Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
MotoGP
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
WU in
07 Ore
:
32 Minuti
:
11 Secondi
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
4 giorni
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
4 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso

Florian Thoma trionfa in una Gara 2 da brividi a Dubai

condivisioni
commenti
Florian Thoma trionfa in una Gara 2 da brividi a Dubai
Di:
27 gen 2018, 12:37

Lo svizzero si aggiudica il successo con la sua Golf precedendo quelle di Homola ed Engstler, mentre Giovanni e Giacomo Altoè sono quarto e sesto al termine di grandi battaglie durate per tutta la gara. Male Papantonis e Ryba, Veglia penalizzato.

Luca Engstler
Luca Engstler
Luca Engstler
Mato Homola
Vetture allineate
Atmosfera in pit lane
Meccanici al lavoro
Giacomo Altoè
Vetture allineate
Atmosfera in pitlane
Membri del team Mouhritsa Racing
Florian Thoma
Florian Thoma
Florian Thoma

Il grande weekend di Dubai per il Liqui Moly Team Engstler si conclude nel migliore dei modi con la vittoria di Florian Thoma in Gara 2 della TCR Middle East International Series.

Lo svizzero ha imitato il suo compagno di squadra Luca Engstler, al trionfo in Gara 1 senza rivali, prendendo il comando delle operazioni fin dal primo giro e scappando via a bordo di una Volkswagen Golf GTI TCR che sembrava volare sul tracciato degli Emirati Arabi.

Thoma, che si porta a casa il secondo successo nel TCR dopo quello ottenuto nel 2017 ad Oschersleben nel round della TCR Germany Series, è scattato benissimo dalla terza fila della griglia invertita risalendo al terzo posto, poi ha superato in sequenza Costas Papantonis e Giovanni Altoè, e con pista libera ha spinto fino alla bandiera a scacchi rifilando distacchi pesantissimi a tutti.

Alle sue spalle è stata grandissima bagarre fin dalle prime battute. Papantonis, che si era guadagnato la pole position con il 10° posto in qualifica, allo spegnimento dei semafori aveva avuto un buono spunto, poi ha dovuto cedere il passo ad Altoè, Thoma e anche a Mat'o Homola nel corso del terzo giro.

Infine per il greco del Mouhritsa Racing Team c'è stato il mesto ritiro al sesto passaggio a causa di un contatto alla curva 11 con la Volkswagen di Lorenzo Veglia che ha danneggiato irreparabilmente la sua SEAT León TCR.

La lotta per il podio si è protratta per tutti i 14 giri e risolta proprio nell'ultimo a disposizione: il trio di piloti armati di vetture con cambio DSG della TCR Academy e preparate dalla Pit Lane Competizioni non si è risparmiato alcun colpo. Homola, Veglia e Giovanni Altoè si sono ritrovati più volte a contatto, raggiunti anche dalla Volkswagen di Engstler.

Sul traguardo è stato Veglia a transitare secondo davanti alle Golf di Homola, Engstler e all'Audi RS 3 LMS TCR di Altoè, ma poco dopo si è visto recapitare una sanzione di 30" per il precedente contatto con Papantonis che fa scivolare la Golf del piemontese in fondo alla classifica. Per lui si tratta della seconda penalità consecutiva dopo quella rimediata ad Abu Dhabi in Gara 2 che lo aveva privato del successo.

In Top5 abbiamo anche la Volkswagen Golf GTI TCR del Team Engstler/HR Spezialfedern condotta da Kai Jordan, mentre Giacomo Altoè ha sofferto parecchio i 30kg di zavorra che gravavano la sua Audi RS 3 LMS TCR DSG; per il ragazzo di Adria la rimonta si è fermata al sesto posto davanti alla Golf DSG di Jordi Oriola (TCR Academy/Pit Lane Competizioni).

Ottavo Danny Kroes che prende i primi punti al debutto con l'Audi RS 3 LMS TCR DSG della TCR Academy/Pit Lane Competizioni, mentre Martin Ryba non ha sfruttato al meglio la partenza dalla prima fila dello schieramento e con la Golf del Brutal Fish Racing Team è stato velocemente risucchiato dal gruppo fino a transitare nono sotto la bandiera a scacchi.

La classifica piloti vede a questo punto Engstler in vetta con 89 punti, seguito da Giacomo Altoè a quota 75 e con Homola terzo a 64 lunghezze quando manca solamente l'appuntamento previsto in Bahrain il 23-24 febbraio.

Florian Thoma: "Diciamo che è stato abbastanza semplice fin dall'inizio, quando sono riuscito a superare diverse vetture e a guadagnare molto. Dopo si è trattato di condurre in sicurezza fino alla fine, voglio comunque ringraziare il team per l'incredibile lavoro svolto. Hanno dato a me e a Luca due auto fantastiche e velocissime sena che avessimo problemi in entrambe le gare. Ora il mio obiettivo è terminare il campionato sul podio".

Mat'o Homola: "Ho provato a recuperare all'inizio, ma Giovanni Altoè era veramente veloce e non riuscivo a superarlo sul rettilineo. Successivamente ho cominciato ad avere problemi con il raffreddamento del motore, per cui ho provato ad attaccarlo senza arrivare al contatto. Lui si è difeso bene, poi Veglia mi ha passato e con tutti i contatti che ci sono stati nell'ultimo giro mi ritengo fortunato ad avere terminato secondo. Ringrazio il mio team e il mio meccanico, Sergio, ha fatto un ottimo lavoro; purtroppo non abbiamo parlato perché lui sa solo l'italiano, ma ho visto che è un ottima persona e mi è piaciuto molto".

Luca Engstler: "E' stata una gara dura, nel primo giro sono stato aggressivo e ho lottato con Veglia. Dopo mi sono detto che era meglio cercare di seguirlo perché comunque era veloce e poteva trainarmi. Ha funzionato. L'auto era buona, ma non come in Gara 1 perché quando battagli per guadagnare posizioni è tutto diverso. Ad esempio, avendo altre macchine davanti la temperatura dell'acqua spesso superava i 100°. In termini di titolo il terzo posto è ottimo".

TCR Middle East Series - Dubai: Gara 2

Prossimo Articolo
Luca Engstler domina Gara 1 a Dubai, a podio Giacomo Altoè e Veglia

Articolo precedente

Luca Engstler domina Gara 1 a Dubai, a podio Giacomo Altoè e Veglia

Prossimo Articolo

Ecco il Success Ballast per le gare in Bahrain

Ecco il Success Ballast per le gare in Bahrain
Carica commenti