TCR Italy: Scuderia del Girasole con due Cupra Leon Competición

condivisioni
commenti
TCR Italy: Scuderia del Girasole con due Cupra Leon Competición
Di:

Il team di Bernasconi sarà presente con due nuovi modelli per il Campione Tavano e il rientrante Pellegrinelli. L'obiettivo è sviluppare l'auto velocemente ed essere ai vertici il prima possibile.

La Scuderia del Girasole conferma la propria presenza nel TCR Italy anche per la stagione 2020 e lo fa con la nuovissima Cupra Leon Competición TCR.

Il team di riferimento per Cupra Racing in Italia era al lavoro da tempo sull'acquisto e ricezione delle neonate vetture che la Casa di Martorell ha presentato a metà febbraio.

Tarcisio Bernasconi, responsabile di Scuderia del Girasole, nelle ultime settimane a Motorsport.com aveva più volte confermato l'interesse a partecipare alla serie turismo tricolore, ma solamente con la versione 2020 della Leon e non più con le "vecchie" Cupra che negli ultimi due anni hanno vinto il titolo con Salvatore Tavano.

Oggi è arrivata finalmente l'ufficialità che il Campione in carica siciliano ci sarà, e con lui un nuovo compagno di squadra, Simone Pellegrinelli, visto che - finalmente - la coppia delle Cupra è arrivata a destinazione.

“Il racing è nel DNA di Cupra e sono molto fiero di portare al debutto con la mia squadra e i nostri piloti le prime due Cupra Leon Competición nel TCR Italy 2020 - afferma Bernasconi - Cercheremo di sviluppare la vettura al meglio, per regalare subito emozioni forti a tutti gli appassionati dopo questo lungo periodo di necessario digiuno dal mondo delle corse".

“Un grazie speciale alla divisione Cupra Italia capitanata da Pierantonio Vianello, che ha creduto in noi anche in questo momento particolare, confermando l’investimento, riconoscendo il mondo del motorsport come pilastro fondamentale, e mantenendo alto l’entusiasmo per il nuovo brand CUPRA, che è dedicato a tutti coloro che hanno il coraggio di inseguire un sogno".

“In questo momento le due Cupra Leon Competición sono in allestimento nella nostra sede Cupra di Vergiate, per affrontare la prima sfida sul circuito toscano del Mugello. Stiamo vivendo un clima di massima euforia per l’arrivo delle nostre due auto nuove, ma anche per la ripartenza del nostro motorsport e siamo felici di far parte della tribù Cupra”.

Vianello, Direttore di Cupra Italia, ha aggiunto: “Dal suo lancio due anni fa, il marchio Cupra ha dimostrato di avere la competizione nel DNA e ha da sempre svolto un ruolo pioneristico; le nuove Cupra Leon Competición sono state appositamente sviluppate per poter soddisfare i requisiti e regolamenti del campionato TCR Italy e il legame con la squadra e Salvatore, che hanno dominato gli ultimi campionati, ci riempie di orgoglio e ottimismo. Di certo ci sarà tanto da fare, lavorando come sempre a testa bassa. In bocca al lupo anche al nuovo arrivato nel team, Simone”.

Come detto, Tavano è confermatissimo al volante della nuova Leon e con la sua esperienza dovrà cercare di sviluppare la macchina fin da subito per poi difendere il tricolore che da due anni ha in bacheca.

“Ho avuto modo di provare il prototipo della macchina nuova in qualche sessione di test in pista a porte chiuse alla fine dello scorso anno, essendo stato coinvolto anche nello sviluppo della stessa. La vettura nuova è totalmente diversa rispetto alla precedente, sicuramente è più professionale e con molte più opzioni di settaggio".

"Il potenziale è decisamente più alto, ma la pausa forzata del Coronavirus ha anche fatto sì che le vetture siano arrivate giuste per l’inizio del campionato, e quindi bisognerà fare la gara anche contro l’orologio per acquisire la dovuta esperienza e avere il tempo di sviluppare i nuovi set up".

“L'obiettivo è sssere competitivi il più presto possibile, durante il primo weekend di gara dovremo concentrarci sull’affidabilità e sull’accumulare più chilometri possibile che saranno preziosi per analizzare i dati e quindi cominciare un lavoro di sviluppo. Alla lunga in ottica campionato sicuramente mi aspetto di essere competitivo e ce la metterò tutta per difendere il titolo che abbiamo conquistato con Cupra negli ultimi anni".

“E’ un progetto su cui tutte le parti coinvolte hanno investito notevoli energie e caparbietà al fine di essere protagoniste: dalla Casa madre alla divisione italiana di Cupra, dalla Scuderia del Girasole by Cupra Racing a me stesso e tutto il mio entourage, ci siamo impegnati a fondo e continueremo a farlo, per portare alla giusta ribalta il nuovo modello della CUPRA Leon Competicion TCR".

"Inoltre avrò un nuovo compagno in Simone Pellegrinelli, lo conosco da tantissimo tempo, confido nel fatto che possa dare una mano al team, soprattutto sul velocizzare l’apprendistato della nuova vettura e possa essere competitivo il prima possibile per dare il giusto apporto a tutta la compagine”.

Pellegrinelli viene invece da due stagioni di inattività, ma con alle spalle diverse esperienze nel mondo del turismo, specialmente con le Seat.

“Essere pilota ufficiale Cupra e guidare la nuova Leon Competición TCR al suo debutto mi riempie di orgoglio ed è uno stimolo in più a fare bene - commenta il bergamasco - Manco dalla pista da due anni, ma forse proprio per questo sono molto carico: le corse mi sono mancate. Essere pilota è come vivere una seconda vita, hai un ritmo diverso fin da quando inizi a prepararti per le trasferte; devo dire che in questo periodo in cui mi sono dedicato maggiormente al lavoro, ho desiderato sempre di tornare a correre. Adesso si è presentata una grande opportunità e non me la sono lasciata sfuggire!"

“Sono particolarmente motivato perché vestirò i colori della Scuderia del Girasole by Cupra Racing di Tarcisio Bernasconi, che conosco da anni: con questa squadra ho iniziato a correre in macchina 15 anni fa, al volante di una Seat Leon, e con loro ho vinto la Seat Ibiza Cup nel 2013. Con la Scuderia del Girasole by Cupra Racing c’è un family-feeling: è come tornare a casa”.

“Mi sento agonisticamente pronto, anche perché mi sto dedicando molto alla corsa e alla palestra. Si parte sempre per stare il più avanti possibile, l’obiettivo dunque è almeno il podio e - perché no? – anche qualche vittoria. Sono molto curioso di provare la nuova Cupra Leon Competición e cercherò di imparare il più velocemente possibile anche da Salvatore Tavano, che ha vinto il TCR Italy nelle ultime due stagioni consecutive con Cupra e ha collaborato allo sviluppo della macchina”.

Scorrimento
Lista

Salvatore Tavano, Scuderia del Girasole by Cupra Racing, Cupra Leon Competición TCR

Salvatore Tavano, Scuderia del Girasole by Cupra Racing, Cupra Leon Competición TCR
1/1

Foto di: ACI Sport

TCR Italy: Romagnoli e Proteam insieme con la Volkswagen DSG

Articolo precedente

TCR Italy: Romagnoli e Proteam insieme con la Volkswagen DSG

Prossimo Articolo

TCR Italy: due gare per Savoia con la Golf di Elite-Gretaracing

TCR Italy: due gare per Savoia con la Golf di Elite-Gretaracing
Carica commenti