Comini, tutti i numeri di un degno Campione

Lo svizzero ha dimostrato durante la stagione di meritarsi il Titolo Piloti, combattendo con ongi tipo di avversario

"Vorrei complimentarmi con Stefano Comini per la vittoria del Titolo Piloti, penso sia un degno Campione TCR", sono state le prime parole che Rob Huff, fresco vincitore di Gara 1, ha pronunciato in conferenza stampa ieri a Macao.

In effetti bisogna ammettere che lo svizzero si è davvero meritato questo premio della stagione inaugurale della TCR International Series. Il pilota della Target Competition aveva iniziato con la vittoria a Sepang e ieri ha chiuso i giochi trionfando sul Circuito da Guia.

Durante l'anno ha dimostrato una costanza e una consistenza davvero invidiabili, nonostante le diverse difficoltà incontrate, fra le quali la carenza di budget, che gli hanno fatto rischiare di dover abbandonare la scena.

Comini è stato il pilota più vincente grazie ai sei successi ottenuti, ai quali vanno sommati altricinque piazzamenti a podio, oltre alle 20 conclusioni in zona punti su 22 round.

Un altro fattore da tenere in considerazione è sicuramente la determinazione del ticinese, il quale si è dovuto confrontare con piloti molto forti e più esperti di lui come Pepe Oriola, Jordi Gené e Gianni Morbidelli.

"Sono orgoglioso di quello che ho fatto perché ho davvero lavorato tantissimo per tutto l'anno, soprattutto per ottenere il budget. Sono riuscito a gestire a dovere la pressione psicologica in questa battaglia, mentre altri non ce l'hanno fatta. Penso che questo Titolo dimostri quanto bravura, determinazione e duro lavoro alla fine possano fare la differenza", ha dichiaratoComini.

E dopo essere stato incoronato Campione TCR, il ragazzo di Lugano ora è pronto per un altro grande evento: mercoledì c'è in programma il suo matrimonio! Congratulazioni!

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati TCR
Evento Macao
Sub-evento Domenica, gara
Circuito Circuito da Guia
Piloti Stefano Comini
Articolo di tipo Commento