Paulsen ora ha una Cupra da... scoprire: "Meglio che stare a casa con la PlayStation!"

Il norvegese si è messo in viaggio per Le Castellet, dove correrà la prima gara europea con una vettura aggiornata che però non ha ancora avuto modo di provare.

Paulsen ora ha una Cupra da... scoprire: "Meglio che stare a casa con la PlayStation!"
Stian Paulsen, SEAT Leon TCR 2018
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing, SEAT León TCR, Stefano Comini, Comtoyou Racing, Audi RS3 LMS
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing, SEAT León TCR
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing, SEAT León TCR
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing, SEAT León TCR
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing, SEAT León TCR
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing, SEAT León TCR
Stian Paulsen, Stian Paulsen Racing, SEAT León TCR

Stian Paulsen è in viaggio per il Paul Ricard, dove affronterà il primo impegno nella TCR Europe Series, che aprirà la nuova stagione 2018 in quel di Le Castellet.

Il norvegese ha terminato di assemblare la propria SEAT Leon TCR, rimasta incidentata lo scorso anno ad Oschersleben e mai più toccata da allora, aggiornandola con le componenti per farla diventare una Cupra.

Manca ancora qualcosa, però: il ragazzo di Fredrikstad ha già caricato la vettura sul proprio carrello e con il furgone farà una tappa in Germania per prendere ciò che manca.

"Siamo in viaggio per Le Castellet, dove si terrà la prima gara del TCR Europe - racconta a Motorsport.com Paulsen - La macchina ha cambiato nome da SEAT a Cupra, non l'abbiamo ancora avviata, ma speriamo di poterlo fare in Francia. Mio fratello mi sta accompagnando, abbiamo preso il traghetto da Oslo a Kiel, in Germania, grazie ad un'offerta che altrimenti ci avrebbe costretto a spendere molto di più".

"Ci dirigeremo poi a Bielefeld, dove dobbiamo ritirare altri pezzi per la macchina, poi l'obiettivo è arrivare in Francia giovedì mattina e completare gli ultimi preparativi prima delle Prove Libere del venerdì".

Il 30enne sa che nella prima prova del campionato dovrà sudare parecchio, anche perché sono mesi che non guida la sua vettura.

"Punto a prendere qualche punto, anche se so che sarà dura perché non ho avuto l'occasione di testare nulla, cosa che invece gli altri hanno fatto. Mi sarebbe piaciuto provare prima di cominciare la stagione, ma ho dovuto lavorare tantissimo per iscrivermi. In tutti i casi, meglio essere qui, anche solo un po' indietro con la preparazione, piuttosto che stare a casa a giocare con la PlayStation! Farò sicuramente del mio meglio, sono carico!"

Infatti, è proprio carico Paulsen. Tanto che sul retro della Cupra campeggia la stessa scritta che aveva applicato lo scorso anno, ma ora molto più in grande: "Nulla di personale, sono le corse!!". Insomma, gli avversari che se lo troveranno davanti non dovranno prendersela...

condivisioni
commenti
Europe: al Paul Ricard corre anche Stefano Comini con il team Race Republic

Articolo precedente

Europe: al Paul Ricard corre anche Stefano Comini con il team Race Republic

Prossimo Articolo

Europe: presente anche Pit Lane Competizioni con Baldan, Altoè, Bettera e Larini

Europe: presente anche Pit Lane Competizioni con Baldan, Altoè, Bettera e Larini
Carica commenti