LADA aggiorna la Vesta e prosegue in TCR Russia con Grachev e Ladygin

La squadra di Togliatti ha presentato il suo programma per il 2019 che la vedrà impegnata nuovamente in RCRS con due sole auto, mentre Sheshenin viene spostato nella categoria S1600. In arrivo modifiche importanti per motore, sospensioni e carrozzeria.

LADA aggiorna la Vesta e prosegue in TCR Russia con Grachev e Ladygin
LADA Vesta TCR 2019
LADA Vesta TCR 2019
LADA Vesta TCR 2019
LADA Vesta TCR 2019

La LADA Sport ha presentato oggi il suo programma sportivo per la stagione 2019 che la vedrà impegnata ancora una volta in TCR Russia Series (conosciuta anche come Russian Circuit Racing Series). La squadra di Togliatti ha rivelato alcune differenze rispetto agli anni scorsi, non solo per quanto riguarda le proprie macchina, ma anche a livello di scelte strategiche.

Tanto per cominciare, le Vesta TCR non saranno più tre, ma passeranno a due: restano Kirill Ladygin e Mikhail Grachev, con quest'ultimo che sul finire del 2018 si era andato ad aggiungere al suo compagno di squadra e a Vladimir Sheshenin, il quale viene spostato nel programma che lo vedrà impegnato sulla LADA Granta nella categoria Super1600 della RCRS.

La Vesta TCR si presenta con una livrea gialla ad inserti nero-arancio leggermente diversa rispetto a quella vista nelle passate stagioni. Immancabile, ovviamente, il logo dello sponsor petrolifero Rosneft che affianca l'azienda nelle sue attività in pista.

Cosa molto importante, dato che all'inizio dello scorso anno la macchina era stata ufficialmente omologata come TCR avendo preso parte ai test del Balance of Performance, ci saranno alcune novità sul motore e nell'aerodinamica della parte anteriore, con i tecnici russi che hanno lavorato anche sulle sospensioni per rendere il mezzo più competitivo.

Al momento, quindi, le LADA restano presenti nella serie TCR russa, mentre un'altra era stata venduta nel giugno scorso alla Lubner Motorsport per correre nel VLN. C'è da capire se l'interesse si spoterà anche sulla scena internazionale, in particolar modo sui campionati TCR Europe (più abbordabile) o addirittura FIA WTCR (dal quale però LADA si era chiamata fuori a sorpresa quando ancora era WTCC per via dei costi altissimi).

condivisioni
commenti
A Dubai la Volkswagen della Autorama/Wolf-Power vince fra le TCR
Articolo precedente

A Dubai la Volkswagen della Autorama/Wolf-Power vince fra le TCR

Prossimo Articolo

KMW Motorsports e TMR Engineering raddoppiano: due Alfa Romeo TCR in IMSA

KMW Motorsports e TMR Engineering raddoppiano: due Alfa Romeo TCR in IMSA
Carica commenti
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Le TCR perdute: oggi chi fa da sè... non fa per tre Prime

Le TCR perdute: oggi chi fa da sè... non fa per tre

Le TCR Series hanno preso il via nel 2015 e ad oggi sono diversi i modelli delle Case presenti in pista, più o meno nuovi. Ma c'è anche qualcuno che in questi anni ha provato a mettersi in proprio, con risultati differenti e particolari. Scopriamo di chi si tratta.

TCR
6 ago 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Coletti-Filippi: "Alfa Giulia e Pure ETCR le nostre scommesse" Prime

Coletti-Filippi: "Alfa Giulia e Pure ETCR le nostre scommesse"

Intervista doppia esclusiva di Motorsport.com ai due piloti della Romeo Ferraris, che corrono con la Giulia ETCR nel campionato turismo elettrico: ecco le loro impressioni e aspettative di questa avventura.

ETCR
8 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021