Demoustier abbandona la DG Sport, seconda Opel Astra a disposizione

Il pilota francese ha preferito concentrarsi sul RallyCross e la squadra belga sta cercando il secondo pilota da affiancare ad Homola per le ultime tre gare dell'anno.

Demoustier abbandona la DG Sport, seconda Opel Astra a disposizione
Grégoire Demoustier, DG Sport Compétition, Opel Astra TCR
Grégoire Demoustier, DG Sport Compétition, Opel Astra TCR
Grégoire Demoustier, DG Sport Compétition, Opel Astra TCR
Grégoire Demoustier, DG Sport Compétition, Opel Astra TCR
Grégoire Demoustier, DG Sport Compétition, Opel Astra TCR
Grégoire Demoustier, DG Sport Compétition, Opel Astra TCR
Grégoire Demoustier, DG Sport Compétition, Opel Astra TCR
Grégoire Demoustier, DG Sport Compétition, Opel Astra TCR
Carica lettore audio

Altro colpo di scena alla DG Sport Compétition nel giro di pochissime settimane: Grégoire Demoustier ha comunicato al team che abbandonerà con effetto immediato il programma che lo vedeva impegnato in TCR International Series.

Ciò significa che la seconda Opel Astra TCR del team è ora disponibile per chiunque voglia salirci. Queste sono le parole che la squadra belga ha utilizzato nel suo comunicato, dopo che il pilota francese (che già aveva sostituito Pierre-Yves Corthals) ha scelto di proseguire la sua stagione concentrandosi sul RallyCross.

Demoustier ha parlato domenica sera al termine delle gare tenutesi ad Oschersleben con i suoi superiori, prendensosi le proprie responsabilità: "Pensavo di correre anche le ultime tre gare dell'anno in TCR International Series, ma alla fine ho deciso di concentrarmi sul World Rallycross Championship, dato che l'evento previsto in Francia coincide con il weekend TCR in Thailandia. Desidero comunque ringraziare la DG Sport Compétition per i bei momenti passati assieme al team, per la professionalità e la gentilezza che mi hanno mostrato".

A questo punto bisognerà capire chi andrà ad affiancare ai box Mat'o Homola per gli appuntamenti di Buriram, Zheijang ed Abu Dhabi, dato che le due Opel sono già state spedite in estremo oriente.

"Purtroppo le nostre difficoltà derivano da un ritardo nello sviluppo tecnico dovuto alla scelta dell'ultimo momento di impegnarsi in TCR Series - ha ammesso Christian Jupsin, responsabile della DG Sport - La nostra Opel Astra ora è molto più competitiva su tutte le piste e lo ha dimostrato conquistando la pole position e il secondo posto su tracciati diversi come Salzburgring ed Oschersleben. Stiamo cercando un pilota veloce con il budget giusto che possa portare a termine la stagione corrente; ottenendo buoni risultati si potrà discutere della sua permanenza all'interno della squadra nel 2018, annata che vogliamo affrontare con grandi aspettative".

condivisioni
commenti
La JAS Motorsport presenta la nuova Honda Civic Type-R TCR
Articolo precedente

La JAS Motorsport presenta la nuova Honda Civic Type-R TCR

Prossimo Articolo

La Golf del Nero-GSR Racing Team fa bella figura a Palanga

La Golf del Nero-GSR Racing Team fa bella figura a Palanga
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Monteiro risorge all'Inferno (Verde) Prime

Le migliori gare del 2021: Monteiro risorge all'Inferno (Verde)

Nel 2017 ha visto la morte in faccia, nel 2018 ha lottato per tornare e il 2021 del portoghese nel WTCR è cominciato come meglio non potesse sognare: trionfo da Campionissimo al Nordschleife, sulla pista più dura e assassina del mondo.

WTCR
13 gen 2022
Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali Prime

Nella tana del Cinghiale: Tarquini raccontato da amici e rivali

Annunciato il suo addio alle corse a tempo pieno, Gabriele Tarquini si appresta ad affrontare una nuova vita dopo tantissimi anni di carriera ed esperienze. Motorsport.com ha parlato con alcuni dei suoi più stretti amici e accerrimi rivali per conoscere aneddoti e restroscena che vi proponiamo in esclusiva.

WTCR
14 nov 2021
Le TCR perdute: oggi chi fa da sè... non fa per tre Prime

Le TCR perdute: oggi chi fa da sè... non fa per tre

Le TCR Series hanno preso il via nel 2015 e ad oggi sono diversi i modelli delle Case presenti in pista, più o meno nuovi. Ma c'è anche qualcuno che in questi anni ha provato a mettersi in proprio, con risultati differenti e particolari. Scopriamo di chi si tratta.

TCR
6 ago 2021
Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni Prime

Tarquini: bravura e intelligenza che fanno vincere a 59 anni

Ad Aragón il "Cinghiale" ha ottenuto l'ennesima vittoria di una carriera che pare non fermarsi mai. Ma oltre alle qualità di pilota, l'abruzzese conta sulla passione e una testa che da anni gli consente di restare al top: ecco come.

WTCR
13 lug 2021
Coletti-Filippi: "Alfa Giulia e Pure ETCR le nostre scommesse" Prime

Coletti-Filippi: "Alfa Giulia e Pure ETCR le nostre scommesse"

Intervista doppia esclusiva di Motorsport.com ai due piloti della Romeo Ferraris, che corrono con la Giulia ETCR nel campionato turismo elettrico: ecco le loro impressioni e aspettative di questa avventura.

ETCR
8 lug 2021
Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde) Prime

Monteiro: dalla quasi morte alla resurrezione all'Inferno (Verde)

Il portoghese sul Nordschleife ha inaugurato la stagione 2021 del WTCR con una grandissima vittoria, che è la seconda nella serie dal rientro del 2019 dopo l'incidente che per poco lo ha ucciso. Ecco come è arrivata e perché è molto più reale della precedente.

WTCR
13 giu 2021
WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde) Prime

WTCR: il Paradiso per pochi eletti parte dall'Inferno (Verde)

Il Mondiale Turismo riparte nel weekend con le gare del Nurburgring, ma il sapore è sempre più quello di un campionato riservato esclusivamente agli ufficiali e ai più ricchi, estromettendo di fatto quei team che potevano ambire a qualcosa di grande con il concetto TCR.

WTCR
30 mag 2021
WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta Prime

WTCR: l'uscita delle Alfa Romeo è una doppia sconfitta

La Romeo Ferraris non schiererà più le sue Giulietta nella massima serie turismo per via di un regolamento che mette sempre più da parte i privati, confermando ancora una volta la cecità sportiva dei vertici del Biscione.

WTCR
25 mar 2021