Morbidelli: "Vista la situazione sono molto contento"

Gianni Morbidelli ha avuto poco tempo per provare la sua Honda all'Estoril, ma partirà secondo. Homola e Vernay contenti, delusione per Borković e Oriola.

Morbidelli: "Vista la situazione sono molto contento"

Ecco le parole di alcuni protagonisti dopo le Qualifiche della TCR International Series andate in scena all'Estoril.

Mat’o Homola: "Sono contentissimo per questa mia prima pole position, nonostante sia al secondo evento della TCR. Ringrazio il B3 Racing Team perché ha fatto un gran lavoro dopo il Bahrain, dove non avevamo avuto un buon passo. Dopo i test di mercoledì non ero certo di avere trovato il set-up giusto, per cui abbiamo continuato a lavorare e a cambiare alcune cose, facendo passi avanti. Sono molto contento della mia SEAT, ma personalmente penso di aver fatto un giro normale; con gomme nuove avevo più grip e ho potuto spingere. Probabilmente avrei anche potuto guadagnare qualche decimo in più".

Gianni Morbidelli: "Mercoledì non ho preso parte ai test e ieri non siamo stati molto fortunati perché alcuni problemi ci hanno rallentato nel lavoro e non siamo stati molto in pista. Per questo dico che sono contento per me e per la squadra, non mi aspettavo un risultato del genere. Abbiamo risolto le noie al servosterzo, credo molto nel lavoro del mio team e so che i ragazzi fanno di tutto per rendermi competitivo".

Jean-Karl Vernay: "E' stata una performance ottima perché abbiamo migliorato parecchio. Chiaramente c'è ancora tanto da lavorare per raggiungere SEAT ed Honda, ma io sono riuscito a lottare con il mio compagno di squadra Stefano Comini e mi sono divertito. Con l'aggiustamento del BoP abbiamo guadagnato circa tre decimi e penso che per la serie sia più bello avere più vetture in lotta per la vittoria".

Dušan Borković: "Non so esattamente cosa sia successo nel mio incidente in Q1, ho perso il retrotreno della mia SEAT León alla curva 3, ma non stavo spingendo molto. Ero in traiettoria, c'è stato un sovrasterzo improvviso che mi ha fatto andare a sbattere violentemente. Non so se il danno sarà riparabile, la parte anteriore della vettura è molto danneggiata".

Loris Hezemans: "Sono molto contento e sorpreso di ritrovarmi in pole position nella griglia invertita di Gara 2. Praticamente ho avuto solo le Libere 2 per imparare a conoscere la pista, vista la pioggia delle Libere 1. Per le qualifiche abbiamo fatto diversi cambiamenti, ma ho sofferto parecchio il sovrasterzo in uscita dalle curve. Questi problemi vanno risolti, altrimenti non potremo mantenere la posizione; sono comunque contento di partire davanti e fiducioso di poter salire sul podio".

Pepe Oriola: "In Q1 ho ottenuto il miglior tempo e mi sono trovato veramente bene, mentre in Q2 mi sono visto cancellare il crono per non aver rispettato i limiti della pista, ma alla fine i giudici hanno ritirato la sanzione e partirò settimo. Ero convinto di poter centrare la pole position perché nel mio giro veloce in realtà avevo commesso alcuni errori, dunque potevo abbassare ancora il mio tempo. Purtroppo via radio mi hanno comunicato che anche gli altri avevano migliorato e che io sarei partito nono".

condivisioni
commenti
Homola centra la sua prima pole position all'Estoril
Articolo precedente

Homola centra la sua prima pole position all'Estoril

Prossimo Articolo

Morbidelli è un leone e si porta a casa Gara 1 all'Estoril

Morbidelli è un leone e si porta a casa Gara 1 all'Estoril
Carica commenti
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Le TCR perdute: oggi chi fa da sè... non fa per tre Prime

Le TCR perdute: oggi chi fa da sè... non fa per tre

Le TCR Series hanno preso il via nel 2015 e ad oggi sono diversi i modelli delle Case presenti in pista, più o meno nuovi. Ma c'è anche qualcuno che in questi anni ha provato a mettersi in proprio, con risultati differenti e particolari. Scopriamo di chi si tratta.

TCR
6 ago 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Coletti-Filippi: "Alfa Giulia e Pure ETCR le nostre scommesse" Prime

Coletti-Filippi: "Alfa Giulia e Pure ETCR le nostre scommesse"

Intervista doppia esclusiva di Motorsport.com ai due piloti della Romeo Ferraris, che corrono con la Giulia ETCR nel campionato turismo elettrico: ecco le loro impressioni e aspettative di questa avventura.

ETCR
8 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021