Pepe Oriola fa il vuoto nelle Libere in Malesia

Lo spagnolo della Craft-Bamboo ha rifilato 0"6 a Vernay e oltre 1" a Morbidelli, Tassi, Comini e Nash. Bene Hezemans, Tse 11° davanti a Colciago, Grachev e Ferraris.

Pepe Oriola è stato il più veloce di tutti nelle Prove Libere della TCR International Series andate in scena sul circuito di Sepang.

In una sessione interrotta per due volte dalla bandiera rossa, lo spagnolo della Craft-Bamboo Lukoil ha sfruttato al meglio il nuovo asfalto del tracciato malese per completare un giro incredibile, staccando nettamente tutti.

Inizialmente ci sono subito stati problemi per Mikhail Grachev, costretto a rientrare ai box con l'anteriore sinistra forata.

Loris Hezemans è stato il primo a scendere sotto il muro del 2'19" girando in 2:18.458, battuto subito dopo in sequenza da Kevin Gleason (2:18.041) e Oriola (2:17.968).

Qualche minuto dopo, Andy Yan si è insabbiato con la sua Volkswagen Golf andando in testacoda alla curva 1.

Oriola è poi riuscito a migliorare fermando il cronometro sul 2:17.459, mentre Stefano Comini (2:17.939) e James Nash (2:18.008) si sono piazzati alle spalle dello spagnolo.

Nel frattempo i commissari si sono trovati in difficoltà nel rimuovere la vettura di Yan, dunque la sessione è stata interrotta con l'esposizione della bandiera rossa quando mancavano 20' al termine.

Una volta ricominciate le operazioni Oriola è riuscito a migliorare ancora girando prima in 2:16.491 e poi in 2:16.241; Jean-Karl Vernay (2:16.850) è salito al secondo posto, seguito da Gianni Morbidelli (2:17.390) e Nash (2:17.716).

Ad 8' dalla fine un uscita di pista della Volkswagen guidata da William O’Brien ha causato la seconda bandiera rossa.

Attila Tassi e Comini sono dunque riusciti a migliorarsi, con l'ungherese a conquistare la quarta posizione (2:17.492) davanti allo svizzero (2:17.524).

Fra i piloti della TCR Asia Series il più rapido è stato Kevin Tse (TeamWork Motorsport) con l'11° crono assoluto davanti ai debuttanti Roberto Colciago e Mario Ferraris. Nicky Pastorelli è invece 18°.

Problemi per i piloti russi: Grachev ha accusato un guasto all'impianto di raffreddamento, riuscendo comunque a scendere in pista nei minuti finali, mentre Sergey Afanasyev ha potuto completare solo 3 giri per via di noie al cambio.

Solo due giri per Rafaël Galiana, alle prese con cali di potenza sulla sua Honda. Tin Sritrai è invece incappato nella rottura del servosterzo dopo solo 3 tornate.

Poco prima della bandiera a scacchi Davit Kajaia è rimasto senza benzina e si è dovuto fermare in pista.

Le qualifiche sono previste per le ore 2;40 italiane di venerdì. Il format sarà diverso rispetto al solito, con i piloti che avranno a disposizione 30' nei quali verrà determinata la griglia di partenza per Gara 1, mentre la Top10 scatterà in ordine inverso per Gara 2.

Pepe Oriola: "L'asfalto è molto migliore rispetto allo scorso anno e sono spariti i sobbalzi nei punti di frenata. Penso che siano dei bei cambiamenti, soprattutto per quanto riguarda l'ultima curva, dove la traiettoria è molto diversa rispetto a quella che dovevamo fare lo scorso anno, quando pareva di correre su un ovale americano. Oggi la mia auto andava molto bene e sono contento, ma domani so che i miei avversari saranno comunque forti".

Jean-Karl Vernay: "E' la prima volta che corro su questa pista e ho commesso troppi errori. I primi due giri sono andati bene, poi ho montato gomme nuove e da lì solo iniziati tutti i miei errori. Sono un po' seccato, ma so cosa debbo fare per migliorare, sono stato un po' troppo aggressivo e sarà meglio rilassarsi. Pepe è velocissimo e non credo che nessuno possa prenderlo, il mio obiettivo è arrivare ad un paio di decimi da lui, penso di potercela fare.

Gianni Morbidelli: "Abbiamo faticato un po' a trovare il set-up giusto per l'auto. E' sempre difficile lavorare in queste condizioni, c'è poco tempo a disposizione, ma è così per tutti. Se trovi l'assetto giusto fin da subito puoi concentrarti sullo spingere al massimo. Comunque penso che abbiamo preso la giusta direzione, anche se il distacco da Oriola è piuttosto ampio. Sappiamo cosa dobbiamo fare per migliorare l'auto, ma al momento Pepe è irraggiungibile. Ovviamente domani l'aderenza sarà migliore, vedremo come andrà".

TCR INTERNATIONAL SERIES - Sepang: Prove Libere

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati TCR
Evento Sepang
Sub-evento Giovedì
Circuito Sepang International Circuit
Articolo di tipo Prove libere