nella sovralimentazione, per cui lo statunitense ha dovuto compiere una grande rimonta.

Su un Circuit of Americas oscurato dalle nubi, Nate Vincent non è riuscito ad approfittare della partenza al palo ereditata da Filippi a causa di un problema tecnico che lo ha rallentato nel corso del giro di formazione. Questo ha quindi consentito al suo compagno di squadra Michael Hurczyn di partire davanti a tutti con la sua Volkswagen Golf GTI, anche se allo spegnimento dei semafori, James Walker con l'Alfa Romeo Giulietta di Risi Competizione ha tentato di infilarlo all'interno.

Il pilota della FCP Euro si è difeso bene in uscita dalla curva 1 e ha provato a prendere il largo davanti alle Audi RS 3 LMS DSG di Nelson Chan (Alphasonic Motorsport) e Bryan Putt (eEuroparts.com ROWE Racing), ma sono bastate poche varianti a Filippi per risalire già al quarto posto.

Chan si è girato nel corso della prima tornata, Filippi ha colto l'occasione per superare anche Putt e mettersi all'inseguimento di Hurczyn, che ha chiuso ogni porta fino al giro 4, quando il rivale della TFB lo ha scavalcato sorprendendolo con una bella finta ad incrociare le traiettorie.

Qui praticamente la gara è terminata, con Vincent anch'esso bravo a recuperare terreno risalendo fino al terzo posto e, nel finale, arrivando ad insidiare la Golf del collega. Filippi ha chiuso con una decina di secondi di margine sulle due Volkswagen, mentre tutti gli altri si sono beccati mezzo minuto (in 40' di corsa!).

Non è stata una gara positiva per Walker, scivolato fino all'ottavo posto e poi in ripresa con due sorpassi che gli hanno consentito di tagliare il traguardo sesto. Per lui c'è comunque la scusante di non aver mai avuto modo di provare la Giulietta, per cui i margini di miglioramento sono ampi.

Grazie ad un ottimo quarto posto assoluto, Alain Lauzière va a conquistare la vittoria in Classe DSG Cup, con il canadese della Alphasonic Motorsport capace di sopravanzare Putt al giro 10 soffiandogli il successo di categoria.

Chan conclude settimo dopo il testacoda, seguito dalle Audi RS 3 LMS DSG griffate McCann Racing di Christian Cole e Michael McCann Jr, fra le quali si piazza la Honda Civic Type R di Harry Cheung (LAP Motorsport).

Chiudono la classifica le Audi RS 3 LMS DSG di Eddie Killeen (TWOth Motorsport) e Todd Archer (RS Werkes) in undicesima e dodicesima piazza.

Gara 2 (sempre di 40') è in programma oggi alle ore 18;45 italiane, con Filippi che sarà ancora in pole position grazie al giro veloce realizzato nel primo round. Al suo fianco Vincent, poi l'Alfa Romeo di Walker, Hurczyn, Lauziére, Putt, Cole, Chan, McCann Jr, Cheung, Killeen ed Archer.

TC America - Austin: Gara 1

Prossimo Articolo
Ad Austin Filippi conquista una perentoria pole position, Walker è quarto con l'Alfa Romeo

Articolo precedente

Ad Austin Filippi conquista una perentoria pole position, Walker è quarto con l'Alfa Romeo

Prossimo Articolo

Filippi concede il bis in Gara 2, ma stavolta Vincent lo fa sudare

Filippi concede il bis in Gara 2, ma stavolta Vincent lo fa sudare
Carica commenti
Be first to get
breaking news