Pepe Oriola beffa Morbidelli per un millesimo e si prende la pole di Buriram!

Clamoroso finale di qualifica in Thailandia, dove Pepe Oriola piazza la sua SEAT davanti alla Honda di Gianni Morbidelli per un solo millesimo. Vernay e Comini in seconda fila, stupisce Kusiri, Grachev in pole per Gara 2.

Pepe Oriola ha ottenuto la sua prima pole position stagionale in una tiratissima sessione di qualifica della TCR International Series andata in scena a Buriram.

In Thailandia il pilota della Craft-Bamboo Lukoil ha preceduto per un solo millesimo di secondo Gianni Morbidelli. Un bel riconoscimento per la squadra dello spagnolo, che aveva iniziato il weekend dovendo lavorare duramente sulle SEAT di James Nash (incidentata nei test) e Sergey Afanasyev (problemi tecnici).

Con questo risultato Oriola si rirpende provvisoriamente la vetta della classifica piloti superando Stefano Comini di 2 lunghezze.

Come detto, le qualifiche sono state molto combattute ed avvincenti, tanto che al termine della Q2 i primi 6 concorrenti sono racchiusi nello spazio di 0"6.

In Gara 2 avremo una prima fila tutta russa, con Mikhail Grachev in pole affiancato da Afanasyev.

Q1: Morbidelli e Comini vicinissimi
Gianni Morbidelli scende in pista ed è subito velocissimo in 1:44.281, migliorato poi al passaggio successivo con l'1:44.109 definitivamente irraggiungibile per tutti. Secondo crono per Stefano Comini (1:44.180) che nel finale supera James Nash (1:44.340) e Pepe Oriola (1:44.393). 0"6 separano i primi dieci piloti, con Kantadhee Kusiri unico concorrente della TCR Thailand capace di qualificarsi per la Q2 (8° in 1:44.488), mentre Petr Fulín (1:44.532) in un finale mozzafiato riesce ad agguantare la decima piazza eliminando Davit Kajaia (messo comunque K.O. dalla rottura della trasmissione). Problemi anche per il compagno di squadra del georgiano, Munkong Sathienthirakul, il quale ha saltato le qualifiche per un guasto al cambio.

Accedono alla Q2: Morbidelli, Comini, Nash, Oriola, Borković, Vernay, Homola, Kusiri, Grachev, Fulín, Tassi e Afanasyev.

Q2: Prima pole per Oriola
Pepe Oriola ottiene la sua prima pole stagionale con il tempo di 1:43.634 che è di un solo millesimo di secondo meglio dell'1:43.635 realizzato da Gianni Morbidelli. Inizialmente al comando si era issato Stefano Comini (1:43.865), ma il Campione in carica è stato superato da Morbidelli (1:43.834) e anche dal suo compagno di squadra Jean-Karl Vernay (1:43.767). Morbidelli ha poi migliorato al secondo tentativo (1:44.733), con Oriola che però è stato più rapido (1:44.634). L'ultimo giro del pesarese non è stato sufficiente per la conquista della pole, sfumata per 0"001. Stupisce ancora Kantadhee Kusiri (ottavo), mentre Petr Fulín non scende in pista per un problema elettrico.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI

Pepe Oriola: "Sono molto contento per questa pole, non me l'aspettavo. Dopo le libere e la Q1 non credevo di poter andare forte come Morbidelli, anche se il mio primo giro è stato rovinato dal traffico. La tornata successiva l'ho completata in solitaria e questo mi ha regalato a sorpresa la prima pole dell'anno. Sono di nuovo in testa alla classifica? Sì, ma non voglio pensarci ora, mancano ancora 8 gare e ne riparleremo a Macao".

Gianni Morbidelli: "Ho dato tutto e il team ha lavorato duramente sul set-up per migliorare in questi due giorni. Ho perso la pole per 0"001, ovvero un nulla, solo questione di millimetri, ma la cosa importante è che la mia Honda va bene; ho ottenuto il miglior giro con gomme usate in tre passaggi consecutivi, segno che il bilanciamento è ottimo. Domani l'unico problema sarà il grande caldo".

Jean-Karl Vernay: "Siamo tutti molto vicini, segno che la nostra serie è davvero tiratissima e combattuta. Dopo le libere non ero contento del set-up, ma analizzando i dati abbiamo scoperto che il problema ero... io! Mi sono tranquillizzato e concentrato, cambiando l'approccio in questa mia prima uscita a Buriram, un pista che mi piace molto".

Kanthadee Kusiri: "Per me è un risultato fantastico, ringrazio tutto il team per il lavoro fatto e la macchina perfetta che mi ha dato. Tutti mi hanno aiutato nella ricerca del set-up migliore, è la prima volta che guido una vettura TCR e per me che vengo dalla F.3 ci sono tante cose da imparare. Domani non sarà semplice, ma proverò a spingere e a dare tutto quel che posso".

Gara 1 è in programma domani alle ore 7:25, mentre Gara 2 partirà alle 9;05. Entrambi i round si disputano su 14 giri.

TCR INTERNATIONAL SERIES - Buriram: Classifica Q1

TCR INTERNATIONAL SERIES - Buriram: Classifica Q2

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati TCR
Evento Buriram
Sub-evento Sabato
Circuito Chang International Circuit
Articolo di tipo Qualifiche