Huff: "Hanno rifiutato la mia iscrizione a Macao, che seccatura!"

Il cambio di regolamenti per l'edizione 2016 delle gare sul Circuito da Guia ha negato al britannico di presenziare e dare l'assalto alla nona vittoria sullo storico tracciato.

Grande beffa per Rob Huff, che già assaporava l'idea di correre a Macao per eseguire la propria nona sinfonia sul Circuito da Guia.

Visto il cambio di regolamenti gli organizzatori della "Suncity Group Macau Guia Race 2.0T" hanno rifiutato l'iscrizione del britannico, che sul tracciato orientale ha trionfato per ben otto volte.

Le norme del 2016, infatti, impongono a tutti i concorrenti di aver già corso in questa stagione con una vettura TCR o dotata do motore 2 litri turbo, cosa che Huff non ha potuto al momento ancora fare, visto che la Honda Civic che guida nel WTCC ha un motore 1,6 litri turbo.

"E' una situazione piuttosto frustrante nella quale non mi ero mai trovato prima - ha affermato il nativo di Cambridge a Motorsport.com - Avevo già il budget, gli sponsor, trovato l'auto, gli ingegneri e i meccanici, oltre natuaralmente ad aver già prenotato voli e hotel. Sarà stata una coincidenza sfortunata, certo è che scoccia parecchio..."

Fatto curioso è che il suo compagno di squadra Tiago Monteiro, protagonista del WTCC con Civic ufficiale, invece a Macao ci sarà, dato che qualche mese fa ha preso parte alla prima gara della TCR Benelux con la Honda della Boutsen Ginion Racing.

Le polemiche, dunque, proseguono dopo la decisione presa dalla FIA di aprire le iscrizioni anche alle vetture 2 litri turbo, cosa che ha fatto storcere il naso a molti nel mondo TCR non appena è stata pubblicata la prima entry list.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati TCR
Evento Macao
Circuito Circuito da Guia
Piloti Rob Huff
Articolo di tipo Intervista